sacchetti di plastica consumati quest'anno:
 
download di firefoxottimizzato per Mozilla Firefox
 (clicca sull'icona per il download)

Eventi nazionali

SETTIMANA NAZIONALE "PORTA LA SPORTA" 2013: ULTIMA CHIAMATA! (novembre '13)

Il pianeta è malato e la cura sei tu...ma se non porti neanche la sporta, che cura sei?
Dal 16 al 24 Novembre in tutta Italia

settimana nazionale porta la sporta 2013

HANNO PARTECIPATO ALLA SETTIMANA NAZIONALE 2013:

Provincia di Bergamo, LABTER della Provincia di Pesaro e Urbino - Comuni di: Cento FE, Eraclea VE, Gaggio Montano BO, Sapri SA, Camerano AN, Taglio di Po RO, Poggio Berni RM, Anguillara Sabazia RM, Castagneto Carducci LI, Castelnuovo Cilento SA, Boves CN, Canale CN, Pistoia PT, Feltre BL, Malcesine VR, Granarolo dell'Emilia BO, Fauglia PI, Cesano Boscone MI, Castellina PI, Cefalù PA, Bolzano Vicentino VI, Rudiano BS, Gorizia, Sequals PN, Cossignano AP, Manoppello PE, Faenza RA, Quarrata PT, Gallarate VR, Viterbo, Vigodarzere PD, Dairago MI, Maiolati Spontini AN, Montebelluna TV, Saracena CS, Nus AO, Gussago BS, Lecco, Gallarate VA - Agno Chiampo Ambiente, Associazione A.U.S.S. di Sapri, CEAS Centro Idea Comune di Ferrara, Statte TA con CEA "Janet Ross" - Tutte le sedi di Eataly (Torino, Roma, Firenze, Bari, Genova, Milano, Pinerolo, Monticello), Centro Commerciale I Gigli di Campo Bisenzio (FI), Alì Aliper, Conad Adriatico (Leclerc , Conad , City e Margherita), Dimar spa (Mercatò, Bigstore, Maxisconto, Famila), Dao Conad, Despar Nordest, Nordiconad, Simply® Italia (Simply, IperSimply e PuntoSimply), Sogegross con Basko, Unes Supermercati, Sì con te Supermercati, Unicoop Tirreno

Si chiude con il 2013 la stagione degli eventi nazionali della Campagna Porta la Sporta con il lancio della quarta edizione della Settimana Nazionale che avverrà in concomitanza con la SERR - Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti - dal 16 al 24 novembre.
Con la quarta ed ultima edizione della Settimana Nazionale si vuole ribadire che la campagna ora “passa la palla” non perché la missione sia compiuta, (tutt'altro..) ma per invitare tutti a giocare nel proprio ruolo, perché le problematiche ambientali si possono affrontare solamente con un approccio di sistema e lavoro di squadra.
Come per le edizione passate- e a maggior ragione per questa edizione che partecipa alla SERR- possono concorrere tutte le iniziative che abbiano come obiettivo la prevenzione e la riduzione degli imballaggi e di altri articoli usa e getta (spesso sostituibili con soluzioni riutilizzabili) che fanno crescere la nostra pattumiera aggravando il consumo di risorse.
Pertanto i partecipanti alla settimana potranno promuovere a scelta nella loro comunità azioni come l'adozione della sporta così come di altre soluzioni che eliminino o sostituiscano il monouso con soluzioni riutilizzabili o prodotti adatti all'uso multiplo.

segue >>
Il consumo dello shopper usa e getta dipende dal venditore

E' il proprietario o il direttore del punto vendita a creare, direttamente o indirettamente (con le istruzioni o l'informazione impartita al personale) il consumo, alimentando con l'omaggio di sacchetti, un'abitudine che la maggior parte dei clienti sarebbe disponibile a cambiare. Questo in estremissima sintesi l'insegnamento tratto dai 6 mesi di monitoraggio sul consumo di sacchetti nei 13 comuni che hanno fatto a gara per ottenere il minore consumo possibile di sacchetti “usa e getta” partecipando alla competizione Sfida all'ultima sporta.

Da novembre 2012 ad aprile 2013 si è tenuta un'iniziativa mai realizzata prima che ha visto 13 comuni fare a gara per ottenere il minore consumo possibile di sacchetti “usa e getta”. Per determinare il vincitore (che ha ricevuto un montepremi pari a 20.000 euro da destinare alla scuola locale) si è effettuato un puntuale monitoraggio degli acquisti effettuati con e senza sacchetto. Sono stati oltre 180 i punti vendita coinvolti tra supermercati e negozi del piccolo commercio.
Interessanti i dati sul consumo dei sacchetti usa e getta rilevati durante i sei mesi, che testimoniano una realtà molto diversificata come consumo, anche all'interno di uno stesso comune e di uno stesso genere merceologico.

Tra i livelli di consumo registrati nei negozi del piccolo commercio si va da una percentuale di vendite effettuate con cessione di shopper inferiore al 5 o 10 % a casi in cui la percentuale di vendite con sacchetto arriva anche oltre all'80%.

Da un'indagine effettuata per individuarne le cause è risultato che nei negozi dove il sacchetto veniva messo a pagamento lo smercio passava da basso a estremamente basso. Per contro nei negozi con un alto smercio di sacchetti il sacchetto non veniva solamente omaggiato, ma fornito automaticamente, anche senza richiesta da parte del cliente.

Questo ovviamente spiega perché la sporta non sia ancora l'opzione prevalente nei negozi (e soprattutto nei mercati rionali). Tra i supermercati, complice l'addebito dello shopper sullo scontrino, è andata decisamente meglio con la metà dei punti vendita che si è piazzata con una percentuale di acquisti “shopper free” compresa tra l'80 e l'88% degli acquisti. Sono solamente 3 su 19 i punti vendita dove ancora quasi la metà dei clienti si serve dei sacchetti usa e getta.

Il resoconto completo è disponibile in questa pagina, nella sezione Primo Piano.

settina porta la sporta 2013Tempo di bilanci

L'evento si presta anche per fare un bilancio sugli oltre quattro anni trascorsi dalla data di lancio nel marzo del 2009. Sono stati quattro anni intensi ricchi di iniziative e interazioni in un contesto nazionale in cui l'interesse verso le tematiche ambientali è progressivamente cresciuto.
E' aumentato il numero degli articoli e spazi di approfondimento dedicati alla sostenibilità ambientale e Green Economy sulle principali testate nazionali; quasi tutte hanno ora una sezione che tratta di ambiente e/o un inserto cartaceo. Si sono parallelamente moltiplicati anche i siti di informazione ambientale ed è aumentato l'attivismo sui temi dei beni comuni (acqua, consumo di suolo, gestione rifiuti, ecc).
Da quando si è svolta a Copenaghen nel dicembre 2009 la 15° Conferenza ONU sui cambiamenti climatici il livello di percezione dei rischi ambientali connessi all'attuale modello di consumo è sicuramente aumentato nell'opinione pubblica. Complici soprattutto i disastri ambientali avvenuti negli ultimi anni che avranno conseguenze devastanti per moltissimo tempo: lo sversamento di greggio da una piattaforma petrolifera nel Golfo del Messico nel 2010 e l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima del 2011 sempre più grave e geograficamente impattante.

Il pianeta è malato: emettiamo il doppio dei gas serra che le foreste ed oceani del mondo possono assorbire

I rapporti della comunità scientifica internazionale, sempre più corposi e dettagliati si sono susseguiti da più fonti ma all'unisono nell'indicare sempre meno differito nel tempo il punto di non ritorno, a meno che non si intervenga urgentemente per cambiare il passo.
Che non sia possibile replicare l'attuale modello di consumo e di economia europeo con una popolazione che conterà oltre 9 miliardi di persone entro il 2050, con 3 miliardi in più di consumatori della classe media al 2030 è ormai assodato.
Per mettere a tacere definitivamente i negazionisti del clima è arrivato lo scorso settembre il quinto Rapporto di Valutazione dell’IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change-Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici), frutto di 6 anni di lavoro e sintesi di 9000 pubblicazioni scientifiche.
Dall'evidenza scientifica riassunta nel Sommario per i Decisori Politici (SPM) scaturisce la necessità di urgenti e significative azioni da parte dei Governi per dimezzare le emissioni di gas serra onde evitare il più catastrofico dei 4 possibili scenari disegnati nel rapporto.
E a proposito di oceani arriva pochi giorni dopo la presentazione del rapporto Ipcc anche sul quel fronte una conferma sconfortante con il rapporto IPSO/UCN “The State of the Ocean 2013: Perils, Prognoses and Proposals” a lanciare un preoccupante allarme sul degrado ambientale degli oceani e su impatti che sembrano progredire molto più velocemente di quanto si pensasse.
Gli oceani stanno assorbendo gran parte del global warming e livelli senza precedenti di CO2, ma l'effetto combinato di stress (acidificazione, calo dei livelli di ossigeno nel mare causato dai cambiamenti climatici e dal “run-off” dell’azoto, inquinamento e pesca eccessiva) sta minando la capacità degli oceani di poter svolgere ancora a lungo quelle funzioni essenziali per la vita sulla Terra.

CHE ALTRO FARE SE NON AGIRE?

E' evidente che vista la posta in gioco è impensabile affidare una tale responsabilità solamente alla politica o a quei settori produttivi che si sono rivelati ad oggi incapaci di agire con una visione di lungo termine. Questo significa che ogni soggetto in grado di contribuire ad un miglioramento deve assumersi la sua parte di responsabilità/compito per interagire con gli altri soggetti in modo coordinato e sistemico: mondo industriale, accademico, associativo e società civile tutta.
Anche la società civile deve abbandonare alibi a giustificazione di abitudini dannose per l'ambiente e passare dal dire al fare BENE. Si susseguono i sondaggi che registrano una consapevolezza socio ambientale in crescita nei cittadini che, sempre a parole, si dichiarano disponibili a impegnarsi ad abbassare la propria impronta ecologica e a premiare negli acquisti le aziende più impegnate verso la sostenibilità. Secondo una ricerca condotta nel luglio 2013 da Ipsos, il 63% degli italiani ritiene che la CSR (responsabilità sociale di impresa) dovrebbe orientare tutte le scelte aziendali e rientrare nella strategia dell’impresa.
Anche sul fronte aziendale si registra una consapevolezza crescente tra i Ceo intervistati a livello internazionale per il Global Compact Paper delle Nazioni Unite. Pur ritenendo di non fare abbastanza per affrontare le sfide della sostenibilità globale una schiacciante maggioranza degli intervistati ritiene le questioni ambientali e sociali importanti per il futuro delle loro attività e vede le pratiche sostenibili come la strada per la crescita e l'innovazione, oltre che portatrici di un vantaggio competitivo nel proprio settore.
Il commento eloquente di Connie Hedengaard, Commissaria europea per il clima, durante un evento di presentazione del V Rapporto IPCC “Se il vostro dottore vi dicesse che siete al 95% malati iniziereste a curarvi oppure no? “

COME ADERIRE

Le istruzioni su come partecipare e i materiali di comunicazione per l'evento personalizzabili si trovano scaricabili dalla griglia Allegati Informativi.
Per questa quarta edizione della Settimana Nazionale gli Enti locali e le Associazioni che vogliono aderire possono farlo mandando una semplice mail di adesione per essere inseriti tra i partecipanti senza compilare la scheda di adesione e dettaglio delle iniziative come nelle precedenti edizioni. Accanto ai nomi dei partecipanti inseriremo un avviso di consultare i siti web dei partecipanti per avere maggiori informazioni. Per partecipare invece alla settimana SERR è necessario scaricare dal sito dell'iniziativa la scheda di partecipazione e la carta di partecipazione che contiene le istruzioni e inviare la scheda compilata entro il 30 ottobre alla segreteria SERR.

Allegati informativi sull'evento
- Comunicato stampa di lancio
- Comunicato stampa: "Al via la settimana nazionale"
Come partecipare: suggerimenti operativi Locandina evento
formato A4
- formato A3
Banner per l'evento scaricabili

Spot audio Settimana nazionale "Porta la sporta 2013"

(versione1 )


Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso)
- formato *.mp3

(versione 2)


Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso)
- formato *.mp3

eataly torino
i gigli
oasi
maxitigre
ali spa
conad adriatico
margherita di conad
conad
conad city
leclerc conad
mercatò gruppo dimar
big store gruppo dimar
maxisconto gruppo dimar
famila gruppo dimar
dao conad
despar triveneto
nordiconad
simply sma
ipersimply
punto simply
gruppo sogegross- basko
unes Supermercati
Sì con te Supermercati
unicoop tirreno

ACCORDO ANCI/CONAI - Riscriviamolo insieme da protagonisti! (luglio '13)

accordo anci-conai: riscriviamolo da protagonistiQuesta iniziativa è stata lanciata nel 2013 come Associazione Comuni Virtuosi in vista del rinnovo per il quinquennio 1/4/14 – 31/3/19 dell' Accordo di Programma Quadro nazionale sottoscritto da Anci e Conai.
Tale accordo nella parte generale, conferma la garanzia di ritiro universale, da parte dei Consorzi di Filiera, dei rifiuti di imballaggio conferiti al servizio pubblico di raccolta su tutto il territorio nazionale eregola la quantità dei corrispettivi economici da riconoscere ai Comuni, (o ai soggetti da essi delegati), per i “maggiori oneri” o costi sostenuti per la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio.
Nella convinzione che l'accordo in scadenza andasse profondamente revisionato l'ACV ha presentato il 2 luglio 2013 nella Sala Conferenze Stampa di Palazzo Montecitorio un Dossier redatto in collaborazione con ESPER che conteneva e motivava una serie di proposte che sono state sottoscritte da oltre 200 Comuni e diversi Consorzi.
Per conoscere l'iniziativa ed approfondire l'argomento consultare la pagina dell'iniziativa. Per rimanere aggiornati sugli sviluppi, consultare la sezione articoli correlati della pagina.

Sfida all'ultima Sporta Premio Scuole: vince la squadra di Ponsacco PI (giugno '13)

scontriniVa alla squadra di Ponsacco in provincia di Pisa il premio di 3000 euro offerto da Banca Marche.
Partita a dicembre si è conclusa a fine aprile, dopo cinque mesi, la competizione di Sfida all'ultima Sporta dedicata alle scuole che ha visto circa 10.000 ragazzi di 20 comuni gareggiare con entusiasmo.

Per cinque mesi sono stati pazientemente raccolti da insegnanti, genitori, e referenti comunali gli scontrini di supermercato senza addebito di shopper usa e getta portati a scuola dai ragazzi che valevano come punti.
Per raccogliere quanti più scontrini possibili i ragazzi hanno coinvolto amici e parenti e trasmesso un messaggio importante: basta “usa e getta” quando si fa la spesa perché costa davvero poco abituarsi a portare una sporta riutilizzabile.

segue >>

Gli scontrini raccolti sono stati complessivamente 224.439.
La squadra di Ponsacco formata da 376 ragazzi ne ha collezionati ben 24.507 che corrisponde a 65,18 scontrini a testa.
Seguono al secondo e al terzo posto Pomezia RM e Santa Maria a Monte PI rispettivamente con un valore pro capite di scontrini raccolti pari a 59,77 e 59,41.

assessore gianniniBarbara Giannini, Assessore all'Ambiente di Ponsacco commenta così la vittoria “ Conoscevo la campagna e quando ho visto la proposta per le scuole della “Sfida all'ultima sporta” mi è sembrata una buona occasione per lanciare un messaggio positivo alla cittadinanza, attraverso i nostri ragazzi.
L'esperienza è stata più che positiva da tanti punti di vista, e l'entusiasmo che i ragazzi hanno dimostrato, è stato sufficiente per ripagarci di tutto il lavoro fatto.
Vorrei ringraziare Banca Marche per lo sforzo fatto nella costituzione dell'importante montepremi, con il quale hanno lanciato un sassolino tra la nostra cittadinanza, dando il via ad un onda di buone abitudini a tutela del territorio, che ancora mostra i suoi effetti malgrado il termine della sfida.

Abbiamo ricevuto dall'Assessore Giannini anche i complimenti per il nostro lavoro che ci siamo sentiti di meritarci in pieno durante il lavoro di controllo della montagna di scontrini arrivati con corriere in tre scatole!
Ci è ovviamente dispiaciuto non aver potuto premiare tutti ma la coperta era stretta.
Ci auguriamo di essere riusciti con l'aiuto delle insegnanti a fare toccare con mano ai ragazzi, e attraverso loro alle famiglie che cambiare stili di vita spreconi che fanno male all'ambiente si può fare, basta volerlo!

Ecco le squadre partecipanti in ordine di arrivo che ringraziamo per essersi messe in gioco:
Ponsacco PI - Pomezia RM - Santa Maria a Monte PI - Sassocorvaro PS - Melendugno LE - Massa Marittima GR - Ponte nelle Alpi BL- Pratolino Vaglia FI - Airuno LC - Saronno VA - Illasi VR - Rubano PD - Zola Predosa BO - Furtei CA, Segariu CA, Villamar VS - Chiampo VI - Rivalta TO - Castellabate SA - Ferrandina MT - Nonantola MO - Pompei NA.

PS: A proposito di raccolta differenziata... gli scontrini non si conferiscono con la carta ma si buttano nell'indifferenziato!

Al Comune veneto di Rubano il montepremi di 20.000 euro di “Sfida all'ultima sporta” (maggio '13)

Lorenzo Segato rubanoI numeri della competizione: 6 mesi di monitoraggio sul consumo del sacchetto usa e getta in 13 comuni con 159.236 cittadini coinvolti e 2.929.660 di acquisti effettuati “shopper free”.

Si è conclusa il 30 aprile la competizione nazionale "Sfida all'Ultima Sporta" promossa dall'Associazione dei Comuni Virtuosi, con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e dell'Anci che ha visto 13 Comuni gareggiare per ridurre il consumo dello shopper usa e getta.

Si tratta, in assoluto, della prima iniziativa realizzata: per sei mesi, nei Comuni partecipanti si è effettuato un puntuale monitoraggio degli acquisti effettuati con e senza sacchetto. Sono stati 180 i punti vendita coinvolti tra supermercati e negozi del piccolo commercio.

Il premio di 20.000 euro offerto complessivamente da tre sponsor, Banca Marche, sponsor principale, Frà Production e Novamont Spa, va al Comune di Rubano, in provincia di Padova, che ha realizzato il miglior risultato, pari al 33,07% : valore pro capite di acquisti realizzati senza cessione gratuita o onerosa di shopper.
segue >>
Al Comune di Nonantola, in provincia di Modena, va invece il premio offerto da Fareraccolta.it per l'impegno e l'efficacia dell'azione che ha portato il Comune ad avere il più alto numero di esercizi, del piccolo commercio coinvolti, incluso il settore ambulante.
Le attività economiche - in collaborazione con l'Amministrazione Comunale - potranno aderire, a costo zero, a un progetto di marketing incentrato sull'incentivazione della raccolta differenziata.
I cittadini riceveranno, a ogni conferimento di materiale in apposite macchine compattatrici, dei buoni spendibili nei negozi partecipanti al progetto.

I dati sul consumo di shopper
Interessanti i dati sul consumo dei sacchetti usa e getta rilevati durante i sei mesi, che testimoniano una realtà molto diversificata come consumo, anche all'interno di uno stesso comune.
Questi dati forniranno materiale e spunti per uno studio più circonstanziato di prossima uscita sul sito di Porta la Sporta.
Tra i negozi del piccolo commercio monitorati ci sono infatti alcuni casi, estremamente virtuosi, con una percentuale di vendite effettuate con cessione di shopper inferiore al 5 o 10 %, quando il sacchetto, per lo più biodegradabile e compostabile, è a pagamento.
Dove il sacchetto viene invece “omaggiato”, che purtroppo è ancora l'opzione prevalente nei negozi (e soprattutto nei mercati), ci sono casi in cui la percentuale di vendite con sacchetto arriva anche oltre all'80%.
Tra i supermercati, complice l'addebito dello shopper sullo scontrino, va decisamente meglio: con punti vendita dove l'88% degli acquisti è shopper free. Ma ci sono anche un paio di casi -su 22 punti vendita- dove ancora quasi la metà dei clienti si serve dell'usa e getta.

sfida all'ultima sportaIl significato dell'iniziativa
"Questa iniziativa è stata pensata per dimostrare ai partecipanti che, per orientare i nostri stili di vita verso una maggiore sostenibilità ambientale, serve informazione e un lavoro di squadra a lungo termine. Essa ha consentito la misurazione del consumo di sacchetti e messo in evidenza le differenze, anche notevoli, esistenti tra un esercizio e l'altro in uno stesso Comune.
Alla luce di questi dati gli Enti locali potranno consapevolmente proseguire con iniziative mirate, che affrontino in modo più ampio la necessità di ridurre, attraverso la prevenzione, lo spreco connesso a una cattiva gestione delle risorse e conseguente eccessiva produzione di rifiuti.
E' necessario fare il possibile per rallentare il degrado dei sistemi naturali del pianeta per le future generazioni e investire nell'educazione ambientale.
Ecco perché il montepremi andrà a beneficio della scuola locale, un settore pubblico in cui si è invece progressivamente disinvestito,"
spiegano gli organizzatori.

Grande soddisfazione a Rubano
“Siamo stati sin da subito entusiasti circa l'iniziativa” – chiosa l'assessore all'ambiente Lorenzo Segato –“ ci siamo divertiti a metterci in gioco coinvolgendo i cittadini, le scuole e gli esercizi commerciali del Comune. Siamo molto soddisfatti di avere vinto il monte premi messo disposizione dagli sponsor, che useremo per effettuare interventi necessari per migliorare la sicurezza statica degli edifici scolastici. Inoltre, questo premio ci permetterà di sbloccare altre risorse - già in nostro possesso - con le quali pensiamo di acquistare attrezzature scolastiche utili sia per migliorare l'offerta scolastica ma anche per conservare in modo corretto il cibo avanzato nelle mense, rendendolo disponibile per i più bisognosi. Continueremo sempre a lavorare per una sensibilizzazione ambientale sul territorio, prima di tutto per ridurre i rifiuti e poi per differenziarli sempre meglio".

Nonantola pronta a partire con FareRaccolta
Soddisfazione anche a Nonantola per il riconoscimento all'impegno ottenuto con la collaborazione di Geovest, società interamente pubblica che gestisce il servizio raccolta rifiuti su 11 Comuni del modenese e del bolognese.
"Siamo pronti a partire con questo nuovo progetto di marketing a cui daremo il dovuto risalto e informazione non appena saranno definiti tutti gli aspetti operativi. Approfitteremo come Amministrazione Comunale dell'occasione di coinvolgimento del tessuto produttivo e commerciale che l'adesione a FareRaccolta comporta, sia per migliorare la raccolta differenziata a livello qualitativo che per sensibilizzare operatori commerciali e cittadini sulle buone pratiche di prevenzione del rifiuto"
commenta Ornella Bonacina, Assessore all'Ambiente.

Approfondimenti

I partecipanti alla Sfida
I comuni che si sono messi in gioco: Inzago MI, Vanzago VA, Caronno Pertusella VA ,Vaprio D'Adda MI , Chiampo VI, Noventa PD, Rubano PD, Teolo PD, Nonantola MO, Sorbolo PR, Prata PN, Azzano Decimo e Corridonia MC.

Il progetto di “Porta la Sporta”
L'iniziativa è promossa all'interno del progetto di Porta la Sporta che dal 2009 mira a diffondere consapevolezza tra i diversi soggetti: pubblici, aziendali, del settore no profit e semplici cittadini sull'urgenza di cambiare modelli di consumo incompatibili con un pianeta dalle risorse finite.
Per uscire dall'attuale modello di economia lineare, basato sullo sfruttamento intensivo delle risorse che non tiene conto dei tempi di rigenerazione necessari ai sistemi naturali, va invertita totalmente la rotta senza perdere altro tempo prezioso.
Non ci sono alternative possibili in un pianeta che si avvia ad ospitare nove miliardi di abitanti. Bisogna andare verso un nuovo modello di economia “circolare”, dove non ci sia produzione di scarti ed inquinamento, ma materiali che restano il più a lungo possibile all'interno di diversi cicli economici caratterizzati dalla massima efficienza. I prodotti del futuro vanno pertanto concepiti in modo che possano essere condivisi, riutilizzati, riparati e riciclati (in modo efficiente).

30 maggio 2013

Sfida all'ultima sporta sta per concludersi (aprile '13)

sfida all'ultima sportaSi avvicina la data del 30 aprile che sancisce la fine della competizione durata sei mesi tra i 13 comuni che hanno “resistito” sino all'ultimo. Il nome del comune vincitore che si aggiudicherà i 20.000 euro concessi dagli sponsor: Banca Marche, Frà Production e Novamont, verrà reso noto dopo il 20 maggio 2013.
Grazie al contributo di FareRaccolta.it si è potuto istituire un “premio all'impegno” che andrà al comune che si è maggiormente distinto nella promozione e conduzione dell'iniziativa raggiungendo il miglior coinvolgimento e partecipazione possibile tra cittadini, esercizi commerciali e scuole nell'arco dei sei mesi.

Il premio consta nello sviluppo e gestione a “costo zero” per le attività economiche del Comune vincitore del riconoscimento di un progetto di FareRaccolta.it della durata di un anno.
Il progetto comporta l'istallazione di una “tecnologia” per la raccolta differenziata, macchine compattatrici in grado di erogare buoni sconto ad ogni conferimento di materiale, spendibile nei negozi partecipanti al progetto.
Tutto il progetto e la tipologia di imballaggi che si sceglierà di conferire (in genere materiali da destinare a recupero) viene disegnato a seconda delle esigenze e con il coinvolgimento degli esercizi commerciali ma anche delle scuole e di tutto il comparto artistico, culturale, enogastronomico e artigianale del territorio.
Il sistema viene preparato con la possibilità di riconoscimento utente tramite “carta elettronica” e sistema di comunicazione GPRS utile supporto per eventuali progetti sperimentali dell'amministrazione comunale e/o del gestore dei rifiuti . I rifiuti raccolti (altamente selezionati), vengono lasciati da valorizzare al gestore preposto al servizio di raccolta differenziata.

AI NASTRI DI PARTENZA I 14 COMUNI CHE SI METTERANNO IN GIOCO con Sfida all'ultima Sporta (ottobre '12)

locandina della competizione sfida all'ultima sportaSono 14 i comuni ammessi alla competizione nazionale "Sfida all'Ultima Sporta" -che ha ottenuto il patrocinio del ministero dell'Ambiente e dell'Anci- per un totale complessivo di 170.000 cittadini impegnati a ridurre il consumo usa e getta per un periodo di sei mesi.
In questo caso si potrà davvero affermare che ogni azione conta perché il comune che registrerà più acquisti effettuati nei negozi aderenti senza consumo di sacchetti usa e getta nell'arco di sei mesi - dal 1 novembre 2012 al 30 aprile 2013 - si aggiudicherà il premio di 20.000 euro offerto complessivamente da tre sponsor: Banca Marche , sponsor principale, Frà Production con il suo marchio Ecottonbag e Novamont.
La competizione riservata agli enti locali che avevano raggiunto non meno del 60% di raccolta differenziata nel 2011 e una popolazione compresa tra gli 8000 e i 17000 abitanti, parteciperà alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti SERR che avrà luogo dal 17 al 25 novembre in tutta Europa.
I 14 comuni che sono stati ammessi rappresentano in misura maggiore le regioni Lombardia e Veneto, entrambe con 4 comuni partecipanti : Inzazo MI, Vanzago VA, Caronno Pertusella VA ,Vaprio D'Adda MI, Chiampo VI, Noventa PD, Rubano PD, Teolo PD. Seguono l'Emilia Romagna e il Friuli Venezia Giulia con due comuni, Nonantola MO e Sorbolo PR la prima e Prata PN e Azzano Decimo PN la seconda. E per finire Piemonte e Marche rappresentati da Santena TO e Corridonia MC.
L'indice di raccolta differenziata dei partecipanti al 2011 va da un minimo del 64% ad un massimo dell'82%. Il comune vincitore utilizzerà il premio per progetti di riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici locali o per progetti che prevedono la riduzione del consumo di plastica all'interno dei locali scolastici o mense.
segue >>

LA STORIA

Sfida all'ultima sporta è un format che si è ispirato ad un'iniziativa d'oltreoceano "Reusable Bag Challenge" che ha visto nel 2009 in Colorado oltre 30 cittadine e un'intera contea fronteggiarsi in una gara a quale comunità consuma meno sacchetti. Gli esercizi commerciali aderenti, dai negozi di vicinato ai supermercati, hanno conteggiato, per un periodo di 6 mesi, i sacchetti risparmiati sulla base degli acquisti effettuati dai clienti senza utilizzare sacchetti monouso di qualunque materiale. ll premio in palio, una fornitura di pannelli solari completa di installazione, acquisita con il contributo degli sponsor è andato a beneficio della scuola locale del comune vincitore, Basalto. La sfida, che ha entusiasmato migliaia di partecipanti ha permesso un risparmio complessivo per l'ambiente di oltre 5 milioni di sacchetti con risultati che si sono mantenuti nel tempo.
L'idea è partita da un giovane abitante di Telluride amante della natura, Dave Allen e a lui verrà dedicata questa prima iniziativa italiana.

GLI SPONSOR

BANCA MARCHE
banca marcheBanca Marche è lo sponsor principale che ci ha permesso di concretizzare un'iniziativa a cui tenevamo in modo particolare. Banca Marche è stata l'unica banca che si è proposta di fare una diffusione della nostra campagna verso i propri correntisti.
L'estratto conto del dicembre 2009 inviato agli oltre 400.000 correntisti conteneva sul retro un invito ad usare borse riutilizzabili e a richiedere presso le filiali le borse di Banca Marche con il logo di porta la sporta. Inoltre anche la veste grafica del Bilancio Sociale 2009 è stata dedicata alla campagna con una sensibilizzazione sull'impatto della plastica negli ambienti marini.

Banca delle Marche SpA è stata costituita tra il 1994 e il 1995 per effetto della fusione fra le Casse di Risparmio di Macerata, Pesaro e Jesi. Banca Marche ha conservato la tradizionale attenzione al territorio, caratteristica che ha sempre contraddistinto le realtà creditizie da cui ha avuto origine. La rete di vendita è organizzata in Zone Territoriali strutture decisionali cui vengono demandate le competenze e le deleghe in ordine ai rapporti intrattenuti con la clientela. Ad esse fanno capo oltre 300 filiali che operano su Marche, Umbria, Emilia, Romagna, Lazio, Abruzzo, Molise ed una rete di Responsabili Private, Responsabili Enti e Referenti Imprese.

FRA' PRODUCTION SPA
ecottonbag di fra' productionLa FRA' Production Spa ha lanciato nel 2009 l'Ecottonbag una borsa a rete in cotone prodotta interamente in Italia nello stabilimento in provincia di Asti per grandi utenti nazionali ed internazionali.
Dal primo modello presentato nel 2009 in rete di cotone - disponibile in due misure e anche nella versione in cotore biologico- si è passati alla realizzazione di borse a rete in poliestere colorato. In linea con i tempi in cui, oltre all'esigenza di ritornare al riutilizzo, si deve porre al tempo stesso un freno al consumo di risorse, l'Ecottonbag di ultima generazione si può realizzare anche con materiali post consumo derivanti dalla raccolta differenziata della plastica. Un primo progetto di borse a rete realizzate con poliestere riciclato è avvenuto in Piemonte nel pinerolese. Sebbene il progetto abbia interessato la versione grande dell' Ecottonbag, il procedimento, ben illustrato da questo video, rimane identico anche per il formato più piccolo che, tramite l'iniziativa Mettila in rete, viene presentato come un'alternativa riutilizzabile da promuovere all'interno dei reparti ortofrutta della GDO.

La Frà Production è attiva da quasi cinquant'anni a livello nazionale e internazionale, collocandosi in una posizione primaria in termini di innovazione tecnologica e qualità produttiva.
L’ampio bagaglio tecnico e culturale dell’azienda è dimostrato dal numero di brevetti e marchi detenuti, a partire da Surgifix, la prima rete elastica tubolare per medicazione a Euronet (settore alimentare) e all'Ecottonbag.
L'attività dell'azienda si svolge a Cisterna d'Asti dove hanno sede la Direzione e gli uffici (Fondo) e la produzione della gamma medicale (Mattutina) e a Dusino San Michele, sede della produzione della gamma alimentare.

NOVAMONT SPA
novamontNovamont Spa produce famiglie di plastiche biodegradabili sviluppate sulla base di tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni. Tali bioplastiche sono commercializzate con il marchio Mater-Bi® e costituiscono i primi risultati del progetto “Chimica Vivente per la Qualità della Vita”.
Oggi, grazie all’esperienza maturata, Novamont propone un’ulteriore evoluzione del suo modello di sviluppo. Si chiama “bioraffineria integrata nel territorio” e prevede l’utilizzo di materie prime rinnovabili prodotte localmente e in filiera integrata, per la realizzazione di prodotti che nascono dalla terra e che alla terra ritornano, attivando tutto il settore della chimica da fonti rinnovabili.
Mater-Bi® è la prima famiglia di biopolimeri in grado di eguagliare o superare le performance delle plastiche tradizionali, col vantaggio di essere completamente biodegradabili e compostabili, minimizzando l’impatto ambientale.
Mater-Bi® è un prodotto certificato biodegradabile e compostabile secondo norme internazionali e nazionali (EN13432, UNI EN14995, ASTM D6400) da parte di enti accreditati quali Vinçotte (OK Compost) DIN-CERTCO (Kompostierbar), IIP - Istituto Italiano Plastici (certificati UNI - IIP), Certiquality (Compostabile CIC), BPI - Biodegradable Products Institute Usa e JBPA - Japan Bioplastics Association.

MODULISTICA DELLA COMPETIZIONE (da leggere e scaricare)
modulo di partecipazione
(da compilare e inviare)

PREMIO NAZIONALE SFIDA ALL'ULTIMA SPORTA PER LE SCUOLE - 2012! (dicembre '12)

Oltre 10.000 ragazzi in 24 comuni partecipano al Premio Nazionale Scuole
Parte con il 1 dicembre 2012 la competizione nazionale "Sfida all'Ultima Sporta" a cui prendono parte oltre 10.000 ragazzi appartenenti a istituti scolastici di ogni ordine dislocati in 24 comuni italiani, che si concluderà il 30 aprile 2013.

PREMIO NAZIONALE SFIDA ALL'ULTIMA SPORTA PER LE SCUOLE - 2012! (ottobre '12)

SFIDA ALL'ULTIMA SPORTA PER I NEGOZIGrazie ad un ulteriore contributo offerto da Banca Marche - già sponsor principale della Sfida tra i Comuni - è stato possibile istituire un premio nazionale anche per la categoria Scuole. La squadra che otterrà il miglior punteggio tra gli istituti che parteciperanno alla competizione nazionale di Sfida all'ultima Sporta nelle scuole, che partirà dal 1 dicembre 2012 per un periodo di cinque mesi, si aggiudicherà un premio in denaro pari a 3.000 euro.
L'iniziativa partecipa alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti SERR che avrà luogo dal 17 al 25 novembre. La possibilità di gareggiare a livello nazionale e vincere un premio in denaro si apre quindi sia per gli istituti scolastici dei comuni partecipanti alla competizione nazionale -di cui l'iniziativa specifica per le scuole può costituire un'iniziativa collaterale- sia per tutti gli altri istituti scolastici sul territorio nazionale.
Possono iscriversi al premio nazionale le scuole che contano un minimo di 250 unità per squadra partecipante. Le squadre possono essere formate da ragazzi che frequentano gli istituti scolastici di un comune che gareggiano con squadre di altri comuni, oppure squadre formate da ragazzi di un istituto scolastico che gareggiano contro un altro istituto della stessa o altra città. Vince la squadra che ha raccolto il maggiore numero di scontrini validi su base procapite che valgono come punti. Per scontrino valido si intende uno scontrino di supermercato che comprenda un minimo di cinque articoli acquistati e non contenga un addebito di sacchetti monouso.

Qualora non fosse stato possibile trovare una squadra contro la quale gareggiare e pertanto non fosse possibile iscrivere la competizione locale è possibile iscriversi come singola squadra. In questo caso si gareggerà con altre squadre a livello nazionale e l'ente organizzatore saremo noi. Contattateci per maggiori informazioni.

Le competizioni locali che vogliono partecipare al premio e sono in possesso dei requisiti richiesti (come da capitolo seguente) devono iscriversi entro il 15 novembre inviando la propria candidatura a: adesioni@portalasporta.it.
segue >>

Chi può partecipare al Premio nazionale e come

Al premio nazionale possono concorrere sia singole squadre che squadre partecipanti a competizioni locali tra diversi comuni o tra istituti di una stessa città ( numero minimo di 250 partecipanti e per la durata di cinque mesi ). La competizione parte il 1 dicembre per concludersi il 30 aprile. Le scuole dei 14 comuni già in gara per la competizione tra comuni possono partecipare ma i premi non sono cumulabili (1).

Per partecipare il referente organizzativo e/o ente promotore deve notificare, nella mail di iscrizione: adesioni@portalasporta.it, dettagli relativi come: una descrizione dell'iniziativa, il numero dei partecipanti, la composizione delle squadre, la composizione del montepremi locale (se esistente) e i riferimenti del contatto.

Entro 15 giorni dalla conclusione della competizione (15 maggio 2012) gli enti organizzatori locali dovranno comunicare i risultati alla segreteria del premio. Verrà dichiarata vincitrice la squadra che avrà raccolto il quantitativo più alto di scontrini con le caratteristiche richieste su base pro-capite. La vincita verrà confermata dopo aver preso visione degli scontrini che dovranno essere obbligatoriamente spediti alla segreteria del premio.
La segreteria organizzatrice della scuola vincitrice verrà informata della vincita e le verrà richiesto di fornire i dettagli del conto corrente presso cui lo sponsor dovrà effettuare il bonifico.
(1) Se per ipotesi la scuola di uno dei 14 comuni che già partecipano alla sfida tra comuni si iscrivesse al premio scuole e raggiungesse il punteggio più alto potrà aggiudicarsi il premio nazionale scuole solamente se il comune di riferimento non risulterà vincitore del premio per i comuni.

Che cos'è Sfida all'ultima Sporta nelle scuole

Sfida all'ultima Sporta a scuola è un format di competizione che può interessare singoli ragazzi di una classe, classi , istituti scolastici o popolazione scolastica appartenente ad un comune che competendo in una gara singolare si impegnano a ridurre il consumo monouso.
Il vincitore è infatti il soggetto concorrente che riesce a raccogliere in un periodo prestabilito, il maggior numero di scontrini relativi a spese effettuate nei supermercati ( qualunque) dove non ci sia l'addebito del sacchetto monouso.
Questo presuppone che i ragazzi, allo scopo di raccogliere il maggior numero di scontrini possibile, si rivolgano a parenti e amici per ottenere scontrini validi chiedendo di non utilizzare sacchetti monouso ma una pratica borsa o altre soluzioni riutilizzabili.
Le iniziative locali di Sfida all'ultima sporta possono essere organizzate da enti promotori come amministrazioni comunali, provinciali, unioni di comuni o consorzi che gestiscono la raccolta rifiuti trovando uno sponsor per creare il montepremi e creando una segreteria organizzativa che coordini e regoli la competizione con il supporto dei suggerimenti che mettiamo a disposizione nella sezione scuola.
Il montepremi locale può essere costruito a cura dell'ente organizzatore grazie al contributo di sponsor o partner tecnici presenti sul territorio da contattare e può consistere in un premio in denaro, materiale utilizzabile per attività didattiche, biglietti omaggio per eventi culturali, teatro,cinema, musei, oppure prodotti, oggetti eco-sostenibili da donare ai ragazzi.

TEMPO SINO AL 30 SETTEMBRE PER ISCRIVERSI AL BANDO PER SFIDA ALL'ULTIMA SPORTA (maggio '12)

Una gara per comuni con un numero di abitanti tra le 8.000 e 17.000 unità e con un indice di raccolta differenziata dal 60% in su promossa dall’Associazione dei Comuni Virtuosi, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e dell'ANCI.

locandina della competizione sfida all'ultima sportaSbarca in Italia Sfida all'ultima sporta ispirata a Reusable Bag Challenge che ha visto nel 2009 in Colorado oltre 30 cittadine e un'intera contea fronteggiarsi in una gara a quale comunità consuma meno sacchetti. Gli esercizi commerciali aderenti, dai negozi di vicinato ai supermercati, hanno conteggiato, per un periodo di 6 mesi, i sacchetti risparmiati sulla base degli acquisti effettuati dai clienti senza utilizzare sacchetti monouso di qualunque materiale. ll premio in palio, una fornitura di pannelli solari completa di installazione, acquisita con il contributo degli sponsor è andato a beneficio della scuola locale del comune vincitore, Basalto. La sfida, che ha entusiasmato migliaia di partecipanti ha permesso un risparmio complessivo per l'ambiente di oltre 5 milioni di sacchetti con risultati che si sono mantenuti nel tempo.
L'idea è partita da un giovane abitante di Telluride amante della natura, Dave Allen e a lui verrà dedicata l'iniziativa italiana che parteciperà alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti SERR che si terrà dal 17 al 25 Novembre 2012. (www.menorifiuti.org>>)

La versione nostrana, che si avvale della collaborazione della Cooperativa E.R.I.C.A. come Partner Tecnico, può essere lanciata grazie al contributo totale di 20.000 euro che verrà donato al comune vincitore da tre sponsor: Banca Marche sponsor principale, Frà Production con il suo marchio Ecottonbag e Novamont.
Qualora altre aziende volessero aggiungersi potrebbe concretizzarsi un premio anche per un eventuale secondo classificato.
segue >>
L'opzione di destinare il monte premi alla scuola del comune vincitore viene mantenuta con convinzione ed entusiasmo anche nel progetto di questa edizione italiana, non solamente per aiutare la nostra scuola ormai in grave emergenza di risorse, ma perché si può così mettere in luce il fatto che è nelle nuove generazioni che bisogna investire.
Compito degli adulti è fare il possibile per consegnare alle future generazioni un ambiente più pulito ma anche trasmettere loro un valore importante come il rispetto per l'ambiente che non deve rimanere solamente una dichiarazione di principio e di intenti. Rispettare l'ambiente è un impegno molto concreto, significa tenerne conto nelle scelte e nelle azioni che compiamo ogni giorno: da come viaggiamo a cosa, come e quanto compriamo. Cominciare a porsi delle domande su come vengano fatti i prodotti che compriamo e cosa succeda dopo che li buttiamo - o a riflettere sulle conseguenze che i nostri atti quotidiani apparentemente banali possano avere sullo stato di salute dell'ambiente - è il primo passo che ci può portare a fare scelte di consumo informato e consapevole.

I comuni che hanno i requisiti richiesti, e cioè un numero di abitanti compreso tra le 8.000 e le 17.000 (1) unità e un indice di raccolta differenziata non inferiore al 60%, possono prendere visione del bando e del regolamento e inviare la loro candidatura a partire dal 28 maggio 2012 e sino al 30 settembre 2012 utilizzando l'apposito modulo di domanda allegato al regolamento (pag.4).
Dopo le opportune verifiche verranno considerate le prime venti candidature valide pervenute e verrà compilata una lista di attesa a cui attingere in caso di rinunce. L'inizio previsto per la partenza della competizione è il 1 novembre 2012.

La competizione prevede che in ogni comune partecipante venga istituita una segreteria organizzativa che avrà il compito di conteggiare, con la collaborazione di negozi e supermercati locali aderenti all'iniziativa, i dati degli shopper monouso risparmiati. Vengono cioè conteggiate esclusivamente le vendite effettuate senza fornitura, a titolo gratuito o oneroso, di sacchetti monouso per un periodo di sei mesi. La segreteria organizzativa avrà il compito di tramettere tali dati alla segreteria nazionale e di coinvolgere tutti gli abitanti attraverso una comunicazione costante e con l'aiuto di iniziative locali di sensibilizzazione in modo che il consumo di sacchetti su base procapite venga drasticamente ridotto.

(1) In considerazione dell'interesse manifestato da diversi comuni con popolazione oltre ai 15.000 abitanti il limite viene spostato dai 16.000 abitanti della prima versione di questo bando ai 17.000 attuali.

GLI SPONSOR

BANCA MARCHE
banca marcheBanca Marche è lo sponsor principale che ci ha permesso di concretizzare un'iniziativa a cui tenevamo in modo particolare. Banca Marche è stata l'unica banca che si è proposta di fare una diffusione della nostra campagna verso i propri correntisti.
L'estratto conto del dicembre 2009 inviato agli oltre 400.000 correntisti conteneva sul retro un invito ad usare borse riutilizzabili e a richiedere presso le filiali le borse di Banca Marche con il logo di porta la sporta. Inoltre anche la veste grafica del Bilancio Sociale 2009 è stata dedicata alla campagna con una sensibilizzazione sull'impatto della plastica negli ambienti marini.

Banca delle Marche SpA è stata costituita tra il 1994 e il 1995 per effetto della fusione fra le Casse di Risparmio di Macerata, Pesaro e Jesi. Banca Marche ha conservato la tradizionale attenzione al territorio, caratteristica che ha sempre contraddistinto le realtà creditizie da cui ha avuto origine. La rete di vendita è organizzata in Zone Territoriali strutture decisionali cui vengono demandate le competenze e le deleghe in ordine ai rapporti intrattenuti con la clientela. Ad esse fanno capo oltre 300 filiali che operano su Marche, Umbria, Emilia, Romagna, Lazio, Abruzzo, Molise ed una rete di Responsabili Private, Responsabili Enti e Referenti Imprese.

FRA' PRODUCTION SPA
ecottonbag di fra' productionLa FRA' Production Spa ha lanciato nel 2009 l'Ecottonbag una borsa a rete in cotone prodotta interamente in Italia nello stabilimento in provincia di Asti per grandi utenti nazionali ed internazionali.
Dal primo modello presentato nel 2009 in rete di cotone - disponibile in due misure e anche nella versione in cotore biologico- si è passati alla realizzazione di borse a rete in poliestere colorato. In linea con i tempi in cui, oltre all'esigenza di ritornare al riutilizzo, si deve porre al tempo stesso un freno al consumo di risorse, l'Ecottonbag di ultima generazione si può realizzare anche con materiali post consumo derivanti dalla raccolta differenziata della plastica. Un primo progetto di borse a rete realizzate con poliestere riciclato è avvenuto in Piemonte nel pinerolese. Sebbene il progetto abbia interessato la versione grande dell' Ecottonbag, il procedimento, ben illustrato da questo video, rimane identico anche per il formato più piccolo che, tramite l'iniziativa Mettila in rete, viene presentato come un'alternativa riutilizzabile da promuovere all'interno dei reparti ortofrutta della GDO.

La Frà Production è attiva da quasi cinquant'anni a livello nazionale e internazionale, collocandosi in una posizione primaria in termini di innovazione tecnologica e qualità produttiva.
L’ampio bagaglio tecnico e culturale dell’azienda è dimostrato dal numero di brevetti e marchi detenuti, a partire da Surgifix, la prima rete elastica tubolare per medicazione a Euronet (settore alimentare) e all'Ecottonbag.
L'attività dell'azienda si svolge a Cisterna d'Asti dove hanno sede la Direzione e gli uffici (Fondo) e la produzione della gamma medicale (Mattutina) e a Dusino San Michele, sede della produzione della gamma alimentare.

NOVAMONT SPA
novamontNovamont Spa produce famiglie di plastiche biodegradabili sviluppate sulla base di tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni. Tali bioplastiche sono commercializzate con il marchio Mater-Bi® e costituiscono i primi risultati del progetto “Chimica Vivente per la Qualità della Vita”.
Oggi, grazie all’esperienza maturata, Novamont propone un’ulteriore evoluzione del suo modello di sviluppo. Si chiama “bioraffineria integrata nel territorio” e prevede l’utilizzo di materie prime rinnovabili prodotte localmente e in filiera integrata, per la realizzazione di prodotti che nascono dalla terra e che alla terra ritornano, attivando tutto il settore della chimica da fonti rinnovabili.
Mater-Bi® è la prima famiglia di biopolimeri in grado di eguagliare o superare le performance delle plastiche tradizionali, col vantaggio di essere completamente biodegradabili e compostabili, minimizzando l’impatto ambientale.
Mater-Bi® è un prodotto certificato biodegradabile e compostabile secondo norme internazionali e nazionali (EN13432, UNI EN14995, ASTM D6400) da parte di enti accreditati quali Vinçotte (OK Compost) DIN-CERTCO (Kompostierbar), IIP - Istituto Italiano Plastici (certificati UNI - IIP), Certiquality (Compostabile CIC), BPI - Biodegradable Products Institute Usa e JBPA - Japan Bioplastics Association.


MODULISTICA DELLA COMPETIZIONE (da leggere e scaricare)
modulo di partecipazione
(da compilare e inviare)

TORNA LA SETTIMANA NAZIONALE “PORTA LA SPORTA ” dal 14 al 22 APRILE 2012 (aprile '12)

settimana nazionale porta la sporta dal 14 al 22 aprile 2012

RICOMINCIAMO A RIUSARE!

Torna anche quest'anno la Settimana Nazionale Porta la Sporta -giunta alla sua terza edizione- che promuoviamo in collaborazione con le associazioni partner della campagna: WWF, Italia Nostra, Touring Club Italiano e Adiconsum e con il Patrocinio del Ministero dell'Ambiente.
Scopo di questo evento annuale è portare ad un pubblico sempre più vasto i temi e il progetto di Porta la Sporta che dal marzo del 2009 si è assunto il compito di far crescere nell'opinione pubblica una maggiore consapevolezza ambientale. Attraverso un'informazione mirata su quali siano le conseguenze dei nostri stili di vita e di consumo sullo stato attuale del pianeta e la proposta di alternative di consumo più sostenibili si è cercato di accelerare un cambiamento non più rimandabile. Ciascuno di noi deve essere consapevole che in ogni gesto quotidiano è possibile fare molto per diminuire la pressione sulle risorse naturali e senza provare alcun fastidio o fatica, anzi, traendone persino soddisfazione! Perché allora non passare dalle intenzioni ai fatti e trasmettere il messaggio?

segue >>

settimana nazionale porta la sporta dal 14 al 22 aprile 2012La settimana “Porta la Sporta” si propone di coinvolgere durante la sua durata quanti più soggetti possibili a partecipare con iniziative che abbiano come obiettivo la prevenzione e la riduzione degli imballaggi e di altri articoli usa e getta che fanno crescere la nostra pattumiera aggravando il consumo di risorse. A scelta, i partecipanti alla settimana potranno promuovere nella loro comunità azioni come l'adozione della sporta così come di altre soluzioni che eliminino o sostituiscano il monouso con soluzioni riutilizzabili o prodotti adatti all'uso multiplo. Vengono qui in aiuto le specifiche iniziative all'interno della campagna come Meno plastica per tutti, Mettila in rete e Sfida all'ultima sporta per scuole e negozi.
L'invito a partecipare è rivolto a ogni tipologia di azienda e impresa, al settore del retail (alimentare e non), associazioni e organizzazioni no profit, istituti scolastici di ogni grado, enti e istituzioni nazionali e locali, siti/blog, e, ovviamente, cittadini tutti.
I materiali di comunicazione correlati dell'evento come la locandina, il comunicato stampa e le istruzioni e suggerimenti su come partecipare si possono consultare o scaricare dalla griglia Allegati informativi sull'homepage del sito.
Altri suggerimenti si possono trovare visionando la sezione Entra in azione del sito.

E' stato creato anche un evento su facebook da condividere e per raccontarci il vostro impegno per l'ambiente quando fate la spesa.

Perché dobbiamo cambiare modelli di consumo
Consumiamo troppo e da troppo tempo preleviamo in maniera eccessiva e incontrollata ogni genere di risorse restituendo scarti solidi, liquidi e gassosi in quantità tali da non poter più essere metabolizzate dai sistemi naturali. Anche quando utilizziamo risorse rinnovabili, come le foreste, i prodotti agricoli o i pesci degli oceani dobbiamo renderci conto che tali risorse sono rinnovabili solo a patto che le preleviamo in una percentuale che sia rispettosa dei loro tempi di rigenerazione.
Sarà impossibile uscire dall'attuale crisi economica ed ambientale se non riusciremo a vivere nei limiti ecologici dell'unico pianeta che abbiamo a disposizione. Ma possiamo trasformare questa crisi in un'incredibile opportunità di miglioramento se saremo capaci di uscire dagli schemi attuali rispondendo con grande capacità di adattamento, con nuovi progetti economici e sociali, con nuovi comportamenti consapevoli capaci di dare una possibilità di futuro sulla terra anche alle prossime generazioni. Anche l'amara constatazione sulla lentezza delle risposte dei governi rispetto alla velocità dei cambiamenti climatici e del degrado ambientale ci deve spingere a metterci in gioco tutti, individualmente, come decisori politici, aziendali, cittadini. Dobbiamo tenere conto che i cambiamenti dall’alto avvengono, per lo più, quando ci sono governi rappresentativi di società mature dove la grande consapevolezza dei cittadini preme la politica ad agire. Quindi l’obiettivo è perseguibile agendo insieme: un'accresciuta consapevolezza dei singoli che adottano comportamenti più sostenibili spingerà automaticamente anche la politica di alto livello a fare le scelte giuste nei consessi internazionali così come a livello nazionale.

Un appuntamento internazionale per la sostenibilità
Parlando di sostenibilità in questo 2012 è impossibile non menzionare un importantissimo appuntamento internazionale: Rio+20, una nuova grande Conferenza delle Nazioni Unite che torna a Rio de Janeiro venti anni dopo la Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente e lo sviluppo nel giugno del 1992 e nota come Earth Summit.
Tra gli obiettivi: assicurare un impegno politico per uno sviluppo sostenibile, che comporti l'attuazione degli impegni già presi, finora non ottemperati, e che affronti le nuove emergenze di un pianeta che nel 2011 ha raggiunto i 7 miliardi di abitanti. E che secondo le Nazioni Unite potrebbe contarne più di 9 miliardi nel 2050. E' forte la speranza nella comunità scientifica internazionale che la Conferenza di Rio possa costituire un vero punto di svolta verso una nuova economia che metta al centro lo straordinario capitale naturale che costituisce la precondizione per qualsiasi tipo di sviluppo sociale ed economico dell'umanità.

Allegati informativi sull'evento
- Comunicato stampa di lancio
- Comunicato stampa: "Al via la settimana nazionale"
Come partecipare: suggerimenti operativi Scheda di Adesione
Locandina evento
formato A4
- formato A3
Volantino evento
formato A4 colori - A4 bn
Banner per l'evento scaricabili

Spot audio Settimana nazionale "Porta la sporta 2012"

(versione1 - voce femminile o maschile)
Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso )
- formato *.mp3

- formato *.wav (alta qualità/file compresso )
- formato *.mp3

(versione 2 - voce maschile o femminile)
Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso)
- formato *.mp3

- formato *.wav (alta qualità/file compresso)
- formato *.mp3

VAI ALLA PAGINA DEI PARTECIPANTI ALLA SETTIMANA. CLICCA QUI PER CONOSCERE I DETTAGLI>>

 

8 gallery torino
eataly torino
i gigli
     
ali spa
auchan
billa supermercati
big store gruppo dimar
coop adriatica
coop centro italia
Consorzio SAIT con Coop Trentino e Famiglia Cooperativa
coop liguria
coop lombardia
crai
dao conad
despar triveneto
esselunga maxisconto gruppo dimar mercatò gruppo dimar natura sì
nordiconad novacoop oasi simply sma
gruppo sogegross- basko
superdì e iperdì
maxitigre
unes Supermercati
unicoop tirreno

 

Settimana Nazionale “Porta la Sporta” dal 16 al 23 aprile 2011 promossa dall'Associazione dei Comuni Virtuosi, con il WWF, Italia Nostra, il TCI e Adiconsum (aprile '11)

dal 16 al 23 aprile settimana nazionale "porta la sporta"

Il comitato promotore dell'evento costituito dall'Associazione dei Comuni Virtuosi, dal WWF, da Italia Nostra, dal Touring Club Italiano e da Adiconsum con il Patrocinio del Ministero dell'Ambiente lancia la seconda edizione della settimana nazionale “Porta la Sporta” per promuovere l'utilizzo della borsa in sostituzione dei sacchetti monouso ma anche per ribadire un NO che deve diventare sempre più corale e partecipato verso il consumo usa e getta.
Aderiscono all'evento, che si terrà dal 16 al 23 Aprile 2010, il Coordinamento delle Agende 21, Rifiuti 21 network e Legambiente.
Questa seconda edizione della settimana nazionale acquista particolare significato nell'anno in corso, sia per l'entrata in vigore del divieto di commercializzazione per i sacchetti di plastica sia perché è stata da poco recepita nel nostro paese l'ultima direttiva europea in materia di gestione dei rifiuti che, per la prima volta, mette la prevenzione del rifiuto tra le azioni prioritarie da intraprendere.
segue >>
Scopo dell'evento è coinvolgere durante la settimana quanti più soggetti possibili a partecipare con eventi e iniziative che promuovano l'adozione della sporta e di altre soluzioni riutilizzabili che sostituiscano il monouso.
Allo scopo è stata lanciata all'interno della campagna l'iniziativa Mettila in rete che prevede l'adozione di una soluzione riutilizzabile per il settore ortofrutta nella grande distribuzione ma anche nel piccolo commercio.
L'invito a partecipare è rivolto a ogni tipologia di azienda e impresa, al settore commerciale, alimentare e non, associazioni e organizzazioni no profit, istituti scolastici di ogni grado, enti e istituzioni nazionali e locali e, ovviamente, singoli cittadini.
Un'altra iniziativa all'interno della campagna, adottabile in occasione della settimana, è Sfida all'ultima Sporta, una gara di riduzione del sacchetto monouso per comuni. Può essere promossa da Unioni di comuni, Provincie, Regioni, Consorzi, come enti autorevoli in grado di raccogliere fondi da sponsor destinati al comune vincitore che li potrà impiegare esclusivamente per lavori necessari agli edifici delle scuole locali.

locandina eventoLa settimana si propone di stimolare non solamente eventi limitati alla sua durata ma anche di promuovere e annunciare la partenza di iniziative che possano proseguire nel tempo. Per quanto riguarda invece le campagne già in atto, la settimana diventerà un'occasione per celebrare i risultati raggiunti e/o incrementare il livello di impegno in termini di risultati o di partecipazione ottenuta.

L'obiettivo primario della campagna Porta la Sporta è quello di eliminare progressivamente le soluzioni “usa e getta” quando si hanno a disposizione per lo stesso utilizzo della soluzioni a più basso impatto ambientale. Il sacchetto, che non è certamente il peggior nemico dell'ambiente, rappresenta però l'emblema del nostro consumismo e l'oggetto più presente del nostro quotidiano che riveste tutti i nostri acquisti. Allo stesso tempo è l'oggetto di cui possiamo fare più facilmente a meno dotandoci di una serie di borse riutilizzabili. La campagna, a partire dal racconto sul sacchetto di plastica, vuole far ragionare sull'uso improprio della plastica nell'usa e getta e sull'assurdità di sprecare energia e risorse preziose per soddisfare comodità momentanee e compromettere il futuro delle generazioni a venire.
Nel corso del 2010 siamo arrivati ad esaurire, già nel mese di agosto, le risorse che la terra è in grado di produrre in un anno. Non possiamo pertanto ignorare che i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità e la carenza di cibo e acqua non siano chiari segnali del fatto che non potremo più continuare a consumare 'a credito' senza conseguenze. Lo ha denunciato il Global Footprint Network che promuove la sostenibilità ambientale attraverso 'l'Impronta ecologica', uno strumento di contabilità ambientale che misura le risorse naturali disponibili e quante ne usiamo.
Il messaggio che questo evento vuole anche trasmettere è che tutti possiamo prender parte alla lotta ai cambiamenti climatici in atto, riducendo l'impronta ecologica determinata dai nostri stili di vita e che dobbiamo farlo formando un fronte di opinione unico capace di ottenere l'attenzione della politica e dell'industria stimolandoli a intraprendere scelte improntate alla sostenibilità invece che allo sfruttamento e al saccheggio delle risorse naturali in diminuzione: acqua potabile, foreste, terreni fertili, ecc.

Hanno già dato la loro adesione preventiva alcuni partecipanti all'edizione dello scorso anno:
le Provincie di Bergamo, Como, Lecco, Olbia-Tempio, Pesaro-Urbino. Come gruppi della grande distribuzione partecipano invece: Auchan, Despar Triveneto, Esselunga, Natura Sì, Simply Sma e Unes Supermercati.

Per sapere come partecipare come singoli cittadini, siti o blog, associazioni, enti, istituzioni, istituti scolastici leggere l'allegato Come Partecipare: suggerimenti operativi scaricabile dalla griglia Allegati informativi e visionare i materiali informativi e di comunicazione lì messi a disposizione.
Altri suggerimenti si possono trovare visionando la sezione Entra in azione. Per avere un aggiornamento sulle linee guida che la campagna persegue, anche alla luce degli ultimi avvenimenti, leggere il nostro ultimo comunicato stampa dal titolo: Un divieto sui sacchetti come stimolo per cambiare.

Allegati informativi sull'evento
info in breve
- comunicato s. di lancio
- 2° comunicato stampa
- 3° comunicato stampa
Come partecipare: suggerimenti operativi Scheda di Adesione

- Plastica nell'ambiente


- Parte del Problema o della   Soluzione?


- Plastica come diamanti

Locandina evento
formato A4
- formato A3
Volantino evento
formato A4 colori - A4 bn
Banner per l'evento scaricabili
Locandina evento settimana senza shopper
formato A4 - formato A3
consigliato
Loc. evento settimana senza shopper per i comuni formato A4 - formato A3
Volantino evento settimana senza shopper
formato A4 - A4 bn

Promuovi la settimana nazionale e scarica il nostro spot! Puoi trasmetterlo su un circuito radio interno o diffonderlo tramite il tuo sito e i tuoi contatti insieme al banner.
Per la realizzazione di questo spot ringraziamo William G. Angiuli (voce), Oscar Angiuli (musica) e Chris Zecca (supervisione e mixaggio)

Spot settimana nazionale NO sacchetti "usa e getta"

Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso )
- formato *.mp3

Spot settimana nazionale NO sacchetti di plastica!

Scarica lo spot:
- formato *.wav (alta qualità/file compresso)
- formato *.mp3

VAI ALLA PAGINA DEI PARTECIPANTI ALLA SETTIMANA. CLICCA QUI PER CONOSCERE I DETTAGLI>>

ali spa
auchan
Consorzio SAIT con Coop Trentino e Famiglia Cooperativa
coop liguria
coop lombardia
crai
dao conad
despar triveneto
esselunga
maxitigre
natura sì
nordiconad
novacoop oasi pellicano supermercati e ipermercati simply sma
gruppo sogegross- basko poli supermercati unes Supermercati superdì e iperdì
la prealpina      

 

Resoconto della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (novembre '10)

Porta la Sporta partecipa come Project Developer anche all'edizione 2010 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti SERR (European Week for Waste Reduction – EWWR) campagna di comunicazione ambientale promossa dall’Unione Europea, con il supporto del programma LIFE+, il cui scopo è sensibilizzare il maggior numero possibile di persone alla prevenzione dei rifiuti.
La settimana SERR è stata promossa con un mailing capillare verso gli enti locali italiani, i principali gruppi della grande distribuzione e in tandem con il lancio delle nuove iniziative all'interno della campagna: Sfida all'ultima Sporta e Mettila in rete.
Ulteriori informazioni sulla settimana SERR, sugli eventi e sulle azioni di partecipazione  si trovano sul sito Eco dalle Città >>

ECCO UNA CARRELLATA DI INIZIATIVE CHE HANNO COME OBIETTIVO UNA RIDUZIONE DELLO SHOPPER MONOUSO E DEGLI IMBALLAGGI.
LEGGI >>
Arese MI Dal 20 al 28 novembre
L'azione Porta la Sporta consiste nella consegna a tutte le famiglie aresine di una capiente borsa di stoffa che contiene: un kit di sacchetti biodegradabili da utilizzare per il conferimento della frazione dell'umido, un opuscolo "Consigli utili per una quotidianità sostenibile" con indicazioni su come risparmiare in casa acqua energia e su come effettuare una spesa sostenibile per ridurre i rifiuti. Inoltre il fronte-retro è dedicato a un'informativa che invita cittadini a prestare ulteriore cura e attenzione nel conferimento della plastica per migliorare la qualità della raccolta. L'invito è corredato da un elenco dettagliato di cosa va e non va conferito con la plastica.

Bagnolo Piemonte CN Dal 20 al 28 novembre
Fai la differenza
Scuola Primaria Di Bagnolo P.te - Plesso Di Villaretto Istituto Comprensivo Beppe Fenoglio
L'azione si rivolge alle classi già impegnate da due anni nel Progetto « Fai la Differenza » relativo alla sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti e sulla raccolta differenziata nel Comune di Bagnolo. Le classi saranno impegnate nella decorazione di borse di tela in classe con slogan pensati dai bambini per la riduzione dei rifiuti da portare alle famiglie per l’uso quotidiano.
Inoltre le classi partecipano insieme ad altre 32 scuole della provincia di Cuneo alla raccolta di borse di plastica per partecipare al EWWR reward « I virtuosi del Guinness» che culminerà con l'evento del 27 novembre nel comune di Fossano dove si tenterà di battere il guinness dei primati della scultura in plastica più grande del mondo. Si utilizzeranno i sacchetti raccolti per riempire una sagoma in legno lunga 5 metri che rappresenta le Alpi con al centro il monte Monviso che raggiunge i 2 metri.

Bergamo Dal 20 al 28 novembre
Piazzola Ecologica Via Goltara, 23
Distribuzione gratuita di sacchetti in tela per la spesa da utilizzare in sostituzione dei sacchetti in plastica, presso la piazzola ecologica negli orari di apertura.

Bracciano RM Dal 20 al 28 novembre
Associazione Commercianti Bracciano
Porta la Sporta- Codice di comportamento ecologico
L'associazione redigerà un codice di comportamento mirato alla riduzione dei rifiuti da parte che gli esercizi aderenti dovranno adottare informando la clientela sull'importanza dell'eliminazione dei sacchetti di plastica in favore delle buste riutilizzabili e delle altre buone pratiche contenute nel codice. L'associazione riconoscerà ai commercianti che adotteranno questo codice dei “bollini” che attesteranno il comportamento eco-consapevole degli associati.
Per ulteriori info vai sul sito dell'associazione>>

Cagliari Dal 20 al 28 novembre
RiduciRifiuti
Fronte Supermarket: Via Dei Valenzani, Via Sant'alenixedda, Via Figari, Via Dante
L'associazione Otto Lettere effettuerà una distribuzione gratuita di sporte e azioni dimostrative di disimballaggio.
Per maggiori info visita il sito dell'associazione>>

Caldonazzo TN 27 novembre
Fam. Cooperativa Alta Valsugana con Rete trentina di educazione ambientale (APPA-PAT)
Mettila in Rete!
In collaborazione con la Rete Trentina di educazione ambientale, sabato 27 novembre, presso il punto vendita di Caldonazzo della Famiglia Cooperativa Alta Valsugana verranno distribuiti gratuitamente i retini per la frutta e verdura proposti con l'iniziativa Mettila in Rete nell'ambito della campagna Porta la Sporta. L'iniziativa si propone di ridurre il consumo di sacchetti di plastica nel reparto frutta e verdura mettendo a disposizione dei clienti i retini riutilizzabili. Questa iniziativa è di particolare importanza per lo staff di Porta la Sporta perché si tratta della prima adesione nazionale a Mettila in Rete che, come esperimento pilota avrà quindi il compito di testare la fattibilità delle procedure misurando al contempo sia il livello di gradimento che la predisposizione dei consumatori ad affrontare con atti concreti una riduzione dell'usa e getta nel quotidiano.
L'iniziativa è coordinata dalla Rete trentina di educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile - Agenzia Provinciale per la Protezione dell'Ambiente - Provincia Autonoma di Trento.

Casale Monferrato AL 20, 23, 24, 25, 26 e 27 novembre
«Omborse alla riscossa » Da ombrello vecchio a borsa nuova
Negozio di abiti usati « RiciCuci » in via Alerami 13. Mercatino di prodotti biologici “Il Paniere” in piazza Mazzini a Casale Monferrato sabato 20 novembre.
Realizzazione di borse per la spesa con la tela degli ombrelli rotti. Le borse così realizzate sono leggerissime e occupano pochissimo spazio.
L’evento principale si svolgerà sabato 20 novembre nell’ambito del mercatino biologico Il Paniere, qui le borse verranno distribuite gratuitamente alle persone che accetteranno di essere  intervistate sulle loro modalità di riduzione dei rifiuti.
Per tutta la settimana le borse saranno distribuite nel negozietto di RiciCuci e anche qui verranno svolte le interviste a tutti gli acquirenti. Al progetto collabora la Biblioteca di Balzola, che promuove la raccolta di ombrelli rotti da destinare al recupero.

Certaldo FI Dal 22 al 28 novembre
”Sacchetto? No grazie! 2”
Per il secondo anno i negozi che si impegneranno a sensibilizzare i propri clienti all'utilizzo di borse verranno riforniti dal Comune di borse in tessuto da dare ai propri clienti.

Cesena FC Dal 20 al 28 novembre
Durante la giornata del 20 novembre i principali supermercati della città continuano la campagna di sensibilizzazione "Porta la sporta" per una sostituzione dei sacchetti di plastica.
Leggi il programma delle altre iniziative sul sito di CesenAmbiente>>.

Chieri TO
24 novembre
In Piazza Dante- Porta la Sporta al mercato a Km Zero dei Produttori Agricoli
Durante il mercato i banchi esporranno la locandina della campagna Porta la Sporta e promuoveranno l’uso delle borse riutilizzabili tra i loro clienti anche distribuendo borse in cotone gratuitamente.

Civita Castellana VT Dal 26 al 28 novembre
Differenziamoci Civita
Piazza Matteotti
Iniziative di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti con illustrazione con promozione del compostaggio domestico, presentazione dei dati della Casa dell'Acqua, organizzazione di un mercatino del riuso e del baratto. I ragazzi della scuola locale verranno coinvolti in un concorso in cui dovranno inventare un logo e coniare uno slogan per una campagna sullo stile di Porta la Sporta.

Collecchio PR 25 novembre
Portami sempre con te
Municipio, Viale Libertà 3
“Portami sempre con te” è un’iniziativa volta alla riduzione dei rifiuti mediante la realizzazione di eco-borse riutilizzabili, in sostituzione delle borse usa e getta, che vuole promuovere nei cittadini comportamenti sostenibili, aumentando la consapevolezza circa l’importanza del riuso delle cose. Nella prima fase del progetto è stato distribuito un modulo di adesione agli esercizi commerciali del territorio comunale, al fine di testare e raccogliere la loro disponibilità ad aderire all’iniziativa. Le attività commerciali sono infatti coinvolte nel progetto per la distribuzione delle eco-borse ai cittadini e per coadiuvare l’Amministrazione Comunale nella trasmissione e diffusione di comportamenti corretti.

Collegno TO 20-28 novembre
Il comune partecipa alla settimana con le attività commerciali che hanno aderito alla campagna Porta la Sporta partita lo scorso anno, dai centri Commerciali Viridea Ikea, Novacoop Collegno, alle associazioni dei commercianti di V.le Gramsci, Via Di Vittorio, via XXIV Maggio, Mercato di Leumann Terracorta con l'affissione di locandine e iniziative che a scelta verteranno dalla promozione della borsa riutilizzabile, dell'acqua del rubinetto, ecc.
28 novembre
Festa del Riuso
Organizzazione di un mercatino del “baratto” e allestimento di stand dedicati al recupero dei materiali. Mostra itinerante di mobili e arredi che invece di essere smaltiti sono stati intercettati e trasformati con la competenza di architetti e designer.

Corigliano Calabro CS 21 novembre
Spesa Amica
Centro Comm. "i Portali"
Attività di sensibilizzazione promossa da LTS, servizio postale ecologico al fine di invitare i consumatori a comprare responsabilmente e spiegando loro l’importanza di diminuire la produzione di rifiuti già a monte. Allestimento di uno stand informativo con materiale afferente alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti, di uno stand formativo per una corretta lettura delle etichette dei prodotti e per la consegna di borse per la spesa riutilizzabili.

Cuneo 20, 22 e 27 novembre
Dal dire al fare - iniziative per la riduzione dei rifiuti nella Granda
Ipercoop Cuneo, Itis Cuneo, Liceo Scientifico Statale "Giuseppe Peano" Cuneo, Circolo di Legambiente di Cuneo
Le attività sono promosse dal circolo di Legambiente di Cuneo e sono rivolte principalmente ai giovani della Provincia di Cuneo con età tra i 15 e i 30 anni. In una prima fase i partecipanti saranno invitati a scattare fotografie in formato digitale che mettono in luce comportamenti ed esempi quotidiani positivi e negativi di gestione dei rifiuti che costituiranno materiale per una seconda fase di sensibilizzazione in cui si analizzeranno quali sono i comportamenti più responsabili per l'ambiente.
Sabato 27 novembre verranno distribuite borse riutilizzabili in cotone, realizzate e regalate ai clienti dell'Ipercoop.

Fossano CN 27 novembre
La più grande scultura di sacchetti di plastica
Piazza Castello
Csea - Consorzio Servizi Ecologia Ambiente
Realizzazione della più grande scultura al mondo utilizzando i sacchetti di plastica recuperati nei corner informativi organizzati nell'ambito della campagna Una Borsa è per sempre in otto dei maggiori comuni serviti dal consorzio CSEA a fronte di uno scambio con borse riutilizzabili e dai ragazzi delle scuole.
Con i sacchetti si riempirà una sagoma in legno lunga 5 metri che rappresenta le Alpi con al centro il monte Monviso che raggiunge i 2 metri.

Gardone Riviera BS 26, 27 novembre
Porta la Sporta - Stop the Fever
Piazza Vittoriale
Sensibilizzazione della cittadinanza per una riduzione del monouso a favore delle borse riutilizzabili che verranno anche regalate insieme a materiale informativo della campagna.

Gambassi FI Dal 20 al 28 novembre
Sacchetto no grazie
Durante tutto il periodo i negozianti del comune di Gambassi Terme avranno a disposizione borse in tela riutilizzabili da fornire ai clienti, a richiesta, al posto dei normali shopper in plastica.

Lugo RA 24 novembre
Il Comune in collaborazione delle Associazioni Confartigianato, Cna, Confcommercio-Ascom, Confesercenti partecipa alla settimana con l'organizzazione di un punto informativo presso il loggiato del Pavaglione, nel quale saranno presenti l’assessore all’Ambiente Nicola Pasi e l’assessore alle Attività Produttive Laura Sughi ed i referenti delle principali associazioni lughesi per presentare e fare il punto sulle seguenti azioni:
L'iniziativa «Porta la Sporta» ha ottenuto il patrocinio dell'Associazione dei Comuni Virtuosi e a partire dal primo invito corale da parte del Comune e delle Associazioni di categoria ad adottare le borse riutilizzabili abbonando la plastica proseguirà nei prossimi mesi.
Per promuoverne l'uso tra i cittadini avverrà un consegna gratuita di eco – shopper.
Inoltre nell'ambito dell’iniziativa «Io aiuto l’Ambiente» verrà successivamente avviata un’attività rivolta al mondo della scuola con consegna alle classi che aderiranno all’iniziativa, di borse in cotone riciclato che nel corso di laboratori pittorici e creativi saranno personalizzate dai ragazzi con l’aiuto delle insegnanti di educazione artistica
«Peccato non berla!» un’azione di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti con la campagna, ''Peccato non berla! La buona acqua di casa tua'', avviata con la sottoscrizione del « Manifesto dell’Acqua - Oggi cambiamo il corso dell’acqua ».
« Benvenuto a Lugo » eco- pannolini - L’azione a sostegno della riduzione dei rifiuti è collegata all’iniziativa «Benvenuto a Lugo» rivolta a tutti i nuovi nati residenti nel Comune di Lugo. Le famiglie attualmente ricevono un vero e proprio «dono collettivo» di benvenuto, nel quale è contenuto un corredo di eco pannolini lavabili, ad oggi ne sono stati consegnati 250.

Mercato S. Severino SA Dal 22 al 26 novembre
Piazza E. Imperio
A Mercato S. Severino dallo scorso luglio è entrata in vigore un'ordinanza che vieta l'uso delle buste di plastica e in occasione dell'adesione alla settimana verranno distribuite alle famiglie delle borse di tela insieme a materiale informativo. Verrà inoltre inaugurata la Casa dell'Acqua una struttura prefabbricata che eroga acqua potabile naturale e mineralizzata che contribuirà a ridurre il consumo di acqua in bottiglia e di bottiglie di plastica nel comune.

Minturno LT Dal 22 al 28 novembre
Io riduco
Capoluogo e Frazioni - Scuole del Comune
Distribuzione nei negozi e nelle scuole di sporte riutilizzabili in collaborazione con le Associazioni di categoria, la Pro Loco ed i Circoli Anziani.

Monterano RM 27 Novembre
Riserva Naturale di Monterano
Canale Montenaro
Ufficio turistico Comunale e Giardino adiacente
Presentazione risultati installazione fontana leggera in termini di riduzione contenitori in plastica, presentazione campagna Porta la Sporta ed esposizione materiali sul tema della riduzione dei rifiuti. Interventi didattici sul riuso dei rifiuti e i vantaggi del compostaggio domestico. www.monteranoriserva.it

Netro CN 24 novembre
Porta La Sporta
Aree Mercatali
Distribuzione gratuita di borse a rete Ecottonbag.

Piedimonte Matese CE 22 - 25-26 novembre
Il Parco Regionale del Matese con la collaborazione dell'Ist. Prof. di Moda di Alife promuove delle giornate di laboratorio in cui verranno realizzate delle borse di stoffa a partire da tessuti di scarto e indumenti dismessi portati a scuola dai ragazzi.

Portogruaro VE 27 e 28 novembre
Asvo Spa
Tutti insieme per ridurre i rifiuti
Fiera Di S. Andrea
Allestimento di un punto informativo con distribuzione di borse in cotone e promozione dei pannolini lavabili.

Potenza 26-27 novembre
Piazza Prefettura
Acta Spa effettuerà una distribuzione di 2000 sporte ecologiche in stoffa per la spesa domestica per invogliare la cittadinanza all’adozione di buone pratiche in materia di riduzione di rifiuti. Nella stessa occasione saranno raccolti rifiuti ingombranti a domicilio.

Rivalta TO 23 novembre
Mercato Settimanale Del Centro Storico, Piazza Gerbidi Dalle Ore 9 Alle 12
Distribuzione di shopper di tela con la collaborazione con Covar 14.

Roma 27 e 28 novembre
Comitato Di Quartiere Torrino Decima
Due Centri Commerciali Nel Territorio Del Quartiere Torrino & Decima
Presenza di un gazebo con membri del Comitato e volontari per informare e sensibilizzare i cittadini ad un maggiore rispetto dell’ambiente, per un maggior decoro urbano, per l’acquisizione di nuove abitudini, che comportino la minore produzione di rifiuti e, in primo luogo, l’abbandono delle buste di plastica cda sostituire con sporte riutilizzabili.
Nell'occasione verranno distribuiti volantini informativi, un calendario con suggerimenti e informazioni, un questionario e illustrata la successiva Campagna (da fine novembre a primavera) “Torrino e Decima quartieri deplastificati”.
A chi compila il questionario, stabilendo così un contatto con il CdQ, verrà dato in omaggio uno shopper in cotone naturale riutilizzabile.
Ulteriori info sul sito dell'iniziativa “Il verde ti dona”>>

Sant’antonino di Susa TO 20 e 27 novembre
Piazza Della Pace e Palestra Comunale
Inaugurazione di un nuovo chiosco per la distribuzione dell’acqua dell’acquedotto comunale, sia naturale che addizionata di anidride carbonica. Tale azione consentirà di riutilizzare più volte le stesse bottiglie risparmiare con risparmio per l’ambiente e per i cittadini.
27 novembre 2010
Nella giornata di sabato, durante il mercato settimanale, verrà installato un gazebo per la distribuzione gratuita di borse in tela in cambio delle borse di plastica e verrà posizionato, nello stesso luogo, un banco di scambio e baratto. La stessa azione verrà svolta nella palestra comunale.

Seriate BG 20 novembre
Campagna straordinaria di distribuzione delle borse in cotone “Riuso, riciclo, riduco” con logo del Comune di Seriate e di “Porta la Sporta”. La distribuzione gratuita avverrà sabato 20 durante il Convegno; per tutta la settimana, dal 22 al 26 novembre, in orario di apertura dello sportello Ambiente e sabato 27 novembre dalle 8.45 alle 12.00 all’Ufficio Anagrafe
Leggi le altre iniziative in programma sul sito del comune>>

Solofra AV Dal 22 al 26 novembre
Meno rifiuti si può - Meno consumi si deve
Direzione Didattica Statale Primo Circolo Solofra
Giornate di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti rivolte ai ragazzi con proiezione di un video realizzato dagli alunni sul consumo responsabile, la realizzazione di borse di stoffa e la raccolta firme per la petizione di Legambiente Stop ai sacchetti di plastica.

Trento 22-27 novembre
In occasione della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” l’Amministrazione comunale rilancia l’iniziativa nei confronti dei supermercati della Grande distribuzione presenti sul territorio comunale.
“Spesa leggera: acquista prodotti con meno imballaggi e produrrai meno rifiuti”. In corrispondenza di un punto vendita per ogni gruppo aderente (SAIT, Famiglie Cooperative, Orvea, Conad, COOP Superstore e Origine) verranno organizzati, a cura degli ecovolontari del Comune di Trento, dei punti informativi sulla tematica della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti. Sono state inoltre realizzate delle borse in tessuto, sempre con i loghi e gli slogan della campagna informativa, che saranno distribuite ai cittadini insieme ad un messaggio ambientale volto ad incentivare l'eliminazione delle buste di plastica e a sensibilizzarli sulla necessità di acquistare prodotti con imballaggio ridotto.

Trevi PG 27 novembre
Perché farsi imbottigliare?
Mettila in rete: mai più sacchetti di plastica
Area verde di Via Gramsci a Borgo Trevi.
Perché farsi imbottigliare?
Inaugurazione del distributore di acqua liscia e gassata e di latte crudo alla spina. Il progetto, promosso dalla Regione Umbria, è realizzato grazie alla collaborazione di ATI Umbria 3, Comune di Trevi e VUS Spa. Con la nuova fontana sarà possibile rifornirsi di acqua potabile che arriva direttamente dall'acquedotto comunale, dopo essere passata attraverso appositi filtri di depurazione, mentre il latte, controllato e opportunamente conservato, sarà messo in vendita al prezzo di 1 euro al litro. Fare la ricarica di acqua e di latte fa bene alle tasche e fa bene all'ambiente, perché si riduce drasticamente la produzione dei rifiuti e l'inquinamento atmosferico causato dal trasporto per migliaia di chilometri di interi bancali di bottiglie di plastica.
Mettila in rete: mai più sacchetti di plastica
Il Comune di Trevi aderisce alla campagna "Porta la sporta", distribuendo gratuitamente ai cittadini una retina in cotone per la spesa, che potrà essere ritirata gratuitamente in occasione dell'inaugurazione della distributore di acqua e latte alla spina e, nei giorni successivi, presso lo Sportello del cittadino in via Marconi 1/a, fino ad esaurimento scorte.
Per saperne di più visita il sito del comune>>

Treviso 25 novembre
Workshop - Produrre meno rifiuti: esperienze a confronto
Il convegno organizzato dalla Regione Veneto e da Arpav si terrà dalle nella Sala Convegni della Sede Arpav dalle 9 alle 16.00. E' rivolto alle pubbliche amministrazioni ed enti locali, associazioni e produttori, industria e mondo delle imprese, vuole rappresentare un momento di approfondimento e confronto sulle più significative esperienze di riduzione dei rifiuti promosse nel territorio regionale e nazionale, dagli acquisti responsabili dei singoli cittadini, ad iniziative legate al riutilizzo dei beni nella grande distribuzione o alla prevenzione nella produzione degli scarti nel comparto produttivo. 
per confronto delle migliori esperienze di riduzione e prevenzione dei rifiuti in Italia.
L'esperienza della campagna Porta la Sporta verrà presentata con un intervento effettuato dalla sua Coordinatrice Nazionale Silvia Ricci alle ore 10,30. Il programma della giornata è scaricabile a questa pagina del sito di Arpav>>

Verona Dal 22 al 26 novembre 2010
Consorzio Di Bacino Vr2 Del Quadrilatero
Meno sprechi per un ambiente migliore
Distribuzione di eco-shopper agli alunni delle scuole dei 36 comuni del consorzio VR2 con materiale informativo e alcuni piccoli gadget, il tutto reso più divertente e accattivante dalla presenza di attori professionisti specializzati nell’animazione rivolta ai più piccoli.
Questa distribuzione si colloca all'interno di un progetto che coinvolge le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria durante tutto l'anno scolastico e che è stato concepito per trasmettere il “messaggio ecologico” attraverso attività ludico didattiche. I ragazzi divertendosi arrivano a capire l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo e vengono informati sulle varie fasi di lavorazione del rifiuto.
Per i bambini un po’ più grandi, già abituati ad utilizzare il computer e internet, è prevista l'attivazione di un sito loro dedicato dove si trovano informazioni e notizie relative al riciclo dei rifiuti e una sezione dedicata a un gioco .
Gli alunni della stessa classe possono iscriversi in autonomia e giocare come squadra allo scopo di far vincere la classe. Il gioco presenta alcuni scenari predefiniti (casa, supermercato, scuola, ecocentro), all’interno dei quali si trovano aree sensibili che danno accesso a test/azioni a cui rispondere correttamente, cliccando tra le opzioni a disposizione.
Ad ogni alunno delle scuole aderenti all’iniziativa verrà consegnato un kit composto da : una borsa shopper personalizzata con lo slogan della campagna, un opuscolo informativo sui temi della riduzione con contenuti e linguaggi adatti ai bambini e l’invito alla premiazione finale. Il kit sarà consegnato da attori professionisti specializzati nell’animazione rivolta ai bambini che si recheranno presso le scuole proponendo l’iniziativa in maniera simpatica ed accattivante.
Inoltre per dare ancora più risalto a tutta l’iniziativa e per ricercare anche il contatto diretto con la cittadinanza, verranno organizzati 2 spettacoli “Ecochè” sui temi della sostenibilità ambientale, presso le piazze dei 2 Comuni appartenenti al Consorzio di Bacino Verona Due Quadrilatero con maggior numero di abitanti.

Forli' Cesena Dal 20 al 28 novembre
La Provincia di Forlì Cesena distribuisce circa 5000 borse della spesa in cotone riutilizzabili con il logo della Settimana europea. Le borse verranno consegnate ai comuni che aderiranno all'iniziativa e che a loro volta le omaggeranno ai propri cittadini insieme ad un pieghevole informativo.

Ravenna Sabato 20 novembre
La Provincia di Ravenna promuove l'iniziativa Sportami con te con distribuzione di di borse in stoffa

Ravenna 23 e 24 novembre
Il Comune di Ravenna promuove l'iniziativa Per un futuro Eco.Logico presso il Centro Commerciale Esp - Spazio Bimbi e il Centro di Lettura Per Ragazzi "casa Vignuzzi" con laboratori per bambini, in particolare sul riuso dei giocattoli e le borse della spesa.

Verbano Cusio Ossola 20-21 novembre
La Provincia del VCO organizza un mercatino dell'usato e del baratto Lo Svuota Cantina che si terrà a Verbania Intra in Piazza Ranzoni e Domodossola in Piazza Chiossi il sabato 20 e ad Omegna domenica 21 in Piazza de Angeli dalle 9,30 alle 16,30. Sarà presente nelle tre occasioni un punto di personalizzazione e decorazione borse riutilizzabili che verranno donate a chi personalizzerà la borsa. Leggi>>

Vercelli VC 27 novembre
Distribuzione gratuita di borse per la spesa in cotone resistente (cm 42 x 42) con logo Comune di Vercelli e partner sponsor in cambio di 5 sacchetti di plastica consegnati agli operatori durante la manifestazione.

Resoconti dalla settimana nazionale "Porta la sporta" (maggio '10)

dal 17 al 24 aprile settimana nazionale "porta la sporta"

CLICCA QUI PER CONSULTARE GLI ADERENTI E TUTTE LE INIZIATIVE VIRTUOSE >>

Si è conclusa sabato 24 aprile la nostra prima settimana nazionale “ Porta la Sporta”, otto giorni a partire dal 17 aprile durante i quali è stato trasmesso l'invito ad abbandonare il sacchetto monouso, simbolo di un consumismo non più sostenibile, attraverso l'azione congiunta di  140 comuni, 14 Provincie e diversi Istituti Scolastici, Associazioni e Aziende. Di particolare rilievo è stata la partecipazione di cinque insegne della grande distribuzione italiana come Esselunga, Despar Triveneto, NaturaSì, Simply Sma e Unes Supermercati  che insieme hanno coinvolto oltre 2500 punti vendita su tutto il territorio.
E' la prima volta che in Italia si registra una partecipazione così importante della grande distribuzione a una campagna ambientalista nazionale, e non possiamo esserne che fieri.
continua >>
Come potrete leggere di seguito, tutte le insegne sono rimaste molto soddisfatte dagli esiti e ci hanno rinnovato la loro disponibilità a seguirci nei prossimi eventi. Le borse distribuite dalla grande distribuzione sono state tantissime! Non solamente da parte delle insegne che hanno aderito con tutti i punti vendita a livello centrale, ma anche da parte di punti vendita di altre insegne che, coivolte a livello locale dalle amministrazioni, hanno messo in offerta borse a prezzo scontato o le hanno regalate.
Nella sola città di Forli l'Amministrazione comunale ha quantificato in 18.000 il totale di borse regalate ai propri cittadini dai 46 punti vendita aderenti. Adesso si tratta di lavorare tutti per far si che le oltre 40.000 sporte regalate da enti locali, associazioni locali e negozi, sommate a quelle distribuite dalla grande distribuzione vengano utilizzate senza deroghe e dimenticanze dai beneficiari!
Tante sono state le manifestazioni d'interesse ricevute da semplici cittadini, negozianti e blogger - che da sempre ci sostengono - nonché da potenziali partner per nostre prossime iniziative.
Anche i commenti ricevuti dai diversi soggetti promotori testimoniano gradimento da parte dei cittadini interessati e sensibilità verso le problematiche ambientali. La nostra campagna si è conquistata nel giro di un anno l'attuale livello di attenzione e considerazione grazie a una comunicazione capillare sul territorio interagendo con gli enti locali in più occasioni, invitandoli a offrire il loro contributo per realizzare insieme progetti di interesse ambientale. Questo perché Porta la sporta crede che per ottenere risultati a beneficio dell'ambiente l'unica strada sia quella di lavorare tutti insieme creando sinergie e progetti di respiro nazionale che si possano adottare localmente, migliorare con nuove sperimentazioni  per poter essere messi  in condivisione e far sì che le esperienze di maggiore successo si possano ulteriormente propagare.
Oltre alla promozione della sporta, intesa come una promozione più ampia di nuovi modelli di consumo, la nostra iniziativa promuove e sempre di più promuoverà altre azioni che portino a una riduzione del peso insostenibile dei nostri rifiuti rivolte a tutti gli attori che possono dare un contributo alla soluzione del problema.

Alcuni commenti di chi ha aderito alla settimana nazionale "Porta laSporta"

despar Francesco Montalvo, Direttore Marketing di Despar Triveneto: "L’impegno della GDO è fondamentale per lo sviluppo di una cultura orientata alla sostenibilità economica ed ambientale, ed è per questo che abbiamo deciso di aderire con tutti i nostri 600 punti vendita all’iniziativa "Porta la Sporta", per sensibilizzare i clienti al riutilizzo delle borse o all’utilizzo di quello biodegradabili. E’ necessario che queste iniziative volte alla sensibilizzazione su tematiche ambientali rivestano un ruolo sempre crescente, e che aziende di distribuzione come la nostra si facciano carico anche di una responsabilità sociale che ci porti non solo a non ignorare le problematiche ambientali, ma anche ad essere parte attiva nella promozione di tutte quelle attività volte ad uno sviluppo più sostenibile.
Già da gennaio 2009 infatti proponiamo con il marchio Ecorispetto due alternative eco-compatibili agli shopper di plastica: gli shopper biodegradabili e quelli in cotone. L’iniziativa Ecorispetto inoltre è parte di un progetto più ampio, “Le buone abitudini”, con cui abbiamo attivato un percorso di informazione ed educazione alimentare e ambientale assieme ai nostri clienti. Possiamo pertanto già dire che visto il risultato ottenuto quest'anno siamo già certi di partecipare anche il prossimo anno all'iniziativa, con ancora più attività che coinvolgano i nostri clienti all'interno dei punti vendita."

gruppo simply sma Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale d’Impresa del Gruppo Simply Sma:
”Nei nostri punti vendita a insegna Simply, Ipersimply, Punto, Sma e Cityper la campagna Porta la Sporta ha dato risultati interessanti, solo nei diretti abbiamo infatti consegnato durante la settimana circa 6.000 borse riutilizzabili, più del doppio di quelle distribuite nello stesso periodo il mese precedente. Segno che, ancora una volta, i clienti hanno apprezzato la nostra attenzione nei confronti dell’ambiente, iniziata nel 1998 con l’introduzione della vendita di prodotti sfusi e approdata nell’apertura di supermercati ecologicamente attenti.”

unes Mario Gasbarrino, Amministratore Delegato di Unes Supermercati: “Sono state più di 12 mila le borse multiuso in tessuto TNT vendute nei 125 supermercati a insegna “U2 Prezzi bassi 365 giorni l’anno” e “U! Unes Supermercati” di Piemonte, Lombardia, ed Emilia Romagna durante le 8 giornate dedicate alla campagna nazionale di sensibilizzazione “Porta la sporta”  sostenuta da Unes Supermercati.
Siamo davvero soddisfatti dei risultati che abbiamo ottenuto grazie alla campagna Porta la sporta: i nostri clienti hanno apprezzato l’iniziativa e si sono dimostrati particolarmente sensibili all’esigenza di abolire l’utilizzo dei sacchetti in plastica, intendiamo continuare nel nostro impegno per eliminare l’utilizzo dei sacchetti in plastica e favorire l'adozione di modelli di consumo più eco sostenibili, così come stiamo rafforzando sempre più le attenzioni  poste nella progettazione dei nuovi supermercati, con soluzioni tecniche e scelte di strutture di vendita che pongono attenzione al rispetto dell’ambiente “.
L’impegno di Unes Supermercati nella campagna di abolizione dei sacchetti in polietilene non si esaurisce con la conclusione della settimana “Porta la sporta”: dal prossimo 29 aprile l’azienda eliminerà completamente i sacchetti di plastica in tutti gli “U2 Prezzi bassi 365 giorni l’anno” , portando così a 55 il numero dei supermercati Unes che aderiranno all’iniziativa – dei quali 43 a insegna “U2” e 12 a insegna “U! Unes Supermercati” – con l’obiettivo di estenderla quanto prima a tutti i punti vendita Unes.
I supermercati coinvolti nella campagna di abolizione dei sacchetti in polietilene venderanno esclusivamente borse usa-riusa in Tnt (Tessuto-non-tessuto), acquistabili a soli 50 centesimi e sacchetti biodegradabili in MaterBi.

PROVINCIA DI VARESE E ALBIZZATE: 32 donne x 760 borse, 1 mese di lavoro e 350 studenti delle scuole elementari e medie e ai Cittadini di Albizzate (VA) vareseche hanno ricevuto la borsa in dono. Questi i numeri dell’iniziativa PORTA LA SPORTA, promossa dalla Provincia di Varese nella settimana appena trascorsa, di mobilitazione nazionale a favore degli shopper duraturi, in collaborazione con le entusiaste Signore della Pro Loco di Albizzate.  Il Settore ecologia della Provincia ha consegnato loro la stoffa gentilmente messa a disposizione da una Azienda tessile del territorio ed elargito un contributo necessario a coprire i costi per aghi, filo, stampa del logo ecc.,Le sarte si sono buttate a capofitto, da vere professioniste, nella realizzazione delle sporte. Mani esperte, alcune delle quali abituate a cucire magistralmente gli eleganti divani ed imbottiti di un produttore varesino di alta gamma e che ora, con la medesima professionalità, hanno imbastito e rifinito le borse. Ecco perché il risultato è oltre che funzionale, anche bello: borse capienti con manici, in stoffa colorata e resistente, robuste a sufficienza per riporvi la spesa ma anche – così ha commentato qualche Cittadino ricevendo la sporta – tanto belle da essere utilizzate anche per andare al mare, in piscina, al lago.
vareseLa Pro Loco di Albizzate d’altro canto è abituata alle grandi imprese: l’anno scorso ha colto e vinto la sfida dell’organizzazione di una sagra senza rifiuti utilizzando come piatti delle pagnotte svuotate, non avendo una cucina a disposizione in cui installare una lavastoviglie. E appena hanno saputo che la Provincia stava costruendo 2 nuovi asili in Abruzzo, per ridare ai bimbi gli spazi distrutti dal terremoto, si sono mobilitate nella raccolta di giochi ed anche contributi, raccogliendo più di 12.000 euro in un paese di 3000 anime!
Martedì 20 aprile 350 borse sono state distribuite ai ragazzi delle scuole elementari e medie, mentre domenica, sotto un bel sole primaverile, le sporte sono state distribuite ai cittadini, all’interno di un contesto di festa paesana che è l’annuale Festa dei Fiori.
A continuare l’iniziativa PORTA LA SPORTA ci penseranno alcuni Commercianti, che hanno chiesto alla Pro Loco un centinaio di borse, per farne omaggio ai loro clienti, e per finire ancora le scuole, in cui alcune classi faranno un’indagine su quanti sacchetti entrano settimanalmente, mensilmente, annualmente nelle loro case, prima e dopo l’iniziativa, per avere un’idea più dettagliata dell’entità del problema.

PROVINCIA VCO: Grande successo hanno riscosso i laboratori i laboratori creativi di personalizzazione di borse in cotone aperti a tutti promossi dalla Provincia come partecipazione alla settimana nazionale. Sono stati tenuti in alcune scuole e ludoteche dei comuni del VCO e in alcuni de principali centri commerciali della provincia.
Sono complessivamente stati raccolti fondi per 1276,00 euro per l'Ente Parchi del lago Maggiore da destinarsi alla pulizia del canneto di Fondotoce. L'iniziativa infatti prevedeva che per ogni foto di borsa realizzata e inviata a una casella di posta elettronica predisposta venissero donati 2 euro a questo progetto dalla provincia.
Qui potrai vedere le foto delle borse personalizzate durante i laboratori. Ma nel VCO le attività potrebbero non terminare qui perchè  comuni del come  Domodossola, Ornavasso, Villadossola si sono dichiarati interessati a organizzare laboratori similari nel corso dell'anno.Guarda il video >>

AREZZO: Resoconto ricevuto dal gruppo locale del WWF coordinato da Donato Marmorini che ha promosso l'evento con successo. Conclusa sabato 24 aprile la settimana nazionale per la riduzione dei sacchetti in plastica. Anche ad Arezzo, PORTA LA SPORTA ha visto una grande affluenza di cittadini ai tavoli allestiti al mercato settimanale di via Giotto e al Centro Commerciale Setteponti dalla nostra associazione e dai volontari di ArezzoPod e ArezzoRicicla.
Grazie al contributo del Comune di Arezzo sono stati donati gratuitamente ai cittadini 800 sacchetti riutilizzabili in cotone 100% biodegradabile e completamente realizzati in Italia e inoltre, con il prezioso supporto delle volontarie di ArezzoPod sono state donate altre duecento morsbags da loro stesse realizzate con stoffe e materiali riutilizzabili, mentre Ipercoop Arezzo per l'intera giornata ha scontato del 50% il costo di acquisto dei sacchetti riutilizzabili in vendita nell'ipermercato.
Vi sarà inoltre un prosieguo dell'evento con l'ulteriore distribuzione di circa 200 sacchetti riutilizzabili saranno distribuiti nei prossimi giorni al mercato della ex Cadorna a cura del Comune.
"Siamo decisamente soddisfatti dell'esito dell'iniziativa - ha dichiarato Donato Marmorini, Segretario e referente settore rifiuti del WWF Arezzo - nonostante il tempo non proprio ideale il tavolo al mercato ha visto l'affluenza di moltissimi cittadini per non dire di quello allestito al Centro Commerciale per tutta la giornata e che ha visto il suo termine solo con il totale esaurimento delle sporte. Una massiccia risposta degli aretini all'invito fatto nei giorni scorsi attraverso gli organi di stampa e il tam tam sulla rete, segno inequivocabile che se ben sollecitata la popolazione risponde in modo positivo ed è ben disposta a dare il proprio contributo per migliorare la qualità della vita e del nostro ambiente accettando di cambiare le proprie abitudini."
"Nel ringraziare il Comune di Arezzo e in particolare gli Assessori Banchetti e Giustini per l'adesione data alla campagna,  il Centro Commerciale Setteponti, Ipercoop Unicoop Firenze-Sezione Soci Arezzo, oltre che per avere aderito all'evento anche per la disponibilità  e la possibilità offertaci di allestire un tavolo all'interno della galleria, permettendoci pertanto di raggiungere tantissime persone con questo importante messaggio - prosegue Marmorini - ci auguriamoche Porta la Sporta non rimanga un mero evento celebrativo ma rappresenti l'inizio di un percorso che tramite il Comune veda coinvolti i soggetti interessati (parti economiche e sociali), perché si possa giungere presto ad una intesa su una riduzione dell'uso dei sacchetti in plastica in tutte le realtà economiche e commerciali del territorio. Il WWF dichiara la propria disponibilità a collaborare nella costruzione di questo percorso che ritiene debba essere il naturale seguito a questo primo evento di successo".

 

BAGNO A RIPOLI (FI): Grande interesse e adesioni alla settimana nazionale dove sono stati veramente tanti, ben 57  i negozi che dopo incontri informativi con l'amministrazione hanno aderito all'iniziativa affiggendo  la locandina predisposta e ricevendo sporte riutilizzabili e volantini per i propri clienti. Le sporte riportavano il titolo della giornata in cui Porta la Sporta è stata presentata AmbienTiAmo  una giornata interamente dedicata all'ambiente con l'allestimento di stand informativi e laboratori.

 

BARGA (LU): Nelle attività commerciali del comune di Barga durante la settimana nazionale sono state messe a disposizione  con la supervisione dell’assessore all’Ambiente, Giorgio Salvateci e con la collaborazione delle associazioni per  B.A.R.G.A. e CIPAF di Fornaci 1500 borse a rete  riutilizzabili e locandine che sono state affisse alle vetrine.
Un gesto simbolico, il dono delle borse  per sensibilizzare tutti, compresi i sessanta alunni delle quarte classi dell’Istituto Comprensivo di Barga che nella Sala Consiliare di Palazzo Pancrazi hanno incontrato il sindaco Marco Bonini, l’assessore Salvateci con i colleghi di Giunta, Renzo Pia, Gabriele Giovannetti, Vittorio Salotti, Alberto Giovanetti, Giampiero Passini. I ragazzi che partecipano al progetto di educazione ambientale INFEA non sono arrivati impreparati e hanno bersagliato con tantissime domande i due esperti presenti all’incontro, Luca Tortelli dell’Ufficio Tecnico Comunale e Paolo Maggi della ditta Aimeri che gestisce lo smaltimento dei rifiuti. Ai bambini e alle insegnanti sono stati consegnati dall’Amministrazione un opuscolo informativo sul ciclo dei rifiuti e sulla problematica costituita dai sacchetti di plastica insieme alla sportina in rete di cotone ecologica da portare a casa.

BUSTO ARSIZIO (VA): Ecco le foto da Busto Arsizio dove la settimana nazionale è stata promossa dal locale  Distretto del Commercio all'interno della Manifestazione Primavera in Fiore in programma dal 11 Aprile al 3 maggio sia verso i visitatori sia verso i 250 esercizi commerciali della zona.
Nella prima foto in basso, da sinistra a destra: Francesco Dallo, direttore Ascom Busto Arsizio; Rudy Collini, presidente Comitato commercianti Centro cittadino; Alberto Ammiraglio, assessore all'Ambiente del Comune di Busto Arsizio; Romeo Mazzuchelli, presidente Ascom Busto Arsizio.

busto arsizio assessori busto arsizio stand

CASTEL di SANGRO (AQ): La biblioteca comunale si è trasformata in sartoria e laboratorio di riciclo.Queste le immagini giunte in redazione che mostrano il clima di divertimento e spensieratezza di adulti e bambini.castelsangroTutti insieme per coronare un sogno, l’idea di un mondo migliore dove prevalga una mentalità di buon senso e di difesa dell’ambiente. Con questo spirito l’Associazione Terra di domani  ha partecipato alla settimana nazionale. castelsangroOltre 25 sporte sono state realizzate,  di cui cinque erano in gara. Ad aggiudicarsi l’unico premio in palio, un bel libro dei Comuni virtuosi, è stata una bambina, Francesca Marra, per aver realizzato la sporta più bella. A tutti gli altri è stato donato un gadget offerto dalla ditta Rubner. “Una bella esperienza ha confermato Dantina Grosso, presidente dell’Associazione, che ci è stata chiesta di ripetere, anche perché ha costituito un bel momento di aggregazione e socializzazione. La prossima volta ha continuato la Grosso, la organizzeremo in una bella giornata di sole a Piazza Plebiscito per coinvolgere  tutta la cittadinanza”.

PORDENONE: l'Amministrazione del comune oltre a coinvolgere alcuni marchi della distribuzione commerciale locale che hanno incentivato durante la settimana nazionale i propri clienti a rinunciare al monouso ( Eurospar, Famila, Super A&O, Blassigh, Cooperative operaie, Despar, Conad e Carlet) ha distribuito 3000 sporte.
Parte è stata consegnata agli acquirenti del mercato settimana del sabato al mercato e le rimanenti  ai visitatori del Mercatino dell’usato tenutosi nelle piazze Ellero dei Mille e Risorgimento e in viale Trento.
«Intendiamo proseguire – ha dichiarato l'Assessore all'Ambiente Nicola Conficoni – con la sensibilizzazione di consumatori, commercianti, aziende, imprese, associazioni e organizzazioni no profit, scuole di ogni ordine e grado per divulgare la cultura del riutilizzo con l'abbandono del sacchetto di plastica».

pordenone   pordenone

FARE VERDE ONLUS: Fare Verde Onlus ha aderito alla settimana organizzando dei punti informativi su tematiche di riduzione fareverderifiuti in diverse località come Campobasso, Formia (LT), San Giovanni Lupatoto (VR) e Torvajanica - Pomezia (RM).
Gli stand di Fare Verde sono stati caratterizzati da materiale informativo e di sensibilizzazione sul tema della RIDUZIONE A MONTEDEI RIFIUTI...partendo proprio dalla busta della spesa. Sono stati inoltre esposti prodotti e servizi che tendono alla riduzione degli imballaggi e dei rifiuti come i detersivi alla spina,   brocche filtranti, pannolini lavabili, e naturalmente le sporte di stoffa, che sono state distribuite ai cittadini.
A Formia si è allestito una stand nella giornata del 17 e sono state distribuite sporte proprio davanti ai supermercati della zona giovedì  22 e sabato 24 aprile. Per l’occasione i volontari di San Giovanni Lupatoto (VR) hanno allestito il loro stand il giorno 25 aprile 2010, nell’ambito del ‘Mercatino a km 0’ ed in occasione della Settimana Ecologica. Un'iniziativa molto apprezzata anche dalle istituzioni, presenti  con il Sindaco che ha sottolineato l'importanza  dell'utilizzo delle borse di stoffa e la loro più ampia diffusione.

Settimana nazionale Porta la sporta? Ne parleranno prossimamente anche in Germania su DRADIO.DE (maggio '10)

L'evento della giornata plastic bag free, promosso in Italia lo scorso 12 settembre, ha ottenuto, oltre ad articoli sulla stampa nazionale, anche un articolo sul quotidiano regionale tedesco Badische Zeitung.
A seguito di quell'articolo, e in occasione del nuovo evento nazionale “Porta la Sporta”, due giornalisti del programma radiofonico Deutschlandfunk di Deutschlandradio arriveranno a Torino l'11 maggio prossimo appositamente per intervistarci.
Deutschlandradio è nata come radio a trasmissione nazionale nel 1994,dalla fusione di due gruppi radiofonici della Germania est e ovest in seguito alla riunificazione nazionale che ha reso necessario un riassetto dei diversi gruppi radiofonici sul territorio.
Deutschlandradio, con sede a Berlino ha due programmi a livello nazionale che trasmettono senza pubblicità: Deutschlandfunk e Deutschlandradio Kultur che si chiamava prima della fusione Deutschlandradio Berlin.
Verremo intervistati da Dieter Jandt e Ulrich Land, giornalisti di Deutschlandfunk, un programma esistente da prima della fusione del 94 che ha dato vita a uno dei maggiori gruppi del sistema radiofonico tedesco e che trasmette da Colonia.
Deutschlandfunk si occupa con professionalità e competenza, da oltre quaranta anni, di fornire informazione su tematiche di attualità nei campi della politica, dell'economia e della cultura. La percentuale del parlato nella trasmissione è dell'80% rispetto ai brani musicali: questo, e la mancanza di pubblicità, danno un'impronta inconfondibile al programma.
Ecco la biografia dei due giornalisti che ci intervisteranno.
Dieter Jandt, nato nel 1954, autore di prosa e lirica, lavora dal 1996 come autore indipendente e giornalista per la radio. Si occupa di reportages di viaggio e documentari, corrispondenza estera, scrive articoli su politica e cultura e radiodrammi.
Ulrich Land, nato nel 1956 a Colonia, è autore di lirica, prosa e saggi e ha scritto un’ottantina di drammi e reportage radiofonici. E’ docente di "creative writing“ all’Università Witten/Herdecke.

Settimana Nazionale “Porta la Sporta” dal 17 al 24 aprile 2010 promossa dall'Associazione dei Comuni Virtuosi, con il WWF, Italia Nostra, il FAI e Adiconsum (aprile '10)

dal 17 al 24 aprile settimana nazionale "porta la sporta"

Il comitato promotore dell'evento costituito dall'Associazione dei Comuni Virtuosi, dal WWF, da Italia Nostra, dal FAI e Adiconsum lancia la settimana nazionale “Porta la Sporta” che si terrà dal 17 al 24 Aprile 2010 per promuovere l'utilizzo della borsa riutilizzabile in sostituzione dei sacchetti in plastica e dei sacchetti monouso in generale. La settimana si propone di stimolare non solamente eventi limitati alla sua durata ma anche di promuovere e annunciare la partenza di iniziative che possano proseguire nel tempo. Per quanto riguarda invece le campagne già in atto, la settimana diventerà un'occasione per celebrare i risultati raggiunti e/o incrementare il livello di impegno in termini di risultati o di partecipazione ottenuta.
Il messaggio che questo evento vuole anche trasmettere è che tutti possiamo prender parte alla lotta ai cambiamenti climatici in atto, riducendo l'impronta ecologica determinata dai nostri stili di vita e che.... non c'è tempo da perdere!
Dobbiamo partire da adesso impegnandoci ciascuno nel proprio ruolo per un futuro che utilizzi in maniera più efficiente e sostenibile le risorse naturali in diminuzione: acqua potabile, foreste, terreni fertili, ecc. Portare la sporta può diventare qualcosa di più di una semplice abitudine, può rappresentare il "primo" atto di consapevolezza ecologica che apre un percorso di atti ulteriori di rispetto verso l'ambiente. Ci auguriamo che questo evento possa contribuire a promuovere verso l'opinione pubblica una cultura del riutilizzo dimostrando che si tratta di intraprendere un percorso facilmente attuabile, oltre che necessario.
Così come il sacchetto, seppur biodegradabile, è diventato l'icona di uno stile “usa e getta” la borsa deve diventare segno distintivo di quanti non hanno solamente adottato un oggetto ma uno stile di vita di cui essere orgogliosi, che antepone “il prendersi cura, l'essere consapevole delle proprie azioni” all'agire automaticamente e superficialmente nel quotidiano per soddisfare comodità momentanee, inconsapevoli del pegno che le future generazioni dovranno pagare.
segue >>
Come singolo cittadino

Evita di prendere sacchetti monouso in plastica e in altri materiali utilizzando qualunque tipologia di borsa, zaino o scatola riutilizzabile ovunque effettuerai i tuoi acquisti, dalla libreria alla panetteria al settore abbigliamento,ecc.
Puoi aumentare il tuo impegno eliminando altri sacchetti e imballaggi intermedi, comprando prodotti sfusi che puoi mettere direttamente in borsa.
Potresti anche promuovere qualche iniziativa di sensibilizzazione o evento nei luoghi del tuo quotidiano con l'aiuto del nostro materiale come le locandine e i banner.
Scrivici soprattutto (adesioni@portalasporta.it) i tuoi commenti, il nostro blog raccoglierà tutte le esperienze che ci segnaleranno singoli cittadini e famiglie.

Come Blog o sito
Se curi un blog o un sito puoi diffondere notizia sull'iniziativa, pubblicando il banner e dedicando spazio all'argomento con articoli o post mirati.

Come esercizio commerciale o azienda
Se sei responsabile di un negozio o di un'azienda e hai la possibilità di coinvolgere colleghi e clienti leggi gli allegati riferiti all'evento e consulta il nostro sito alla pagina entra in azione.

Come associazione o ente locale
Se sei un amministratore comunale o fai parte di un'associazione che non ha ancora promosso la nostra iniziativa leggi gli allegati riferiti all'evento e consulta la sezione entra in azione del sito. Qualora invece la campagna fosse già stata promossa all'interno del territorio di riferimento la settimana può essere l'occasione per organizzare un nuovo evento o per celebrare i risultati ottenuti e/o per incrementare il livello di impegno in termini di risultati o di partecipazione ottenuta.

CLICCA QUI PER CONSULTARE GLI ADERENTI E TUTTE LE INIZIATIVE VIRTUOSE >>

Allegati informativi sull'evento
info in breve
Comunicato stampa Come partecipare: suggerimenti operativi Scheda di Adesione Plastica come diamanti
(adulti e scuole superiori)
Locandina evento
formato A4
- formato A3
Volantino evento
formato A4 colori - A4 bn
Banner per l'evento scaricabili Parte del Problema o della Soluzione? (scuole)

Vuoi promuove la settimana nazionale? Scarica il nostro spot! Puoi trasmetterlo su un circuito radio interno o diffonderlo tramite il tuo sito e i tuoi contatti.
Per la realizzazione di questo spot ringraziamo William G. Angiuli (voce), Oscar Angiuli (musica) e Christian Zecca (supervisione)

Ascolta il nostro spot

Scarica lo spot: in formato *.wav (alta qualità/ file compresso) oppure in formato *.mp3

Puoi trovare la presentazione "Parte del problema o della soluzione?" anche su youtube: vai al link>>

Genitori Channel la prima web-tv dedicata alla genitorialità aderisce alla Settimana nazionale Porta la sporta (aprile '10)

Ecco il contributo di partecipazione di Genitori Channel Web-TV che ha realizzato questo video a partire dal nostro spot:

Solid Ambiente un pomeriggio all'insegna dell'ambiente: 20 marzo 2010 (marzo '10)

Il 20 marzo 2010 a Caldarola MC, presso il teatro comunale si terrà Solid Ambiente, un pomeriggio all'insegna dell'ambiente, organizzato dal Coordinamento Donne pensionate della CISL di Macerata.
Durante la prima parte dell'appuntamento dal titolo "Pillole di Saggezza Ambientale" interverrano, tra gli altri : Marco Giulietti - Assessore del Comune di Sassoferrato che parlerà della campagna "Porta la Sporta" avviata nel suo comune dallo scorso ottobre , Pieramelio Baldelli - Vice Sindaco di Serra de’Conti che racconterà sull'esperienza del “Centro del Riuso”, Franca Poli – Legambiente Marche per il Premio Comuni Ricicloni della Regione Marche.
A seguire la tavola rotonda "Verso stili di vita e di consumo sostenibili" presieduta e moderata da Luigino Quarchioni – Presidente Legambiente Marche a cui parteciparanno: Luca Fioretti – Sindaco di Monsano e Presidente dell’Associazione Comuni virtuosi, Isarema Cioni – Dirigente Servizio Rifiuti della Regione Marche, Silvana Santinelli – Adiconsum Marche, Giuseppe Giampaoli – Cosmari Macerata
A conclusione verrà offerto un aperitivo a buffet con prodotti tipici locali. Per maggiori dettagli leggi il programma
Leggi il resoconto della giornata>>

Campagna Amica porta la sporta! (febbraio '10)

La Fondazione Campagna Amica è nata allo scopo di tutelare gli interessi di cittadini, consumatori, produttori agricoli intorno ai temi della qualità dei consumi e degli stili di vita, dell'ambiente e del territorio.
Coldiretti tramite la Fondazione Campagna Amica promuove i Farmer’s Market di Campagna Amica in tutte le regioni italiane dove gli agricoltori di Campagna amica vendono direttamente ai consumatori i loro prodotti nel rispetto di un regolamento/disciplinare che prevede, tra l'altro, il controllo dei prezzi massimi praticati, secondo quanto stabilito da un accordo quadro con le principali Associazioni di Consumatori italiane.
Nell’ambito degli impegni che la Fondazione Campagna Amica ha preso con i consumatori per un utilizzo sempre più attento delle risorse e per la salvaguardia dell’ambiente è iniziata una collaborazione con la nostra campagna Porta la Sporta.
Una stima effettuata dalla Fondazione sul consumo di buste per la spesa riferito al solo mercato di Campagna Amica del Circo Massimo (via di San Teodoro 74) attivo il sabato e la domenica evidenzia già un utilizzo di 70.000 unità all'anno.
continua >>
Seppure la scelta attuale della Fondazione Campagna Amica ricada sull'utilizzo di shopper biodegradabili e compostabili, risulta evidente che l'uso di un prodotto “usa e getta” in aggiunta ai costi ambientali legati alla sua produzione e distribuzione appartiene a un modello di consumo superato.
La Fondazione ritiene pertanto coerente che i suoi mercati, che scelgono il rispetto dell’ambiente come punto imprescindibile della loro attività, si impegnino a far maturare nei consumatori la consapevolezza dei costi ambientali ed economici che un gesto quotidiano come l’utilizzo della sporta per la spesa assume. Ogni scelta del singolo cittadino responsabile è importante per evitare che il mondo venga sommerso dalla plastica e dai rifiuti.
L'obiettivo che la Fondazione Campagna Amica si prefigge, promuovendo la nostra campagna è una progressiva sostituzione degli shoppers monouso con borse riutilizzabili che verranno distribuite ai consumatori nell’ambito dei mercati.
I circa 500 mercati di Campagna Amica verranno interessati nelle prossime settimane da una campagna di comunicazione che invita i visitatori e acquirenti a servirsi di borse riutilizzabili.

Selezione Italiana Edizione azioni 2009 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction – EWWR). (febbraio '10)

Il Comitato promotore italiano ha scelto le cinque azioni che concorreranno per l'Italia alla selezione europea che culminerà nella cerimonia di premiazione del 15 marzo 2010 a Bruxelles tra le quali figura la nostra iniziativa nella categoria associazioni.
Sono oltre 100 le azioni candidate ai cinque premi previsti per ognuna delle seguenti categorie: pubbliche amministrazioni, associazioni/ONG, imprese e industrie, istituti scolastici, altro.
La scelta tra le oltre 400 valide azioni che hanno partecipato lo scorso novembre alla settimana non è stata facile, a detta del Comitato promotore, e ha portato alle seguenti candidature :
PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI: Regione Marche
ASSOCIAZIONI: Associazione Comuni Virtuosi (Porta la Sporta)
IMPRESE-AZIENDE: Gruppo Hera
ISTITUTI SCOLASTICI: 7° Circolo Didattico di Pozzuoli
ALTRO: Fantariciclando.
continua >>
Sono state oltre 2600 le azioni avvenute durante la settimana in 22 stati e regioni europee con l'intervento di 20 autorità pubbliche organizzatrici e una grande varietà di attori coinvolti nella realizzazione della Settimana: amministrazioni, associazioni e ONG, imprese, istituti scolastici, ecc.
Scopo di questa iniziativa è la sensibilizzazione dei cittadini europei sul tema critico della riduzione dei rifiuti. In particolare sono stati indicati in questa edizione, 5 campi di interesse a cui ispirarsi nello sviluppo delle azioni : Troppi rifiuti – Produzione eco-compatibile – Consumi attenti e responsabili – Prolungare la vita dei prodotti – Meno rifiuti gettati via.
Eventi e azioni hanno visto la partecipazione di migliaia di persone che hanno ricevuto informazioni sulla riduzione dei rifiuti e sui gesti quotidiani che permettono di ridurre la propria produzione di rifiuti. La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti ha agito come facilitatore in modo da permettere a diverse persone e organizzazioni di scambiarsi nozioni sulle buone pratiche.
Prossimi sviluppi sull'edizione del 2009 saranno a breve disponibili sul sito ufficiale dell’EWWR

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: noi ci siamo! (novembre '09)

settimana europea per la riduzione dei rifiuti

La riduzione dei rifiuti e a partire dalla fonte è l'obiettivo prioritario che la nostra campagna persegue promuovendo un consumo consapevole e un uso intelligente delle risorse del pianeta a partire da quelle non rinnovabili. Evidenziando e analizzando stili di consumo ormai insostenibili ma che sono anche facilmente modificabili, come il consumo ormai fuori controllo del sacchetto in plastica, si intende motivare e facilitare un cambiamento di abitudini “dannose” per l'ambiente ormai improcrastinabile. In quest'ottica di totale condivisione di obiettivi abbiamo dato il nostro contributo nel diffondere e promuovere la partecipazione alla settimana EWWR 2009 dei comuni italiani.
A partire dal luglio scorso e sino a fine ottobre le amministrazioni dei circa 6000 comuni italiani raggiunti dalla comunicazione informativa su Porta la Sporta hanno trovato anche un invito a partecipare alla settimana.
Riportiamo a seguito la descrizione delle iniziative che concernono azioni di riduzione o sostituzione dei sacchetti in plastica, all'interno degli oltre 400 progetti ufficialmente validati dal Comitato promotore italiano, di cui ci è stata fornita notizia dagli interessati.
Qualora non trovaste menzionata una vostra iniziativa al riguardo contattateci fornendoci i dettagli e noi provvederemo alla pubblicazione.
continua>>
Altroconsumo
Altroconsumo aderisce alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti segue>>

Area spa – Comune Masi Torello FE
Area spa ha promosso una distribuzione di borse a rete in cotone riutilizzabile nelle giornate di sabato 21 e sabato 28 novembre all'ingresso del supermercato Despar a Masi Torello e del Forno “Il profumo del pane” a Masi San Giacomo. Il martedì 24 la distribuzione toccherà il mercato. L'iniziativa intitolata “La sporta importa” è resa possibile grazie alla collaborazione di cittadini volontari. Ecco il depliant

Avigliana TO
Il comune, che ha già aderito alla campagna Porta la Sporta, coglie l'occasione della settimana per potenziare l'attività di sensibilizzazione distribuendo borse riutilizzabili accompagnate da una comunicazione appropriata. Nelle giornate del 21/11, in concomitanza con la presenza dell'Ecocentro in Piazza e del Mercato del Riuso e del 26/11, nell’ambito del mercato settimanale (e in altre date davanti ai supermercati) i cittadini che hanno una loro borsa riutilizzabile riceveranno in regalo dei gadget ecologici o buoni premio consistenti in un set di prodotti di consumo a marchio ecolabel del valore di 25 euro.

Bra CN
Il comune di Bra si è appena aggiudicato il premio della III edizione di “Comuni a 5 stelle” indetto dall'associazione dei Comuni Virtuosi ente promotore della nostra campagna.
E' stata premiata la qualità e la trasversalità delle proposte messe in campo dal Comune di Bra, in tutte e cinque le categorie del Premio (Gestione del territorio, Impronta ecologica macchina comunale, Gestione rifiuti, Mobilità sostenibile).
Tra le iniziative messe in campo per la settimana come la promozione dell'acqua del rubinetto nelle scuole con la distribuzione di borracce riutilizzabili agli studenti, lo scambio di oggetti ancora in buono stato a livello di scuole e pubblico adulto non poteva mancare la promozione della sporta. E' prevista infatti la distribuzione di shopper in cotone rivolta a tutti i cittadini braidesi.
Leggi il programma completo sulla locandina

Casa dei Popoli - Settimo TO
La Casa dei Popoli rispetta l’ambiente: serata laboratoriale in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.
L’iniziativa ha l’obiettivo di promuovere maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente.
Ore 18-20: laboratorio per la creazione di borse per la spesa, attraverso il recupero di buste di plastica usate e buste dei surgelati; si chiede ai partecipanti di portare con sé questo materiale di dimensioni e colori diversi. Conduce l’incontro Teresa Rocha De Souza.
Ore 21-23: laboratorio per la produzione domestica di creme naturali per il viso; si invitano i partecipanti a portare con sé almeno un recipiente per contenere la crema autoprodotta. Conduce l’incontro Vincenzo Spatafora. Per ulteriori info>>

Certaldo FI
L'amministrazione invita i cittadini a servirsi di borse riutilizzabili e con la collaborazione di alcuni esercenti locali che hanno aderito all'iniziativa vengono consegnate borse riutilizzabili dietro presentazione di un coupon inserito nel depliant del programma. Presso i negozi coinvolti i clienti che effettueranno un acquisto senza utilizzo del sacchetto otterranno un buono sconto spendibile entro natale. Gli studenti delle scuole medie si impegneranno in una sfida per risparmiare le bottiglie in plastica bevendo in mensa l'acqua del rubinetto. Verranno registrati i dati di consumo e vincerà un premio a tema la classe che avrà risparmiato più imballaggio.
Verrà allestito nelle giornate del 27 e 28 novembre un mercatino del baratto.
Leggi il programma completo sulla locandina

Chivasso TO
Il comune predisporrà dei punti informativi presieduti da volontari di varie associazioni, rappresentanti dei comitati di quartiere e dell'amministrazione comunale presso i tre mercati cittadini nelle 4 giornate di mercato che cadono durante la settimana. I cittadini riceveranno informazioni sulle buone pratiche da adottare per una riduzione dei rifiuti a monte (adozione di borse e altri contenitori riutilizzabili, evitare prodotti usa e getta, imballaggi, bere l'acqua del rubinetto, ecc) e con l'occasione, allo scopo di rafforzare l'abitudine di portare la sporta verranno loro regalate borse riutilizzabili. I cittadini che verranno “sorpresi” a portare la sporta saranno invitati a partecipare al concorso a premi organizzato dalla provincia di Torino.
Un'altra azione in programma nelle giornate di sabato 21/11/2009 e 28/11/2009 verterà sull’uso consapevole dell’acqua, dei sacchetti monouso e sull'importanza del riutilizzo e vedrà coinvolti gli studenti dell’ITIS Maxwell in cui è già attivo il progetto Ti voglio Bere.

Collegno TO
In occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, l’Amministrazione di Collegno lancia la propria adesione alla nostra campagna “Porta la Sporta”. Nel dettaglio saranno organizzati 3 punti informativi gestiti dagli Ecovolontari di Collegno e in collaborazione con la Provincia di Torino, in cui saranno distribuite borse in tela del commercio equo- solidale e biglietti della lotteria per i tutti i cittadini “virtuosi” che già utilizzano borse riutilizzabili.
Luoghi e orari dei punti informativi >>

Colt Engine - Pianezza TO
Colt Engine-Joomlahost.it aderisce alla settimana con due azioni, una che coinvolge le scuole del comune di Pianezza e l'altra all'interno dell'evento annuale Joomladay. leggi>>
Nei giorni compresi tra il 21 e il 29 novembre omaggerà, ad ogni bambino (dai 3 anni ai 14 anni) delle scuole statali di Pianezza (TO), una borsa di cotone per fare la spesa.
Nelle scuole elementari e medie verranno organizzati degli incontri in cui si parlerà di prevenzione e riduzione rifiuti con la partecipazione attiva dei ragazzi e del corpo insegnante.
All’interno del joomladay verrà presentata l'iniziativa e le motivazioni per cui è stata intrapresa e verrà consegnata ad ogni partecipante la borsa del progetto “una borsa è per sempre!”

Fidenza PR
L’appuntamento fidentino con la “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” sarà sabato 28 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, al centro Commerciale Fidenza di via Giavazzoli, con l’iniziativa “Dai nuova vita ai rifiuti”, realizzata con la partecipazione di San Donnino Multiservizi e della Pubblica Assistenza di Fidenza.
L’evento sarà incentrato sulle campagne di sensibilizzazione già avviate dal Comune: “Porta la sporta”, per la riduzione dell’uso dei sacchetti di plastica; “Campagna informativa 2009-2010 sulla raccolta differenziata dei rifiuti”; “Progetto Trashware”, finalizzato al riutilizzo/riuso dei Pc; “AcquaComune”, la fontana pubblica di acqua potabile prelevata dall’acquedotto e trattata per essere normalmente consumata per l’alimentazione; “Campagna per il risparmio dell’acqua”, che prevede la consegna di riduttori di flusso.
continua>>

Follina TV
Il comune ha aderito alla campagna e in occasione della partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti ha presentato l'iniziativa ai cittadini nel corso di una serata presso l'auditorium.
In concomitanza con la presentazione di Porta la Sporta è stata comunicata anche l'adesione del comune alla campagna Imbrocchiamola.
Nel corso della serata alla fase di sensibilizzazione e informazione è seguita la distribuzione di brocche per l'acqua e sporte riutilizzabili allo scopo di incentivare la sostituzione dei sacchetti e l'abitudine a bere l'acqua del rubinetto.(Vai alla locandina>>)

Gioi SA
Durante la settimana verrà presentata l'adesione alla nostra campagna verso la cittadinanza e le attività commerciali. Sono previsti quattro incontri: sabato 21 e sabato 28, dalle 11:00 alle 13:00, saranno ospitati presso l’aula consiliare i ragazzi degli istituti scolastici di Gioi e della frazione di Cardile.
Domenica 22 a Gioi e domenica 29 a Cardile, alle 19:00 invece sarà invitata l’intera cittadinanza e proprietari delle attività commerciali.

Lazise VR
L’amministrazione comunale attraverso l'ufficio Ufficio Relazioni con il Pubblico promuove durante la settimana l'adesione sul territorio alla nostra campagna. Una campagna di comunicazione coinvolgerà scuole ed esercenti anche attraverso l'affissione di locandine informative.

Lerici SP
L'assessore all'Ambiente segue direttamente il progetto che vede il coinvolgimento dei gestori degli esercizi commerciali locali e che, durante la settimana per la riduzione dei rifiuti, consegneranno ai cittadini sacchetti in stoffa o biodegradabili. Sempre nell'ambito dell'iniziativa, sabato 28 novembre l'amministrazione invita tutti i cittadini presso la sala consiliare del Comune di Lerici, dove sarà distribuita una borsa riutilizzabile realizzata dal Comune con il contributi degli sponsor locali. leggi>>

Monteveglio BO
Davvero ricco è il programma di Monteveglio con momenti di informazione importanti e momenti di intrattenimento creativo e intelligente che l'assessore all'ambiente ci racconta essere stato soprattutto realizzato col sostegno attivo di tutti gli attori sul territorio. L'ufficializzazione di adesione alla campagna “Porta la Sporta “ avverrà nell'occasione del prossimo consiglio comunale ma il grande lavoro sulle sporte è già partito. I bambini delle scuole primarie e materna hanno già decorato alcune centinaia di sporte di tela che porteranno alle famiglie per incoraggiarne l'uso e alcune volontarie stanno realizzando delle borse con gli abiti dismessi del Mercatino del Riuso che verranno presentate nell'iniziativa in piazza del 29/11. I commercianti sono stati coinvolti nelle consultazioni preventive finalizzate all'adesione alla campagna con riscontri molto positivi. Leggi il programma completo

Pesaro e Urbino
L'Assessorato Ambiente della Provincia di Pesaro e Urbino attraverso il proprio LABTER-CEA, l’Assessorato Ambiente ed Energia del Comune di Pesaro attraverso l’Agenda 21 locale, Marche Multiservizi organizzano la seconda edizione de “IL GIORNO DEL BARATTO”
Si tratta di un’iniziativa che prevede l’allestimento di un mercatino dello scambio di oggetti usati tra cittadini, con anche il coinvolgimento delle scuole delle città di Pesaro, Urbino e dei centri limitrofi. Il baratto di beni usati, che da potenziali rifiuti divengono merce di scambio, risulta un ottimo modo per ridurre la propria impronta ecologica e per condividere le proprie cose con gli altri in modo utile, attivo e divertente. Aderendo anche alla campagna Porta la Sporta verranno distribuiti a tutti i partecipanti borse riutilizzabili e materiale informativo. Agli appuntamenti saranno presenti Marche Multiservizi con un punto informativo per tutti i partecipanti, il LAbTer (CEA) della Provincia con materiale informativo naturalistico e libri in omaggio per bambini.
Pesaro il 28 novembre sotto i portici di via San Francesco dalle 9.30 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 19,00
Urbino Il 21 novembre in Piazza delle Erbe dalle 9,30 alle 12,30
Per info e prenotazioni: Cea provincia di Pesaro e Urbino

Ponte nelle Alpi BL
Il comune ha già aderito alla nostra campagna e ha coinvolto recentemente una comunità di recupero nel confezionamento di borse in cotone che sono state decorate dai ragazzi delle scuole e portate alla famiglie.
Le iniziative di Porta la Sporta verranno presentate in occasione di una serata di informazione sulla riduzione dei rifiuti per i cittadini. Verrà con l'occasione promosso l'uso dei pannolini lavabili, mettendo a disposizione di 15 famiglie che vorranno aderire al progetto sperimentale un bonus di € 190,00 per l'acquisto di un kit completo del valore di circa 300 Euro.

Ravenna
“L’atelier delle borse ecologiche, la creatività dei bambini a sostegno dell’ambiente”
Martedì 24 novembre ‘09 L’Atelier vedrà i bambini protagonisti e artisti nella ideazione e creazione di borse per la spesa in tessuto che i loro genitori potranno sfoggiare. (Vai al sito per ulteriori dettagli )

Sant'Antonino da Susa TO
L’Amministrazione Comunale coinvolgerà i ragazzi della scuola primaria e media in varie attività informative su come ridurre i rifiuti a partire dall'adozione di borse riutilizzabili e con un concorso che prevede l'ideazione di volantini da parte degli studenti che promuovano la riduzione dei rifiuti. Verranno premiati i volantini più efficaci e originali che saranno riprodotti su cartelli affissi nel paese a cura del comune. Altre attività che interesseranno sempre il pubblico scolastico verteranno sull'incentivazione del riutilizzo dei beni che fanno parte del mondo dei ragazzi con mercatini del baratto e festa finale in costume (fatto con materiale di recupero).

Sassoferrato AN
Anche il Comune di Sassoferrato aderisce a questa importante evento e dedicherà a questa iniziativa le giornate dal 27 al 29 novembre. Per stimolare la riduzione dei rifiuti, con la collaborazione dell’Istituto Scolastico Comprensivo, verrà svolta una specifica attività didattica nella scuola primaria. “Riteniamo fondamentale strutturare il percorso verso il miglioramento della Raccolta Differenziata interagendo con i più giovani” – dice l’Assessore Giulietti. “Credere nei ragazzi di oggi, credo possa essere il migliore investimento per il domani”.
In quest’occasione, ad ogni alunno sarà consegnata una sporta offerta dal CIR33; la distribuzione della sporta in tessuto rientra nell’iniziativa “Porta la Sporta” condotta insieme ad alcuni commercianti aderenti, mirata a ridurre la produzione di rifiuti e, più in particolare, a ridurre l’uso indiscriminato dei sacchetti di plastica. L’Amministrazione Comunale fornirà anche i contenitori colorati per la raccolta differenziata da posizionare in tutte le aule degli edifici scolastici.
La tre giorni si concluderà con una festa a tema per i ragazzi presso i locali del Convento LA PACE nel pomeriggio di domenica 29. Alle ore 15.30 si inizierà con la proiezione di un cortometraggio per ragazzi e poi a seguire giochi a tema organizzati con la collaborazione di alcune Associazioni sassoferratesi. All’iniziativa collaborano anche i commercianti aderenti all’iniziativa “Porta la Sporta”.
“Vista l’importanza anche didattica dell’iniziativa tutti i genitori sono invitati a partecipare alla festa con i propri figli.” – dice l’Assessore Giulietti. Tutti i cittadini sono, altresì, invitati a realizzare nel periodo tra il 21 e il 29 novembre azioni concrete volte a ridurre la propria produzione di rifiuti.( leggi il programma completo )

S.e.n.a.p.e. Cooperativa- Casale Monterrato AL
La cooperativa con Il progetto "M.I.M.O.S.A." (Metti In Moto Ogni Sporta Ancora) organizza un corso aperto a tutti presso il laboratorio di RiciCuci (progetto della cooperativa S.E.N.A.P.E., volto al recupero di indumenti usati e alla realizzazione sartoriale con riutilizzo degli stessi) per imparare a realizzare borse per la spesa utilizzando tessuti riciclati.
Il 21 novembre durante lo svolgimento del mercatino mensile di prodotti biologici "Il Paniere", verrà donata a chi farà acquisti una borsa realizzata dal laboratorio RiciCuci. Inoltre dal 21 al 29 novembre presso il negozietto RiciCuci per ogni acquisto effettuato verrà donata una borsa in tessuto.

Scuola Primaria Villaretto - Bagnolo Piemonte CN
La scuola vede impegnate la classe III e IV in una visita studio presso un supermercato del paese per analizzare la tipologia e l'impatto degli imballaggi e incarti dei prodotti alimentari per valutare con i ragazzi possibili soluzioni alternative.
Realizzazione di borse di stoffa (da scampoli) con la collaborazione di alcune mamma e degli alunni.

Provincia di Torino
La provincia di Torino ha allestito 37 punti informativi in provincia di Torino, collocati in ben 20 Comuni, tra cui la città di Torino, nei pressi di mercati e supermercati.
Presso ognuno di questi stand sarà possibile partecipare a un concorso a premi organizzato dalla Provincia e rivolto a tutti coloro che, andando a fare la spesa, si porteranno da casa una borsa riutilizzabile.
Per maggiori informazioni sul concorso e per scoprire in quali comuni e dove trovare i punti informativi vai sul sito della provincia

Torriana RN
I cittadini di Torriana hanno ricevuto un opuscolo informativo sulla riduzione dei rifiuti con una parte di utilissimi suggerimenti quotidiani per ridurre risparmiando facilmente perseguibili dalle famiglie. Durante la giornata conclusiva di Domenica 29 novembre presso ’Osservatorio Naturalistico dalle ore 15 si potranno vedere i lavori agli studenti della scuola primaria “G. Turci” realizzati nell'ambito del laboratorio “Rifiuti….che melodia! “ . Con l'aiuto di semplici attrezzi e un pò di fantasia, dei “rifiuti” sono stati facilmente trasformati in strumenti musicali per far giocare i bambini. Nella stessa giornata verrà presentata ai cittadini l'adesione alla nostra campagna e le iniziative correlate.

Vercelli
Il comune di Vercelli che ha appena aderito alla nostra campagna partecipa alla settimana allestendo alcuni info point per la promozione dell’iniziativa nell’ambito delle manifestazioni cittadine con il coinvolgimento delle sedi locali di ASCOM, Confartigianato, Confindustria e Coldiretti. I cittadini potranno consegnare sacchetti in plastica e ricevere in cambio sacchetti in tela.

Verona
La città di Verona che ha aderito recentemente alla nostra campagna partecipa alla settimana con la prima iniziativa Porta la Sporta in programma che vede tutti i dipendenti comunali cimentarsi, tramite l'intranet comunale, in un concorso che consiste nel proporre uno slogan per promuovere la borsa riutilizzabile. Tra gli slogan pervenuti verrà scelto tramite votazione quello destinato a essere utilizzato nella campagna informativa a seguire che coinvolgerà la città. Ciascuno di loro riceverà in regalo una borsa a rete e l'invito a usarla sempre. leggi>>

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (ottobre '09)

Porta la Sporta partecipa come Project Developer all'edizione 2009 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction – EWWR).
La “Settimana” nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le Istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’ Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).
La “Settimana” consiste in una elaborata campagna di comunicazione ambientale che intende promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente.
La nostra campagna ha promosso l'adesione alla settimana EWWR da parte dei comuni all'interno della comunicazione informativa su Porta la Sporta inviata ai comuni italiani a partire dal Piemonte. Ha attualmente raggiunto il 90% dei comuni delle regioni del nord e del centro Italia e coinvolgerà le restante regioni nel corso delle prossime settimane.
Informiamo i comuni, le associazioni e le aziende che volessero partecipare alla settimana che la richiesta di partecipazione va inviata alla segreteria organizzativa entro il 6 novembre prossimo.
Per informazioni visitare il sito: http://www.assaica.org/ita/temi_det.php?codice=137 
L'home page del sito dal 21 al 29 novembre 2009 sarà dedicata alla settimana con resoconto su tutte le iniziative in corso che prevedano azioni di riduzione di shoppers, contenitori e altri imballaggi in plastica di cui ci perverrà notizia. Informeremo inoltre su incontri, dibattiti o altri eventi connessi. 

"International Plastic Bag Free Day": un primo bilancio (settembre '09)

logoA pochi mesi dal lancio della campagna non possiamo che rallegrarci dei risultati ottenuti, la nostra comunicazione verso i comuni italiani è partita verso fine giugno e ha coperto il 90% degli oltre 5700 comuni del nord Italia, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Lazio e Abruzzo. Siamo stati contattati da oltre 150 comuni tra luglio e settembre.
La giornata del 12 settembre lanciata a fine luglio in Inghilterra dalla MCS, Società di Conservazione Marina tramite un unico comunicato stampa è stata da noi promossa in Italia senza grandi aspettative visto il periodo di vacanza. Abbiamo pubblicato un appello sulla nostra home page e inviato richiesta di diffusione della notizia a una decina di siti amici.
Grazie al tam tam dei bloggers e di alcuni siti ambientalisti la notizia della giornata si è diffusa sul web sino ad interessare giornalisti di vari quotidiani e della radio. La notizia è stata data durante l'edizione delle 17 del TG 1. Anche il giornale tedesco Badische Zeitung ci ha dedicato un articolo.(tedesco - italiano)
Decine di comuni e associazioni hanno ingaggiato una corsa contro il tempo per partecipare in qualche modo e questo ci ha fatto capire quanto sia un privilegio poter dare il nostro contributo a questa causa.
Dialogare con tanti assessori e sindaci motivati e pieni di voglia di fare è esaltante e fa pensare che davvero esista un altro paese con amministratori che amano il proprio territorio e che non si arrendono al fatalismo del... “tanto è inutile”.

Hanno aderito alla giornata del 12 Settembre "International Plastic Bag Free Day" (settembre '09)

trento Trento
provincia di parmaParma Provincia
cesenaCesena
pesaroPesaro
parmaParma
valzaghelloVanzaghello (MI)
poggio berniPoggio Berni (RN)
chiaveranoChiaverano (TO)
mercoglianoMercogliano (AV)
millesimoMillesimo (SV)
San Giovanni TeatinoSan Giovanni Teatino
nonantolaNonantola (MO)
sidernoSiderno (RC)
rancoRanco (VA)
sassariSassari

leggi sul nostro blog aggiornamenti e adesioni dell'ultima ora
sulla giornata del 12 settembre!

12 Settembre: International Plastic Bag Free Day (agosto '09)

Il prossimo 12 settembre 2009 per iniziativa di MCS The Marine Conservation Society si celebrerà la prima giornata internazionale senza sacchetto in plastica ovvero una giornata in cui saremo tutti invitati a non accettare o usare sacchetti in plastica per trasportare i nostri acquisti ma borse riutilizzabili.
MCS The Marine Conservation Society è una società inglese, non profit dedicata alla conservazione dell'ecosistema marino.
Ma non è tutto: MCS invita tutti coloro che aderiranno e non accetteranno sacchetti in quella giornata a farlo in modo continuativo.
La nostra campagna Porta la Sporta che antepone questa sensata abitudine a qualunque utilizzo di shopper monouso si impegnerà con entusiasmo a far conoscere questa iniziativa nel nostro paese nei prossimi giorni. Chiediamo a tutti: singoli cittadini, amministratori di enti locali, associazioni, scuole, ecc. di voler aderire e promuovere delle iniziative locali per la giornata del 12 settembre. Ecco le locandine ( A3 - A4 )che abbiamo preparato per l'occasione e che potete scaricare in due formati.
continua>>
La MCS, con il supporto di due fondazioni Esmee Fairbairn e Rufford Maurice Laing che hanno finanziato l'iniziativa mette per l’occasione a disposizione locandine personalizzabili e dei pacchetti gratuiti di materiale promozionale. Locandine e depliant da utilizzare per organizzare iniziative di sensibilizzazione nelle città che vogliono aggiungersi alle oltre 140 cittadine inglesi che hanno aderito al movimento Plasticbag free cities a cui la nostra campagna Porta la Sporta si è ispirata. Per queste città e per le altre che si apprestano a liberarsi dalla dipendenza da sacchetto la giornata diventa un'occasione di celebrazione dei risultati ottenuti.
Sul sito della MCS è possibile trovare informazioni sull'iniziativa e l'elenco delle città dove sono programmati degli eventi nel Regno Unito.
Il fine settimana successivo alla giornata, il 19 e il 20 settembre, è in programma l'annuale weekend di pulizia costiera organizzato da MCS : The Beachwatch Big Weekend che si svolge in concomitanza con le operazioni di pulizia in corso a livello internazionale: l' ICC International Coastal Clean la cui versione italiana è organizzata da Legambiente, Puliamo il mondo.
La speranza è quella di poter registrare finalmente una diminuzione nel numero di sacchetti raccolti, insieme ad altri rifiuti, dalle centinaia di volontari che partecipano all'azione di pulizia spiagge. Nel 2008 infatti sono stati raccolti, in un solo fine settimana, ben 8174 sacchetti abbandonati in varie spiagge e coste del Regno Unito.
Sue Kinsey, Capo progetto del programma inquinamento di MCS ha dichiarato : "Speriamo che questa fantastica iniziativa funga da stimolo per coloro che ancora non riescono a fare a meno dei sacchetti. Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti perché la giornata si trasformi in un successo. Dobbiamo poter dimostrare che è possibile con la prevenzione eliminare facilmente una fonte di inquinamento da plastica che è la piaga di tutti i paesaggi e una reale minaccia per la fauna marina. Anche in Canada e alle Hawaii alcuni gruppi e associazioni prenderanno parte all'evento per farne una vera giornata internazionale! "

Per ulteriori approfondimenti, leggi cosa dicono di noi nel seguente articolo>>

Paesaggi sensibili 2009 (settembre '09)

italia nostra aderisce alla campagna "porta la sporta"Italia Nostra che ha aderito con entusiasmo alla nostra campagna promuovendola presso le sue sezioni e consigli regionali, distribuirà, in occasione degli eventi relativi alla campagna Paesaggi Sensibili un volantino informativo e di sostegno alla nostra campagna che farà anche parte di un pacchetto promozionale destinato ai partecipanti agli eventi.
A Italia Nostra va dunque il nostro sentito GRAZIE !
Italia Nostra dedica la campagna nazionale 2009 al paesaggio urbano, considerato nella complessità della sua stratificazione, dai nuclei storici originari all’insediamento delle periferie sempre più dilatate nel territorio, che stentano però a diventare autonoma città moderna.
L'edizione Paesaggi sensibili 2009, a partire da sabato 19 settembre proporrà in oltre quaranta località italiane, decine di eventi mirati a promuovere la conoscenza del territorio e a rilanciare la cultura della difesa del paesaggio e del patrimonio culturale.
Tra gli eventi troviamo l'inaugurazione della mostra sulle Colonie Marine a Senigallia, un dibattito pubblico con Osservazioni al Piano Paesistico sul tratto urbano costiero a Savona, il convegno di studi organizzato insieme con le associazioni dei cittadini "Treviso: la periferia est della città" e altri eventi come, mostre fotografiche, convegni, visite guidate che coinvolgono le varie località.
Clicca sui link per trovare la mappa interattiva dei 40 Paesaggi Sensibili che Italia Nostra vuole proteggere e il programma completo:
- Paesaggi sensibili
- Mappa interattiva
- Il volantino

 
by avanguardia virtuosa - 2009