sacchetti di plastica consumati quest'anno:
 
<<back home page stampa il testostampa il testo
download di firefoxottimizzato per Mozilla Firefox
 (clicca sull'icona per il download)

INIZIATIVE SUL TERRITORIO: RESOCONTI

******** PAGINA RIFERITA AL PERIODO 2009-2010. *********
******** VISITARE LA SEZIONE EVENTI NAZIONALI PER GLI ANNI SUCCESSIVI********

AZIENDE

ACSEL spa: (maggio '09) La Società Acsel spa che gestisce la raccolta rifiuti dei comuni dell'alta e bassa Val Susa ha aderito a "Porta la Sporta" con la seguente formula.
segue >>
In occasione della loro campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata Val Susa non rifiuta obiettivo 65% sono previste iniziative nei vari comuni da maggio sino a fine agosto.
In tutti i mercati rionali altamente frequentati dei vari comuni verranno allestiti punti informativi gestiti da Acsel spa con distribuzione ai cittadini di borse in stoffa riutilizzabili.Le borse includono anche il nostro logo e link al sito in modo che i cittadini possano, nell'eventualità di una visita al sito trovare un occasione di approfondimento che supporti il loro impegno civico verso un ottimale gestione dei propri rifiuti.
Ecco la foto della borsa e la foto di tutti coloro che hanno contribuito alla prima distribuzione il 23 maggio scorso in occasione di "Puliamo Condove".

 

 


Consorzio CSEA: (novembre '10) Siamo lieti di annunciare che sabato 27 novembre è stato stabilito a Fossano (Cuneo) il nuovo record del “Guinness dei Primati” per la più grande recordscultura al mondo realizzata con sacchetti di plastica nell'ambito della settimana SERR. Sono stati utilizzati 120 mila shopper usa-e-getta per costruire una struttura di 22 metri cubi sagomata seguendo lo skyline del Monviso.( LA STAMPA>> )
L’evento, tappa della campagna una Borsa è per Sempre che aderisce a Porta la Sporta è stato organizzato dal Consorzio Sea, dal Comune di Fossano e dalla cooperativa Erica, con il supporto di Vm Press, Novamont, e Trs Radio Savigliano.
Le centinaia di persone che si sono radunate nella centrale piazza Castello hanno potuto assistere alla realizzazione della scultura che misurava 7,22 metri di larghezza, 2 metri di profondità e 2,20 metri di altezza massima (la punta del Monviso) con un’altezza media di 1,50 metri. E’ stata realizzata interamente in legno non trattato e, successivamente, ricoperta e riempita di sacchetti, come previsto dal disciplinare del Guinness dei Primati. Tutti i materiali, al termine della manifestazione, sono stati immediatamente avviati al riciclo. Il record è stato convalidato sul posto, dopo un’accurata verifica durata quasi due ore, dal giudice londinese Jack Brockbank, rappresentante ufficiale del Guinness World Records: «Ho il piacere di annunciarvi ufficialmente che da questo momento Fossano detiene il nuovo primato mondiale», ha dichiarato tra gli applausi dei presenti, prima di consegnare agli organizzatori l’attestato ufficiale.Il precedente record per tale tipologia di scultura apparteneva agli Stati Uniti (Los Angeles) con 36.700 sacchetti.
segue >>
«L’iniziativa è servita a lanciare un forte messaggio simbolico e a sensibilizzare sull’impatto ambientale delle scelte quotidiane di ognuno, con l’obiettivo di far adottare uno stile di vita maggiormente eco-sostenibile e di produrre meno rifiuti –commenta Roberto Cavallo, presidente della cooperativa Erica- I sacchetti sono stati raccolti negli ultimi due mesi coinvolgendo la popolazione e le scuole del Consorzio Sea, ente che gestisce i rifiuti in 54 Comuni del cuneese: ci eravamo posti come obiettivo 50 mila shopper, siamo arrivati a 120 mila».
Un considerevole contributo al record è venuto proprio dalle scuole primarie del territorio, coinvolte con il concorso “I virtuosi del Guinness”. Oltre 73 mila i sacchetti raccolti dagli alunni: il plesso di Torre San Giorgio e la classe VB di Racconigi si sono aggiudicati i primi premi per le due categorie previste.
(ottobre '10) Nell'ambito della campagna Una Borsa è per sempre, che viene descritta a seguito, e come evento di partecipazione alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti si tenterà di realizzare il 27 novembre a Fossano la più grande scultura al mondo con sacchetti di plastica che costituirà tentativo di record per il “Guinness dei Primati”.
una borsa e' per sempreLo scopo di questo evento è quello di lanciare un forte messaggio simbolico sulla necessità di cambiare le nostre abitudini e passare dalla cultura dell’usa-e-getta a quella del riuso.
La scultura verrà realizzata con 50.000 sacchetti che verranno raccolti sia presso i gazebo informativi della campagna, dove i cittadini potranno consegnare entro il 6 novembre 5 sacchetti in cambio di una borsa di tela, sia con il coinvolgimento delle scuole primarie del territorio. Il concorso “I virtuosi del Guinness” vedrà infatti i diversi plessi scolastici “sfidarsi” nella raccolta del maggior numero possibile di shopper usa-e-getta in plastica.
Appuntamento a tutti per sabato 27 novembre 2010 a Fossano, con inizio alle 14,30 in piazza Castello. Per ulteriori informazioni sull’evento e su come partecipare visitare il sito: www.consorziosea.it.
Con questo slogan - coniato dalla cooperativa Erica - i 54 Comuni che aderiscono al Consorzio rifiuti SEA hanno deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione all’uso delle borse riutilizzabili e riciclabili al posto dei sacchetti di plastica. “Una borsa è per sempre” rientra nella campagna nazionale “Porta la Sporta!” avviata da circa un anno e mezzo, a cui hanno aderito numerosi piccoli e grandi Comuni italiani e che è stata illustrata durante la conferenza stampa di lancio dell'iniziativa del 23 settembre, dalla referente Silvia Ricci.
L’iniziativa gode del sostegno delle Associazioni commercianti dei tre principali Comuni dello Csea - Fossano, Savigliano e Saluzzo, che, durante la conferenza stampa, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa con il presidente del Consorzio Aldo Galliano.
La campagna consisterà nell’affissione di striscioni e manifesti, nella distribuzione di locandine e di depliant in tutti i i 54 Comuni e nell’allestimento di gazebo informativi negli otto Comuni più grandi tra quelli serviti dal Consorzio e presso i quali ogni cittadino - consegnando 5 sacchetti di plastica - potrà ritirare una borsa in tela. La collaborazione di Confcommercio consentirà di raggiungere tutti i negozi al dettaglio (per ora resta fuori la grande distribuzione), che potranno richiedere il materiale informativo e decidere se aderire o meno all’iniziativa, eliminando le borse di plastica dai loro esercizi per sostituirle con sporte in materiale riciclabile.
I commercianti aderenti saranno riconoscibili dalla vetrofania dell'iniziativa esposta in vetrina.
“Siamo felici e onorati di prendere parte all’iniziativa - ha affermato Federico De Giorgis a nome delle tre Ascom - perché pienamente consapevoli della necessità di ridurre l’utilizzo della plastica. Con questo obiettivo, a fine 2009, come Ascom Fossano avevamo già distribuito 50 mila borse di carta che ancora oggi circolano nei negozi, testimonianza di come l’abitudine al riciclo abbia cominciato a farsi strada tra la nostra clientela. È un segno dei tempi: una volta arrivare in negozio con una borsa di tela era «out», sembrava di voler speculare sulle 50 lire; oggi invece è «in», dimostra senso civico e attenzione all’ambiente”.
La campagna di sensibilizzazione verterà anche su alcuni eventi, il più importante dei quali sarà il tentativo di entrare nel Guinness dei Primati con l’installazione - fatta di sacchetti di plastica - più grande al mondo. L’obiettivo è quello di utilizzare 50 mila sacchetti, raccolti grazie alla collaborazione dei cittadini che consegneranno i sacchetti presso i gazebo informativi.
Anche le scuole verranno coinvolte nelle iniziative di sensibilizzazione, con l’aiuto di Mario Collino, in arte “Prezzemolo”, che accompagnerà i bambini alla scoperta del riuso.
“La nostra sfida - ha detto l’assessore saluzzese all’Ambiente Marcella Risso prendendo a spunto l’intervento del monaco buddista Matthieu Ricard all’inaugurazione di “Torino Spiritualità” - è quella di coniugare tre tempi: il tempo dell’economia (che è quello dell’oggi), il tempo personale (che è quello della nostra vita) e il tempo dell’ambiente (che è molto più lungo, ma che va riducendosi sempre di più per il forte impatto della tecnologia sul nostro pianeta). Il collante per coniugarli è l’altruismo, che consiste nel fare ciascuno la nostra parte fidandoci degli altri. La proposta che Csea e Commercianti lanciano ai cittadini per la sostituzione dei sacchetti di plastica con le borse riutilizzabili e riciclabili rientra appunto in quest’ultima categoria: quella delle azioni gratuite che siamo chiamati a fare per il bene di tutti. E per questo merita tutto il nostro sostegno”.
La messa al bando delle borse di plastica non diventerà un obbligo per il solo effetto della campagna, ma sarà facoltà dei Comuni del Consorzio - una volta completata l’attività di sensibilizzazione - adottare ulteriori provvedimenti per accelerare i tempi di operatività della legge nazionale, già più volte posticipata, che imporrebbe l’uso di sporte realizzate con materiali biodegradabili.
Intanto - come prima azione concreta - con l’avvio del sistema di raccolta porta a porta che coinvolgerà 24 comuni per un totale di 120.000 abitanti non sarà più possibile utilizzare le borse di plastica a canottiera come contenitori per rifiuti. Gli addetti della ditta Aimeri ritireranno, infatti, soltanto i rifiuti racchiusi dentro gli appositi sacchetti distribuiti all’utenza tra cui un sacchetto biodegradabile unica tipologia consentita per la raccolta del rifiuto organico.
Per approfondimenti sull'iniziativa e per visionare il calendario degli appuntamenti visita la pagina del Consorzio SEA dedicata all'iniziativa >>

Tratto da www.lafedelta.it settimanale online di Fossano

Banca Marche: (ottobre '10) Ringraziamo sentitamente Banca Marche per l'attenzione che ci ha riservato per tutto il corso dell'anno e per aver voluto dedicare alla campagna anche la veste grafica del proprio bilancio Sociale 2009 con foto e didascalie che si alternano lungo il rapporto.
(febbraio '10) Annunciamo con piacere la prima adesione di una banca alla nostra campagna. Si tratta di Banca Marche che conta oltre 300 filiali dislocate tra Marche, Umbria, Lazio, Emilia-Romagna, Abruzzo e Molise.
Attraverso le filiali e nel corso di altre occasioni verranno distribuite in omaggio ai propri correntisti delle borse promozionali riutilizzabili su cui è stato impresso il logo della campagna insieme a un leaflet di invito a eliminare i sacchetti monouso utilizzando lo shopper Banca Marche.
Ma il supporto per noi più gradito e importante è la comunicazione che apparirà sul retro di tutti gli oltre 400.000 estratti conto di dicembre che raggiungeranno i correntisti: enti, aziende e privati.
Anche la rivista aziendale distribuita in circa 40.000 copie e il sito dedicano spazio all'adesione.


Consorzio Di Bacino Verona2 Del Quadrilatero: (novembre '10) Il consorzio aderisce alla campagna all'interno di un progettoche interesserà le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria dei 36 comuni del veronese serviti e per tutto l'anno scolastico.Il programma è stato concepito per trasmettere il “messaggio ecologico” attraverso attività ludico didattiche che spiegano ai ragazzi l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo oltre che fornire informazione sulle varie fasi di lavorazione del rifiuto.
Per i bambini un po’ più grandi, già abituati ad utilizzare il computer e internet, è prevista l'attivazione di un sito loro dedicato dove si trovano informazioni e notizie relative al riciclo dei rifiuti e una sezione dedicata a un gioco .
Gli alunni della stessa classe possono iscriversi in autonomia e giocare come squadra allo scopo di far vincere la classe. Il gioco presenta alcuni scenari predefiniti (casa, supermercato, scuola, ecocentro), all’interno dei quali si trovano aree sensibili che danno accesso a test/azioni a cui rispondere correttamente, cliccando tra le opzioni a disposizione.
Ad ogni alunno delle scuole aderenti all’iniziativa verrà consegnato un kit composto da :
una borsa shopper personalizzata con lo slogan della campagna, un opuscolo informativo sui temi della riduzione con contenuti e linguaggi adatti ai bambini e l’invito alla premiazione finale.
Il kit sarà consegnato da attori professionisti specializzati nell’animazione rivolta ai bambini che si recheranno presso le scuole proponendo l’iniziativa in maniera simpatica ed accattivante.
Inoltre per dare ancora più risalto a tutta l’iniziativa e per ricercare anche il contatto diretto con la cittadinanza, verranno organizzati 2 spettacoli “Ecochè” sui temi della sostenibilità ambientale, presso le piazze dei 2 Comuni appartenenti al Consorzio di Bacino Verona Due Quadrilatero con maggior numero di abitanti.

 

ENTI LOCALI

Anci Lombardia appoggia la nostra campagna! (ottobre '09)

anci lombardia appoggiA LA NOSTRA CAMPAGNAEcco il testo della circolare 73/2009 che Anci Lombardia ha inviato il 15 ottobre a tutti i comuni lombardi.

Gentili Amministratrici, Egregi Amministratori,
Anci Lombardia, da sempre impegnata a favorire tutte le attività che possono contribuire a ridurre l’inquinamento ed a modificare virtuosamente alcune abitudini dei cittadini-consumatori, ha aderito alle finalità del progetto “Porta la Sporta”.
In allegato, lasciando naturalmente a Voi la scelta delle più opportune e sostenibili azioni amministrative conseguenti, inviamo i dettagli del progetto. (vai al sito Anci Lombardia)

Arese MI: (novembre '09) L'Amministrazione di Arese ha aderito alla campagna inserendola in un'iniziativa di sensibilizzazione ambientale dei cittadini che vengono sollecitati a compiere azioni consapevoli per ridurre gli sprechi in generale e a collaborare al raggiungimento di migliori livelli di raccolta differenziata, soprattutto a livello qualitativo.
A tutte le famiglie verrà consegnata una capiente borsa di stoffa che contiene un kit di sacchetti biodegradabili da utilizzare per il conferimento della frazione dell'umido e un opuscolo "Consigli utili per una quotidianità sostenibile" con indicazioni su come risparmiare in casa acqua energia e su come effettuare una spesa sostenibile per ridurre i rifiuti. Inoltre il fronte-retro è dedicato a un'informativa che invitacittadini a prestare ulteriore cura e attenzione nel conferimento della plastica per migliorare la qualità della raccolta. L'invito è corredato da un elenco dettagliato di quello che va conferito con la plastica e di quello che invece viene erroneamente conferito.
Avigliana TO: (novembre '09) Il comune ha deliberato l'adesione alla campagna Porta la Sporta e in occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti a cui ha aderito ha potenziato l'attività di sensibilizzazione distribuendo borse riutilizzabili accompagnate da una comunicazione appropriata. Nelle giornate del 21/11, in concomitanza con la presenza dell'Ecocentro in Piazza e del Mercato del Riuso e del 26/11, nell’ambito del mercato settimanale (e in altre date davanti ai supermercati) i cittadini che hanno una loro borsa riutilizzabile riceveranno in regalo dei gadget ecologici o buoni premio consistenti in un set di prodotti di consumo a marchio ecolabel.
Bassano del Grappa VI: (febbraio '10) Porta la sporta! Un invito semplice e chiaro contenuto in un depliant informativo arrivato in questi giorni nelle case dei bassanesi. Firmato: il Comune di Bassano, che ha aderito all'omonima campagna, promossa dall'Associazione italiana Comuni virtuosi (20 Comuni, nessuno in Veneto, che si sono impegnati ad intervenire in difesa dell'ambiente, per migliorare la qualità della vita in modo concreto).Segue>>

Spesa Consapevole a Belluno (ottobre '10)

Lo scorso aprile Bellunum, Gestore della raccolta rifiuti nel comune di Belluno ha aderito alla settimana nazionale "Porta la Sporta" effettuando una distribuzione gratuita ai cittadini bellunesi di borse di stoffa da utilizzare per la spesa quotidiana al posto degli "shoppers" di plastica monouso.
Visto il successo ottenuto e la risposta positiva dei cittadini, Bellunum, in collaborazione con l'Associazione dei commercianti cittadina ASCOM ha deciso di proseguire sulla strada della sensibilizzazione ambientale focalizzando la propria attenzione sull'importanza di ridurre i rifiuti proprio a partire dal modo in cui viene fatta la spesa quotidiana.
Lo scopo è quello di stimolare i cittadini a fare una spesa più "consapevole" non solo dal punto di vista di ciò che si acquista, ma anche dal punto di vista dell'impatto ambientale, suggerendo di prediligere prodotti con pochi imballaggi, prodotti sfusi o alla spina, prodotti freschi e di stagione, prodotti al banco anziché confezionati e sigillati, confezioni famiglia anziché monodose, ecc.
segue >>
E' partita così con il mese di ottobre dopo l'annuncio in conferenza stampa dello scorso 27 settembre, la campagna di comunicazione e informazione sulla Spesa Consapevole in collaborazione con una trentina di esercizi commerciali di Belluno.
Il progetto si propone di sensibilizzare esercenti e cittadini sulla necessità di ridurre i rifiuti attraverso la promozione di prodotti che hanno imballaggi limitati e facilmente riciclabili valorizzando quegli esercizi commerciali di vicinato (alimentari, ortofrutta, macellerie, panifici, ecc.) che si prestano a fare opera di informazione verso i propri clienti e a mettere a disposizione dei propri clienti alternative ambientalmente meno impattanti.
I negozi che hanno aderito all'iniziativa saranno contrassegnati da una vetrofania che li individuerà come soggetti partners del progetto e si faranno carico di fornire visibilità all'iniziativa attraverso l'esposizione di manifesti e opuscoli sui temi della spesa consapevole.
Inoltre si impegneranno a mettere in risalto quelle scelte di consumo che prevengono la produzione di rifiuti (acquisto detersivi alla spina, utilizzo di borse e contenitori riutilizzabili, ecc) e ad evidenziare nell'esposizione dei prodotti in vendita quelli maggiormente sostenibili.
Bellunum inoltre ha realizzato delle pratiche borsette di stoffa certificate Fairtrade (a garanzia che il prodotto è stato realizzato secondo gli standard internazionali del Commercio Equo e Solidale) che gli esercenti distribuiranno ai propri clienti durante le settimane di promozione dell'iniziativa "porta la sporta" che ha avuto avvio lunedì 4 ottobre.
Ulteriori informazioni disponibili sul sito di Bellunum.

Bolzano Vicentino VI: (novembre '09) Approvata l'adesione di delibera alla campagna con gli obiettivi di riduzione suggeriti dal nostro modello di delibera la giunta comunale tramite la società partecipata Vicenza Nord Servizi srl si occuperà di verificare quali associazioni di categoria (commercianti, artigiani, ecc.) e quali altre associazioni volontarie presenti sul territorio possano essere coinvolte.
Sono stati individuati come strumenti principali necessari per il raggiungimento degli obiettivi:
a) la promozione di un'adesione volontaria di imprese e commercianti per effettuare analisi relative agli impatti ambientali della propria attività produttiva per individuare alternative meno impattanti,
b) la promozione nei cittadini di una coscienza e consapevolezza ambientale che concorra a individuare e successivamente a modificare stili di consumo non ecosostenibili,
c) il coinvolgimento di tutti gli attori che possano concorrere alla soluzione dei problemi per raggiungere decisioni partecipate allo scopo, favorendo ogni occasione di incontro e di informazione anche awalendosi del supporto di operatori volontari.
Verrà istituito un gruppo di lavoro costituito da un rappresentante dell'Amministrazione Comunale, dall'Amministratore di Vicenza Nord Servizi srl e da un rappresentante per ciascuna delle eventuali categorie coinvolte (commercianti, artigiani, supermercati...) con il compito di monitorare il percorso individuando le criticità e le soluzioni per rendere il suddetto percorso valutabile, partecipato e in grado di aggiornarsi anche alla luce dell'evolversi del quadro legislativo nazionale e comunitario.

bondeno



Bondeno FE:
(aprile '11) Il comune ha aderito alla campagna Porta la sporta. Unire l’arte con il rispetto dell’ambiente, in un processo che serve anche ad una “socializzazione al contrario” di buone pratiche. In sostanza, un messaggio che dai figli può arrivare ai genitori, nell’anno in cui la Ue ha promosso una consultazione online per raccogliere idee e proposte in favore di un consumo consapevole dei sacchetti biodegradabili, in sostituzione delle antiecologiche buste di plastica, Bondeno ha lanciato la sua sfida. Leggi >>

 

 

22 Agosto: Cuci la Sporta a Borgo Val di Taro (PR)

In attesa di organizzare prossime iniziative verso la cittadinanza e i commercianti si parte a Borgotaro con una simpatica attività di sensibilizzazione organizzata dal gruppo locale di Morsbags : Borgobags, Legambiente e con la collaborazione del comune.
Il secondo appuntamento di questa iniziativa di agosto è previsto per sabato 22 sotto i portici dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, dove, armati di macchine da cucire, ritagli di stoffa e tutto quello che serve, verranno create insieme ai partecipanti nuove sportine per la spesa.Tutte le borse prodotte dai gruppi di Morsbag denominati "pod" vengono esclusivamente regalate perchè vadano a sostituire i sacchetti che giornalmente per disattenzione o pigrizia prendiamo con i nostri acquisti.
Per saperne di più leggi anche il post sul nostro blog

 

Borgo Valsugana TN: (gennaio '10) Il comune ha aderito alla campagna sotto il coordinamento dell'assessorato alle politiche sociali che presenterà l'iniziativa ai cittadini con la collaborazione degli iscritti all’Università della Terza Età e del Tempo Disponibile. Verrà consegnata una borsa riutilizzabile ai clienti di diversi esercizi locali e supermercati tra cui il Sait, gli Alimentari Tomio, Dallefratte Frutta e Verdura, la cooperativa di Olle, la Nuova Edicola Fiorese, la macelleria Zampiero, il panificio Grisenti, la Casa del pane ed i punti vendita di Lidl, Eurospin, Cad e del Poli. Leggi >>
Calcinaia PI: (novembre '09) Approvata l'adesione di delibera alla campagna la prima iniziativa ha coinvolto i ragazzi delle scuole con la partenza di una serie di incontri che hanno coinvolto sino al 14 novembre 2009 gli istituti scolastici del Comune. Agli incontri coordinati dall´ Assessore all´Ambiente, Cristiano Alderigi e dall´Assessore alle Politiche Scolastiche, Maria Ceccarelli hanno partecipato gli operatori di Legambiente che hanno spiegato ai ragazzi l´importanza del riciclo e della cultura del riuso dei materiali. Leggi >>

Caldonazzo TN: Mettila in rete in Valsugana ! (novembre '10)

Finalmente siamo in grado di annunciare la prima adesione nazionale all'iniziativa Mettila in rete da parte del punto vendita della Famiglia Cooperativa Alta Valsugana di Caldonazzo TN con il coordinamento della Rete trentina di educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile - Agenzia Provinciale per la Protezione dell'Ambiente della Provincia Autonoma di Trento.
L'iniziativa debutta nell'ambito della settimana SERR sabato 27 novembre con un'allestimento a tema per attirare l'attenzione dei clienti verso il reparto ortofrutta, una rete che scende dal soffitto con le locandine informative che introducono la novità. I clienti riceveranno un retino riutilizzabile in omaggio, le istruzione su come procedere alla pesatura e un volantino che motiva la nuova proposta come un'azione concreta di riduzione dei rifiuti con l'eliminazione degli imballaggi alla fonte. Da sabato in poi i clienti potranno acquistare altri retini e saranno invitati ad usarli nel reparto a tempo “indeterminato”.
Siamo grati alla Famiglia Cooperativa Alta Valsugana e al Responsabile del Laboratorio territoriale Alta Valsugana per aver voluto fare da apripista assumendosi il compito, non solamente di testare e individuare le migliori procedure attuabili, ma anche di misurare sia il livello di gradimento che la predisposizione dei consumatori ad affrontare con atti concreti una riduzione dell'usa e getta nel quotidiano.
Siamo fiduciosi sul fatto che altre iniziative seguiranno ma siamo allo stesso tempo coscienti che stiamo lanciando una sfida e una provocazione in un paese in cui il consumatore è viziato dalle comodità e in cui il consumo di shopper monouso è ancora altissimo chiedendo ai cittadini non solamente di portare una borsa riutilizzabile ma anche i retini ortofrutta.
segue >>
Attraverso questa azione si vuole portare le persone a ragionare sul fatto che le comodità di acquisto e di consumo hanno un rovescio della medaglia che, per quanto riguarda l'offerta alimentare si traduce in una crescita inarrestabile degli imballaggi spesso di plastica e in maggiori quantità di cibo buttato insieme all'imballaggio quando arriva invenduto alla data di scadenza.
Stiamo parlando dei cibi pronti che l'industria alimentare sforna in grandi varietà che vanno ad aggiungersi all'offerta di prodotti gastronomici di vario tipo che la grande distribuzione confeziona in casa per non rischiare di perdere clienti frettolosi che non amano fare la coda ai banchi.
Questa proposta riutilizzabile vuole cominciare ad aprire uno spiraglio di buon senso e concretezza perché la riduzione dei rifiuti non è un argomento teorico a cui dedicare solamente seminari e investimenti in comunicazione ma qualcosa che può essere realizzato nel quotidiano mettendo tante azioni reali e misurabili una dopo l'altra.
Pertanto se quegli amministratori di enti locali o dirigenti preposti alle politiche in materia di gestioni dei rifiuti, o responsabili della grande distribuzione, non andranno ad individuare ed eliminare progressivamente l'immissione nel circuito di quegli imballaggi che possono essere evitati saremo sempre allo stesso punto.
Riportiamo questo estratto di un articolo apparso su una rivista di settore che racconta come la Grande Distribuzione all'estero sia da tempo più all'avanguardia in materia di politiche ambientali rispetto a quella nostrana.
(1)Gruppi della grande distribuzione estera stanno rivedendo le proprie politiche ambientali e in particolare il gruppo leader Tesco basa la sua nuova strategia ambientale su su tre pilastri :
-Setting an example (realizzare azioni sui propri punti vendita,prodotti,processi);
-Working with others (collaborare con i fornitori per ridurre l'emissione dei prodotti venduti);
-Empowering our customer (aiutare i consumatori a orientarsi verso stili di vita low carbon).
Ma la vera rivoluzione sta nel riconoscere il ruolo del consumatore e Tesco sembra averlo capito. l'AD di Tesco ha infatti affermato che “il cliente è la soluzione” riconoscendone l'impatto nel determinare direttamente o indirettamente le emissioni di Co2. Il cambiamento non si fa dentro le mura del supermercato ma convincendo i propri interlocutori fornitori e clienti che ognuno deve partecipare al cambiamento. La strada portata avanti da Tesco è quella di mettere a disposizione dei propri consumatori prodotti e soluzioni che consentano di virare verso un low carbon lifestyle, e comunicare e promuovere queste queste opportunità creando consapevolezza nei consumatori e nelle comunità in cui opera collaborando con gli enti che operano per diffondere la cultura della sostenibilità e con tutti gli attori del settore.

(1)tratto da un articolo di Balugani e Fumelli apparso sul numero di Agosto di Mark Up dal titolo Green retailing: il programma Tesco in corsa verso lo zero carbon business


Capannori LU: (gennaio '11) A partire da febbraio i cittadini di Capannori potranno fare acquisti utilizzando una capiente sporta in tela che sarà distribuita gratuitamente a tutte le famiglie in collaborazione con Ascit l'azienda che gestisce la raccolta porta a porta.
“Abbiamo sfruttato un contributo di 7 mila euro dell’Anci dovuto alla nostra elevata raccolta differenziata per finanziare un’operazione importante che ci permetterà di distribuire ai cittadini migliaia di sporte in tela – scrive l’assessore all’ambiente, Alessio Ciacci -. Vogliamo che la sporta, già usata un tempo dai nostri nonni, torni ad essere utilizzata quotidianamente. Capannori è all’avanguardia per le buone pratiche ambientali, come dimostra il nostro 82% di raccolta differenziata e i continui riconoscimenti che ci giungono da ogni parte d’Italia. Perché dover spendere per una busta che ha un’alta facilità di rompersi durante il trasporto, che ha un costo, e che diventa un rifiuto, quando se ne ha a disposizione una riutilizzabile e più robusta? Occorre costruire la sostenibilità nelle pratiche quotidiane e nei gesti più semplici. Una pratica che ogni giorno i capannoresi attuano prendendo l’acqua nelle nostre fonti della ‘Via dell’acqua’ oppure rifornendosi ai distributori di latte o di detersivi alla spina. Sono queste le scelte che ci possono permettere di raggiungere l’obiettivo " Rifiuti Zero al 2020!”.
Rimangono da definire alcuni dettagli prima dell’operatività del progetto che partirà a Febbraio. Saranno stabiliti nei prossimi giorni nel corso di una riunione alla quale parteciperanno tutti i soggetti interessati: Comune, associazioni dei commercianti e Ascit.
(novembre '09) Il comune appartenente all'associazione dei comuni virtuosi ha istituito un gruppo di lavoro che a partire dall'adesione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti prevista per il prossimo mese di novembre si occuperà di definire le linee di intervento per l'attuazione della campagna e di ulteriori azioni volte alla prevenzione e riduzione rifiuti sul territorio comunale. Leggi >>
Casalecchio di Reno BO: (maggio '10) In occasione della settimana nazionale dell’iniziativa “porta la sporta”, volta a sensibilizzare i cittadini sui danni della plastica, dell’usa e getta e in particolare delle borsine di plastica, l’Assessorato all’Ambiente ha organizzato il laboratorio “fa’ la sporta giusta!” per la realizzazione di borse in tessuto di recupero, che si è svolto alla casa per l’ambiente dal 17 al 23 aprile scorso. Leggi >>
Casatenovo LC: (dicembre '09) Come da intervista rilasciata al giornale CasateOnline dall'assessore all'ecologia Alfio Sironi la delibera formale di adesione verrà portata alla prossima seduta di consiglio di dicembre. Una volta deliberata inizierà il lavoro vero e proprio con l’istituzione di una commissione fatta dai componenti della normale società civile: amministratori, rappresentanti del mondo della scuola e del commercio. Con loro verranno definite le linee guida del progetto e le azioni da mettere in pratica unitamente ad un ampio coinvolgimento della popolazione, che verrà debitamente informata con l’invio e la distribuzione di materiale informativo. Dopo aver illustrato alla cittadinanza le finalità del progetto si procederà al coinvolgimento delle scuole e alla ricerca di collaborazioni con i commercianti locali, al fine di diffondere capillarmente l’abitudine a quella che diverrà sicuramente una “buona pratica” rispettosa nei confronti dell’ambiente che, a partire dal 2011, diverrà obbligatoria per tutti i paesi dell’Unione Europea”.
(giugno '10) L'adesione alla campagna è avvenuta nel 2010. Come primo evento di coinvolgimento per scuole, associazioni e cittadini è stato indetto un concorso comunale Le sporte fatte in casa in collaborazione con la Cooperativa Lavoratori della Brianza Supermercati . Tutti i cittadini potranno cimentarsi nell'ideazione e realizzazione di una o più borse artigianali che dovranno essere consegnata in busta chiusa al comune entro il 20 luglio 2010.
Le creazioni verranno esaminate da una commissione composta da due rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, un rappresentante della Cooperativa lavoratori della Brianza, due rappresentanti del mondo scolastico e un rappresentante del mondo dell’arte e della creazione.
Verranno selezionate 10 creazioni finaliste sulla base di criteri come l'ecologicità dei materiali utilizzati, la praticità della sporta in termini di capienza, versatilità e resistenza e l'originalità e la fantasia espressa nell'utilizzo di slogan, forme e colori.
segue >>
Le creazioni finaliste verranno esposte da Giovedì 29 Luglio a Lunedì 2 Agosto durante la 60° edizione della Fiera Agricola Regionale di San Gaetano molto popolare nella zona che conta più di 10.000 ingressi settimanali. Nel corso della manifestazione fieristica le borse verranno esposte e identificate con una numerazione da 1 a 10. Il pubblico potrà esprimere tre preferenze attraverso un’apposita scheda di voto. Al termine della rassegna verrà effettuato lo spoglio delle schede di voto e il conteggio delle preferenze, stabilendo la classifica finale.
I premi sono costituiti da dieci buoni spesa offerti dalla Cooperativa lavoratori della Brianza di Casatenovo da consegnare ai finalisti secondo la graduatoria finale determinata dal voto del pubblico.
Ai primi tre classificati andranno, rispettivamente buoni spesa da 100-75-50 euro e agli altri classificati un buono da 25 euro.
Tutte le borse realizzate verranno donate all'associazione Operazione Mato Grosso OMG un movimento a livello nazionale rivolto soprattutto ai giovani, ai quali si propone di lavorare gratuitamente per i più poveri. Le borse potranno essere vendute e il ricavato andrà come raccolta fondi per il finanziamento delle attività di promozione umana che i volontari svolgono in America latina.
Dopo l'estate la campagna prosegue con una distribuzione di borse riutilizzabili alla cittadinanza che verranno realizzate con la collaborazione di un supermercato locale e con il coinvolgimento delle scuole all'interno di programmi di educazione ambientale come il progetto 'ricicliamoci' ormai attivo da cinque anni.

Castelnuovo Val di Cecina PI: (novembre '09) Approvata la delibera di adesione alla campagna l'iniziativa coinvolgerà le scuole e le famiglie del comune che riceveranno in dono dal comune una borsa riutilizzabile accompagnata da una comunicazione di supporto. Anche gli esercenti locali verranno coinvolti dall'amministrazione.
Cavriana MN: (gennaio '10) L'adesione alla campagna è avvenuta con delibera di giunta di gennaio a seguito di un periodo di confronto con gli esercenti locali promosso dall'assessorato alle Attività produttive e all'Ambiente. La quasi totalità degli esercizi, che avevano manifestato da subito interesse nell'iniziativa, si è dichiarata favorevole a collaborare attivamente con il comune. Nel corso dell'anno verranno effettuati ogni tre mesi dei monitoraggi sul consumo di sacchetti per accertare se risultano raggiunti gli obiettivi di riduzione progressiva come definito dal piano di azione approvato nella delibera. Gli esercizi si stanno al momento organizzando per sostituire le buste in plastica, una volta finite le scorte, con sacchetti in bioplastica che verranno fatti pagare ai clienti. Il comune attraverso progetti di sponsorizzazione si attiverà per offrire una borsa a tutte le famiglie.
Cesena FC: (aprile '10) Il comune di Cesena che ha partecipato ai due eventi lanciati dalla nostra iniziativa (vedi sezione Eventi Nazionali ) ha avviato una serie di iniziative al fine di ridurre le quantità dei rifiuti urbani prodotti sul territorio tra le quali l'attivazione di un tavolo di lavoro con il mondo del commercio cesenate volto alla riduzione dei rifiuti e al risparmio energetico formalizzato il 4/11/2009 con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra le parti. Prendono parte al tavolo di lavoro praticamente tutti i rappresentanti del commercio cesenate: Coop Adriatica, Conad, Arca (A&O, Famila), Sma (Simply), Economy, le associazioni di categoria del Commercio, le associazioni dei consumatori, la Provincia Forlì-Cesena e l' ATO FC.
Grazie alla discussione proposta al tavolo di lavoro, è stato concordato un percorso per eliminare gli shopper in plastica entro la fine del 2010 incentivando durante un periodo di preparazione le borse riutilizzabili rispetto al sacchetto biodegradabile che sostituirà quello in plastica.
(novembre '09)
A partire dall'organizzazione della giornata di sensibilizzazione del 12 settembre verso dipendenti comunali, cittadini e supermercati è previsto per il mese di ottobre un incontro con la GDO locale per concertare azioni di riduzione dei rifiuti e shoppers.
Chiaverano TO: (novembre '09) In questo piccolo comune di circa 2200 abitanti la giovane e intraprendente amministrazione ha adottato il nostro modello di delibera con l'ambizioso obiettivo di portare a ZERO il numero dei sacchetti distribuiti entro il 30 marzo 2010. Dal 1 aprile un'ordinanza vieterà la distribuzione di sacchetti non biodegradabili. I commercianti locali, che hanno una clientela fissa hanno deciso di regalare ai loro clienti una borsa di tela per evitare di distribuire il prossimo aprile ingenti quantità di sacchetti biodegradabili. Un'indagine dell'amministrazione fatta sulla quantità di sacchetti distribuita da 5 negozi di vicinato (farmacia, tabaccaio, macelleria, alimentari, ecc) supermercati e mercati esclusi ha già evidenziato una distribuzione annua di oltre 40.000 sacchetti.
chiuduno e "porta la sporta"Chiuduno BG: (dicembre '09) Il comune ha approvato la delibera di adesione alla campagna che è stata preparata con la collaborazione del gruppo "Equo e Solidale".Il Gruppo ha contattato tutti gli esercenti locali e ha raccolto un buon numero di adesioni. I commercianti hanno scelto con voto di maggioranza il logo preferito che verrà impresso sulle oltre 3000 borse in cotone che verranno donate ai cittadini. Oltre a questo logo, le borse avranno impressi i loghi delle attività commerciali aderenti all'iniziativa "PORTA LA SPORTA - Io non uso borse di plastica - e il logo ufficiale della campagna "Porta la Sporta". Le borse saranno disponibili nei negozi dal giorno del lancio dell'iniziativa previsto per il 12 dicembre. Per tutto il mese di dicembre i commercianti regaleranno la borsa ai propri clienti mentre a partire dal 2 gennaio 2010 verranno messe in vendita al prezzo simbolico di 1 euro. La quasi totalità degli esercizi partecipa alla campagna di comunicazione esponendo le locandine informative. Anche i ragazzi della scuola secondaria di primo grado verranno coinvolti dagli insegnanti in ricerche sull'argomento che porteranno all'elaborazione di un proprio volantino informativo.(Leggi l'articolo pubblicato su " L'Eco di Bergamo").
Collegno TO: (marzo '10) Il Sindaco Silvana Accossato e l’Assessore all’Ambiente Barbara Martina hanno ufficializzato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 17 marzo 2010, la partenza della campagna a Collegno. Hanno partecipato i rappresentanti della grande distribuzione e degli altri operatori economici che hanno aderito al progetto dopo una serie di incontri preliminari avvenuti con l'ufficio ambiente per concertare un percorso partecipato di riduzione nella distribuzione dei sacchetti monouso.
Hanno dato la loro adesione centri della grande distribuzione locale come l'ipermercato Carrefour, IKEA, Viridea, Centro Commerciale La Certosa e Novacoop. Come associazioni dei commercianti hanno aderito le associazioni di Viale XXIV Maggio, Viale Gramsci, Via Di Vittorio e il mercato di Leumann - Terracorta con il suo rappresentante Sig. Favarin.
L'impegno assunto dai commercianti è quello di trovare i modi per incentivare la propria clientela ad usare prevalentemente borse riutilizzabili sino ad arrivare al punto in cui il sacchetto monouso diventi l'eccezionalità e non la norma.
Allo scopo l'Amministrazione ha consegnato manifesti, locandine, adesivi, e 1000 borse in tela del commercio equo-solidale ai soggetti aderenti con l'invito a consultare la nostra sezione in entra in azione il sito della campagna che propone una sezione specifica con suggerimenti per i commercianti. Inoltre con la collaborazione degli aderenti si andrà a monitorare a distanza di qualche mese le percentuali di riduzione nel consumo raggiunte.
(novembre '09) Il nostro modello di delibera comunale è stato adottato ad ottobre 2009 e la campagna è partita ufficialmente con la designazione di gruppo tecnico che definirà azioni e tempistiche. In occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti sono stati organizzati 3 punti informativi gestiti dagli Ecovolontari di Collegno che hanno distribuito centinaia di borse in tela del commercio equo- solidale con impresso il link al nostro sito raccogliendo interesse e adesione per l'iniziativa.
Sono in essere incontri con le associazioni di categoria dei commercianti, rappresentanti dei mercati e grande distribuzione per verificarne le modalità di adesione.
Verranno allestiti dei punti informativi presso il mercato e ipermercati dove i cittadini potranno ricevere delle borse omaggio del commercio equosolidale con impresso il logo del comune e di portalasporta.
Colorno, Sorbolo e Mezzani PR: (novembre '09) In partenza un'azione comune nelle prossime settimane. La sagra paesana di Colorno ha visto una prima distribuzione di borse ai cittadini con logo della campagna.

Comiso RG: (agosto '10) Incontri di educazione ambientale per le scuole "Pedibus 2010">>

volantino comiso(giugno '10)

Parte ufficialmente il 25 e 26 giugno la campagna nel comune di Comiso in provincia di Ragusa. In questa prima tappa l'Amministrazione ha coinvolto gli esercenti locali del settore alimentare che, in occasione di alcuni incontri sono stati sensibilizzati e informati su come approcciare i propri clienti per poter ridurre efficacemente la quantità di sacchetti attualmente distribuiti.
L'Amministrazione ha infatti approvato con delibera del 12 maggio scorso l'adesione alla campagna e al suo piano di intervento standard che prevede di poter ridurre del 75% la quantità di sacchetti distribuiti sul territorio entro un anno. Sarà inoltre valutata nei prossimi mesi l'emissione di un'ordinanza di divieto per la distribuzione dei sacchetti non biodegradabili.
Gli esercizi commerciali sono stati provvisti di volantini informativi e di sacchetti biodegradabili con il logo della campagna che verranno distribuiti ai clienti a partire dal 25 giugno.

Comunità collinare Valtriversa AT: (ottobre '09) Nove piccolissimi comuni dell'astigiano concerteranno delle azione di sensibilizzazione degli esercenti locali e delle scuole.
Corchiano VT: (marzo '11) A Corchiano ne inventano una al giorno, o quasi… In occasione della seconda edizione della “Settimana nazionale di Porta la sporta!”, per sensibilizzare l’opinione pubblica e dolzagoaccompagnare il divieto di utilizzo delle borse di plastica monouso, il Comune ha pensato bene di lanciare una sfida a tutta la comunità, coinvolgendo in primis gli alunni delle scuole del paese. Leggi>>
Dolzago LC: (giugno '10) Serata di sensibilizzazzione il 7 giugno per cittadini e commercianti di Dolzago. Leggi>>
(dicembre '09) La campagna è partita a Dolzago coinvolgendo in prima battuta i piccoli cittadini in erba della scuola materna e per iniziativa di alcune mamme.Leggi>>
L'amministrazione ha annunciato attraverso il proprio sito l'adesione all'iniziativa.Leggi>>


Dro TN: (marzo '11) Parte a Dro un progetto per la riduzione degli imballaggi promosso dall'Associazione Abilmente dall'Assessorato all’Ambiente del Comune di Dro e dal Consorzio Drocentro.
La missione dell'Associazione Abilmente consiste nel recuperare e tramandare quelle forme di espressione manuale che hanno una tradizione secolare nel rispetto e nella tutela dell'ambiente dove opera, utilizzando materiali prevalentemente naturali, di recupero o riciclo. Il progetto si compone di due iniziative.
segue >>
La prima prevede la costruzione di sporte attraverso il riutilizzo di materiali dismessi con una promozione importante della manualità. Verranno organizzati laboratori aperti al pubblico dove si impartiranno delle nozioni base di cucito per la realizzazione della propria “sporta della spesa” a partire da tessuti in disuso di abiti o di ombrelli rotti. Verrà anche coinvolto l’istituto comprensivo di Dro con due progetti, uno rivolto alla scuola primaria che prevede la realizzazione e decorazione di “sporte” utilizzando abiti usati; l’altro rivolto alla scuola secondaria che propone la realizzazione di una borsa “vintage” riciclando vecchi jeans.
La seconda iniziativa, Mettila in rete verrà promossa con la collaborazione del Consorzio Drocentro e sarà supportata da una raccolta punti premio per favorire l'utilizzo di pratiche retine riutilizzabili quando si acquista l'ortofrutta che possano sostituire gran parte dei sacchetti di plastica che si è obbligati ad utilizzare nei supermercati e altri esercizi.
L’Assessorato all’Ambiente attraverso il Servizio Tecnico verificherà la possibilità di coinvolgere eventuali sponsor locali che possano finanziare qualche fase o eventi connessi con il progetto e coordinerà la comunicazione e il coinvolgimento degli esercizi commerciali e del dirigente scolastico- per verificare come poter informare e sensibilizzare i ragazzi delle scuole locali al meglio. Il Servizio Tecnico si occuperà del materiale di comunicazione che verrà affisso o distribuito nel comune, di promuovere presso la stampa locale le fasi dell'iniziativa e di dare risalto alla collaborazione degli esercizi .
Il Consorzio Drocentro coordinerà la comunicazione verso gli associati e l'operatività degli stessi per sostenerne la partecipazione e il raggiungimento degli obiettivi ambientali e di riduzione dei costi riferiti al consumo di sacchetti e di altri imballaggi.
EcoAMIA aderisce a PORTA la SPORTA Quando è troppo è troppo! Chi visiterà il sito portalasporta.it avrà una sopresa. Un contatore, vorticosamente, indica quanti sacchetti vengono immessi nell'ambiente in tempo reale. Non possiamo più permettercelo. Gettare via una mole di plastica tanto grande, utilizzata solo per pochi minuti, spesso dal supermecato a casa, che impiega millenni a degradarsi. Occorre fare qualcosa. Segue>>
Este PD: (novembre '09) La campagna si avvia con la consegna annuale alle famiglie del calendario ecologico e del kit di rifornimento per la raccolta differenziata. Ogni utenza riceverà infatti una comunicazione ad hoc sulla campagna insieme all'omaggio di una borsa riutilizzabile con il supporto dell'azienda di igiene ambientale S.E.S.A. Spa.

Lo Sportello Ecoidea aderisce alla campagna e ti regala la sua borsa in tela (giugno '09)

La Provincia di Ferrara attraverso lo Sportello Ecoidea ha aderito con entusiasmo a "Porta la sporta", inviando una sportina Ecoidea gratuita, in tutta Italia, quale contributo concreto alla campagna.
Questa iniziativa ha avuto un notevole riscontro con decine di sportine Ecoidea finora richieste e inviate. Puoi richiederne un'esemplare anche tu sino ad esaurimento scorte, clicca sul link per scoprire come: www.provincia.fe.it/ecoidea.
La campagna verrà proposta prossimamente nelle scuole e nelle occasioni di incontro con la cittadinanza.

Fabriano AN: (dicembre '09) "Porta la sporta" è una iniziativa patrocinata dal WWF a cui ha aderito anche il Comune di Fabriano con una deliberazione di Giunta comunale dello scorso 3 dicembre. L'iniziativa prevede un "Piano Riduzione Porta la Sporta" ed ha come obiettivo della campagna il conseguimento progressivo di una riduzione nella distribuzione dei sacchetti in plastica nel settore alimentare.Leggi>>
Fidenza PR: (novembre '09) In occasione della partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti l'amministrazione ha promosso una giornata di sensibilizzazione “Porta la sporta” regalando borse riutilizzabili. Leggi>>

Porta la Sporta a Firenze! (dicembre '10)

Parte la campagna anche a Firenze presentata il 22 dicembre nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Vecchio dal vicesindaco Dario Nardella insieme al presidente di Confesercenti Firenze Uliano Ragionieri.
“Per arrivare preparati a questa scadenza, già da due mesi abbiamo attivato un gruppo di lavoro con le categorie economiche, perchè la sostituzione avvenga nel modo più tempestivo e capillare. La associazioni hanno risposto con favore e altrettanto credo che faranno i cittadini: questa è una battaglia di civiltà” ha spiegato il vicesindaco ai presenti.
Una piccola grande rivoluzione nelle abitudini dei consumatori italiani, che Firenze ha deciso di sostenere aderendo alla campagna nazionale “Porta la sporta”. Via quindi ad una serie di iniziative per coinvolgere, informare e sensibilizzare i cittadini, non solo i consumatori ma anche le scuole e gli stessi operatori del commercio, invitati ad aderire alla campagna impegnandosi a osservare le linee guida del piano d’azione messo a punto con le associazioni di categoria e Quadrifoglio e coordinato dallo Sportello EcoEquo del Comune.
segue >>
Il piano promosso dall’amministrazione comunale, si rivolge in particolare al commercio di vicinato che verrà informato e supportato per poter guidare la meglio la clientela verso il cambiamento , visto che la grande distribuzione da tempo si sta già organizzando in vista di questa scadenza.
Già in gennaio è prevista una prima distribuzione di sacchetti per la spesa riutilizzabili realizzati dal Comune in materiali sostenibili e decorati con le immagini della campagna “Porta la sporta”, che potranno anche essere personalizzati da chi aderisce; come ha già fatto Confesercenti, che dal nuovo anno distribuirà la sua borsa presso tutte le attività della provincia che ne faranno richiesta.
Attualmente solo il 30% delle attività commerciali al dettaglio promuove (e solitamente fornisce in omaggio ai clienti fidelizzati) borse riutilizzabili: obiettivo della campagna è arrivare almeno al 50% entro il 2011. “Come Confesercenti abbiamo aderito con convinzione alla campagna – ha detto Uliano Ragionieri – Sappiamo che non sarà facile cambiare le abitudini della gente e abbiamo bisogno della collaborazione di tutti , ma pensiamo che il contributo delle associazioni sarà determinante. Lavoreremo sia per diffondere l’uso sia delle borse riutilizzabili, che secondo le ricerche di mercato sono preferite dai consumatori, sia di quelle biodegradabili”.


Foggia: (aprile '10) La Delegazione FAI di Foggia rappresentata dalla Dott.ssa Marialuisa d’Ippolito ha presentato come partecipazione alla settimana nazionale una proposta di progetto “La sporta per tutte le età” che intende svilupparsi nel tempo come attività di approfondimento e sensibilizzazione su stili di vita e comportamenti personali come l'uso fuori controllo del sacchetto che hanno gravi conseguenze sullo stato dell'ambiente. “La sporta per tutte le età “ perché si intendono coinvolgere le diverse generazioni a partire dalla presentazione del progetto avvenuta presso il Liceo di Istruzione Superiore “C. Poerio” alla presenza di alcune classi dell'Istituto e UNITRE – Sede di Foggia nella persona della Prof.ssa Rina Di Giorgio Cavaliere.
Follina TV: (novembre '09) Il comune ha aderito alla campagna e in occasione della partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti ha presentato l'iniziativa ai cittadini nel corso di una serata presso l'auditorium.
In concomitanza con la presentazione di Porta la Sporta è stata comunicata anche l'adesione del comune alla campagna Imbrocchiamola.
Nel corso della serata alla fase di sensibilizzazione e informazione è seguita la distribuzione di brocche per l'acqua e sporte riutilizzabili allo scopo di incentivare la sostituzione dei sacchetti e l'abitudine a bere l'acqua del rubinetto.
Forlì: (maggio '10) La campagna è stata avviata a Forlì con la partecipazione alla settimana nazionale 2010. Ecco il resoconto>>
Ghemme NO: (dicembre '09) L'adesione è in via di formalizzazione tramite delibera comunale.
Gioi SA: (novembre '09) L'adesione alla nostra campagna è stata presentata alla cittadinanza e alle attività commerciali in occasione di quattro incontri in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti. Due incontri sono stati dedicati alle scuole in orario scolastico e altri due sono stati organizzati in orario serale per l’intera cittadinanza e proprietari delle attività commerciali.
Gorle BG: (dicembre '09) Il comune ha aderito alla campagna insieme agli altri comuni del PLIS (Parchi Locali di Interesse sovracomunale) “Parco del Serio Nord” della Provincia di Bergamo proposta e approvata durante l' Assemblea dei Sindaci del PLIS avvenuta lo scorso novembre.
A Gorle si partirà con un primo comunicato alla cittadinanza, con affissioni nei luoghi pubblici, utilizzo dei tabelloni luminosi e del sito web comunale. Le scuole verranno interessate da attività di sensibilizzazione e a tutti gli studenti frequentanti il polo scolastico di Gorle verrà donata una borsa riutilizzabile recanti il logo del PLIS “Parco del Serio Nord” e della campagna.
Grottaglie TA: (aprile '10) Con il coinvolgimento del Consorzio ATO/Taranto 3 l'associazione Sheerwood prosegue nelle attività di sensibilizzazione previste per il mese di aprile e maggio con distribuzione di borse in cotone presso i mercati rionali cittadini.
(gennaio '10)Approvata l'adesione alla campagna con delibera comunale a fine 2009 l'amministrazione si appresta a organizzare iniziative verso i cittadini e le scuole. L'adesione è stata sollecitata dall'associazione Sheerwood che ha già promosso "Porta la sporta" nella realtà locale organizzando punti informativi e piccoli eventi di sensibilizzazione in occasione di feste e altri eventi cittadini.
Lazise VR: (novembre '09) Il Comune di Lazise ha deciso di aderire alla campagna “Porta la Sporta”, patrocinata dal WWF, nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti ovvero  dal 21 al 29 novembre.
L’amministrazione comunale aderisce all’iniziativa nell’ottica di un’ulteriore  sensibilizzazione della cittadinanza in seguito anche alla recente introduzione della raccolta dei rifiuti porta a porta in territorio comunale.
L’Ufficio Relazioni con il Pubblico, promotore dell’adesione, provvederà alla diffusione del  messaggio  che il sacchetto monouso può essere sostituito con un borsa più  volte riutilizzabile, attraverso locandine informative affisse presso le scuole presenti nel territorio e gli esercenti. Leggi >>

Lentiai BL: (giugno '10) E' iniziata a Lentiai la terza fase della campagna pubblica,indirizzata alla riduzione degli imballaggi plastici nell'ambito dell'adesione alla campagna promossa dall'assessorato all'Ambiente,dall'ASCOM locale e dal Gruppo Natura Lentiai e che ha visto la partecipazione della quasi totalità degli operatori commerciali comunali.
Dopo la prima fase di sensibilizzazione nelle scuole con l'omaggio di circa 250 borse a rete riutilizzabili a tutti i ragazzi si è proceduto al coordinamento delle attività commerciali a cui sono state distribuite 1500 borse a rete come ulteriore strumento di sensibilizzazione dei propri clienti. Alcuni esercizi hanno attivato in proprio una proposta di altre borse riutilizzabili e sono allo studio azioni incentivanti per la clientela che porta la sporta. Con la partecipazione degli operatori del mercato settimanale sono circa 35 le aziende coinvolte in totale dai promotori dell'iniziativa che hanno durante gli incontri con gli operatori commerciali evidenziato i vantaggi economici che la riduzione dei sacchetti monouso significa, unitamente ad una più generale riduzione dei rifiuti da imballaggio.
(maggio '10)
L'Amministrazione Comunale di Lentiai su proposta del GRUPPO NATURA LENTIAI, dopo aver partecipato alla settimana nazionale ha organizzato per il mese di maggio 4 settimane in cui i cittadini verranno sensibilizzati sulla prevenzione e riduzione degli imballaggi. In collaborazione con l'ASCOM e gli operatori commerciali, che hanno aderito numerosi, avverrà attraverso gli esercizi una distribuzione di materiale informativo e di borse riutilizzabili ai cittadini, che verranno invitati a metà maggio a un incontro che verterà sulle tematiche dei rifiuti. Anche gli operatori ambulanti verranno coinvolti nella campagna.
Lerici SP: (novembre '09) L'assessore all'Ambiente, Veruschka Fedi, segue direttamente il progetto che vede il coinvolgimento dei gestori degli esercizi commerciali locali e che, durante la settimana per la riduzione dei rifiuti, consegneranno ai cittadini sacchetti in stoffa o biodegradabili. Sempre nell'ambito dell'iniziativa, sabato 28 novembre l'amministrazione invita tutti i cittadini presso la sala consiliare del Comune di Lerici, dove sarà distribuita una borsa riutilizzabile realizzata dal Comune con il contributi degli sponsor locali. Leggi: 1 >>, 2 >>, 3 >>.

Porta la sporta anche a Macerata ! (giugno '10)

Consumare in modo sano e durevole, ridurre i rifiuti e gli imballaggi, riutilizzo e rivalorizzazione di materie plastiche, gettare i rifiuti in appositi luoghi, differenziazione dei rifiuti per consentirne il riciclaggio, privilegio dei trasporti puliti, limitazione dell’impatto nei luoghi che si visitano, risparmio di acqua e di energia e promozione del rispetto per l’ambiente. segue>>
guarda il video >>

Marmirolo MN: (giugno '10) E' partita una campagna di sensibilizzazione verso i cittadini denominata Consapevoli in azione in collaborazione con Mantova Ambiente che promuove cinque azioni consapevoli di rispetto per l'ambiente illustrati nella brochure. In occasione della giornata di festa Marmirolo in Piazza il 20 giugno verrà allestito in piazza Roma un punto informativo dalle 10 alle 22 dove si potrà ricevere una borsa in cotone riutilizzabile e la brochure a fronte della compilazione di un questionario informativo. Per i piccoli sarà operativo sia al mattino sia al pomeriggio un laboratorio di riciclo.
massa lombarda
Massa Lombarda RA: (aprile '10) L'Amministrazione ha partecipato alla settimana nazionale promuovendo la campagna durante la quinta edizione della “Festa degli Alberi” che ha visto la partecipazione di un centinaio di bambini che frequentano le scuole primarie. Ai bambini è stata consegnata una borsa in cotone da portare in famiglia e anche ai primi trecento cittadini che si sono recati in comune ne è stato consegnato un'esemplare gratuitamente.
Prossimamente verranno coinvolti dal Comune anche gli operatori commerciali affinché promuovano l’utilizzo di borse riutilizzabili all’interno dei loro negozi.


Melendugno LE: (aprile '10) Il comune è, ad oggi, il primo comune della Regione Puglia che è partito organizzando una campagna in grande stile e con l'intenzione di proseguire nel lungo periodo.
melendugnoLa campagna è partita come partecipazione alla settimana nazionale 2010 con una massiccia operazione di sensibilizzazione dei cittadini a cura del Settore Tutela Ambientale che ha coinvolto operatori commerciali e scuole.
Si sono tenuti ben 6 incontri informativi con tutti gli ordini di scuola condotti dal Consigliere delegato alla Tutela Ambientale l'Ingegnere ambientale Luca Maria Dima con proiezioni di diapositive e cui sono seguiti interessati e accesi dibattici da parte dei 1000 bambini e ragazzi partecipanti. A tutti i ragazzi è stata donata una sporta a rete da portare in famiglia con la raccomandazione di trasmettere in famiglia quanto appreso durante gli incontri. A tutti gli esercizi commerciali che hanno invece partecipato agli incontri organizzati dall'amministrazione e che hanno aderito alla campagna è stato fornito un kit di materiale promozionale composto da locandina, adesivo per la vetrina e 50 sportine da distribuire gratuitamente ai clienti il primo giorno della settimana nazionale. Gli Esercizi Virtuosi che si impegneranno nella campagna, riducendo la distribuzione di shopper monouso, verranno citati sul sito comunale di Melendugno.
Qualche risultato positivo si sta già riscontrando nei negozi dove le prime massaie da maggio arrivano con la sporta!
Melpignano LE: (dicembre '10) Parte a Melpignano la campagna con la consegna porta a porta ad ogni famiglia di una borsa in iuta con l'aiuto dell'associazione Pro Loco e Fratres. Sono circa 800 le borse che metteranno in grado i cittadini già virtuosi della raccolta differenziata di affrontare un 2011 senza sacchetti monouso.
Millesimo SV: (ottobre '09) Adottato il nostro modello di delibera comunale. Obiettivo del piano, concordato dall’assessore al commercio Aldo Barberis, con le associazioni Ascom Confcommercio Valbormida e CIV è arrivare ad una riduzione del 75% dell’utilizzo dei sacchetti in plastica entro un anno dalla partenza dell’iniziativa attraverso le seguenti fasi intermedie: -25% a tre mesi dall’avvio del progetto, -50% a sei mesi, -75% entro l’anno. Nei negozi di Millesimo verranno quindi distribuiti sacchetti di stoffa riutilizzabili, sacchetti di carta e biodegradabili con il logo degli esercizi aderenti, oltre che di quello della campagna.
(settembre '09) Il comune di Millesimo aderisce alla giornata internazionale senza sacchetti in plastica. segue>>
Monsano AN: (luglio '10) Anche a Monsano parte una sensibilizzazione diretta ai monsanesi per indurli a sostituire i sacchetti monouso con la sporta. Nei prossimi giorni verranno distribuite ai cittadini con la collaborazione dei commercianti del centro storico delle capienti e colorate shopping bags.
monsanoRealizzate artigianalmente dalle detenute del Carcere di Borgo San Nicola (LE), riciclando tessuti di scarto, multicolori e tutti di qualità e distribuite dalla cooperativa "Made in Carcere". Questo progetto è risultato a “costo zero” per l’Amministrazione comunale e i cittadini; in quanto la cifra impiegata per l’acquisto delle borse deriva dal “premio” erogato al Comune di Monsano dalla Regione Marche per i lusinghieri risultati in termini di percentuale di raccolta differenziata raggiunti con il sistema “porta a porta” spinto. Tale cifra è stata anche impiegata per l’acquisto dei kit di pannolini lavabili distribuiti ai bambini nati nel 2008 e 2009, e a tutti i nuovi nati. Queste iniziative dell'Amministrazione Comunale fanno parte di una serie di misure e progetti volti a diffondere e aumentare la sensibilità dei cittadini verso una riduzione della produzione dei rifiuti, che vanno nella direzione di una “strategia Rifiuti Zero”, a cui il Comune di Monsano intende aderire.
Montagnareale ME: (ottobre '09) Il sindaco, Anna Sidoti, intende promuovere l'iniziativa al fine di preparare la cittadinanza a un prossimo divieto nazionale, per ora posticipato al 2011, nella distribuzione delle buste in plastica. “Risulta fondamentale una sensibilizzazione dei cittadini sulle tematiche ambientali e la conseguente richiesta di un impegno a a seguire delle semplici norme comportamentali a beneficio dell'ambiente” dichiara il sindaco.
Montelupo Fiorentino FI: (gennaio '11) Il progetto PORTA LA SPORTA rientra nell’ambito delle azioni promosse dall’amministrazione comunale per la tutela dell’ambiente. “Nel momento in cui l’amministrazione comunale ha adottato la raccolta dei rifiuti Porta a Porta si è impegnata anche a promuovere negli anni buone pratiche finalizzate alla riduzione dei rifiuti, in particolare degli imballaggi. Negli ultimi mesi i segnali concreti non sono mancati: ad ottobre è stato inaugurato il fontanello dell’acqua in piazza dell’Unione Europea, proseguiamo ora con il progetto Porta la sporta e in un futuro non troppo lontano un privato potrebbe installare un distributore di latte fresco”, afferma l’assessore all’ambiente Fernando Montesoro.
Per arrivare preparati al primo gennaio 2011 e sostituire i sacchetti di plastica il comune ha aderito alla campagna per incentivare le borse riutilizzabili. E' quindi iniziata una distribuzione di “sporte”, realizzate da Publiambiente agli esercizi commerciali che ne faranno richiesta fino ad esaurimento scorte.
Alcuni negozi aderenti al Centro Commerciale Naturale hanno scelto di abbinare alla distribuzione delle borse riutilizzabili anche una campagna promozionale, volta ad incentivarne l’uso: coloro che si recheranno a fare la spesa con la nuova Sporta riceveranno uno sconto del 5% sull’importo totale.
Gli esercizi che effettuano questa promozione sono: Cartoleria B. e B., Ceramiche Fratelli Bartoloni, Bitossi Maria, Pasticceria Vezzosi, Foto Gianni, Forno Da Bruna, La Terracotta, Il Ghiotto, Bar Seta e Sauro Sport. Anche gli esercenti di piazza San Rocco a Fibbiana attueranno forme di promozione per favorire l’utilizzo delle borse in juta. I negozi coinvolti sono Alimentari Baggiani, Cartoleria Andrea, Tabacchi Orlandi Lucia.
A Montelupo Fiorentino è stato introdotto il servizio di raccolta rifiuti porta a porta dal novembre 2009 che premia i nuclei familiari che producono meno rifiuti in quanto la tariffa viene determinata da quante volte avviene lo svuotamento del contenitore grigio del rifiuto indifferenziato o secco. Tutti i rifiuti possono essere portati al centro di raccolta aperto tutti i pomeriggi dei giorni feriali a il sabato mattina. Dopo meno di sei mesi la percentuale di rifiuto differenziato ha superato il 90%.
Contribuisce a ridurre la produzione di rifiuti in plastica il fontanello posizionato nella piazza principale che ha erogato in tre mesi 100.000 litri di acqua, di cui un terzo gassata, passando dai circa 600 litri al giorno erogati mediamente nelle prime settimane, agli attuali 1.200 litri.

Un anno di iniziative Porta la Sporta a Monte Marenzo (novembre '10)

L'Amministrazione Comunale di Monte Marenzo (LC) ha promosso la campagna interpretando e utilizzando con efficacia e fantasia quelli che sono gli strumenti e i suggerimenti che la nostra campagna mette a disposizione. Le iniziative realizzate e in essere vedono il coinvolgimento attivo delle realtà locali che partecipano all'azione di sensibilizzazione ambientale promossa dall'amministrazione per sollecitare la partecipazione attiva dei cittadini. Sono infatti i cittadini maggiormente informati sulle tematiche ambientali e loro problematiche che possono collaborare con l'amministrazione per raggiungere livelli di raccolta differenziata sempre più alti e di qualità, per tenere il territorio pulito dai rifiuti contribuendo a migliorare allo stesso tempo i conti comunali e la qualità di vita.
A partire dalla partecipazione alla nostra settimana nazionale 2010 dell'aprile scorso ecco le iniziative di Monte Marenzo presentate in sintesi e in ordine cronologico che vedono in totale la distribuzione di 900 borse riutilizzabili donate ai cittadini.
segue >>
Nel maggio 2010 in collaborazione con l’Associazione AUSER sono state distribuite 80 borse ai partecipanti di una tombola che si svolge ogni martedì nel centro sociale “Casa corazza”. Le sporte distribuite sono state abbellite e colorate dai bambini che frequentano “Mosaico”, la ludoteca del comune dove per la Festa della Mamma, i piccoli si sono cimentati nella decorazione di altre 30 sporte donate alle mamme.
Il 26 settembre in biblioteca nel corso dell’iniziativa “Biblioteca aperta” si è tenuto un mercatino di libri e film nuovi ed usati. A tutti coloro che hanno effettuato acquisti è stata consegnata una sporta di tela per promuovere l’uso della sporta al posto delle buste di plastica non solamente quando si fa la spesa alimentare. Lo slogan coniato per l'occasione “porta e riporta i libri con la sporta” è diventato l’invito permanente rivolto alla cittadinanza per recarsi in biblioteca con la sporta e il relativo manifesto è stato apposto in pianta stabile nella biblioteca.
Dal 15 al 27 novembre i ragazzi e gli educatori di MO.S.A.I.C.O servizio educativo comunale pensato per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 18 anni e le loro famiglie, stanno provvedendo a recapitare una sporta ad ogni abitazione del paese che contiene all’interno una lettera informativa che spiega le motivazioni dell’iniziativa. Il 19 novembre all’interno dell’iniziativa “L’estate di San Martino” organizzata dalla comunità Montana Valle San Martino, il Comune di Monte Marenzo, la Biblioteca, la Scuola, le Associazioni di volontariato promuoveranno alcune iniziative per fare riflettere i cittadini sull'attuale modello di società e sulla necessità di provare a cambiare, anche come cittadini e a partire dai piccoli gesti quotidiani. Margherita e il piano inclinato è lo spettacolo che verrà presentato che ha come tema la sostenibilità energetica. Lo spettacolo parla di esaurimento dei combustibili fossili e dell'insostenibilità del nostro modello di sviluppo, esplicitando le emozioni di smarrimento, paura e rabbia, raccontandole e facendone teatro, così da esorcizzarle, condividerle, risolverle in emozioni non immobilizzanti, ma più prossime all’azione.
Chiude il mese di novembre un'altra sessione di Colora la sporta prevista per il 21 a cui verranno invitati bambini e famiglie per decorare le sporte in tela. Nei diversi angoli-laboratorio sarà possibile decorare e personalizzare le sporte in tela con colori per tessuti, nastri, bottoni, applicazioni… affiancati dai volontari di AUSER, I.S.C. Onlus Lombardia e della Biblioteca. Nell’occasione sarà allestita la mostra con il materiale informativo della nostra campagna “Porta la sporta” arricchita dai lavori degli alunni della Scuola Primaria, che hanno partecipato ai laboratori del progetto didattico “TERRA MADRE”. E per completare l'anno di iniziative il calendario Telethon 2011 in distribuzione in tutta la provincia di Lecco ha come immagine di gennaio "Porta la sporta a Monte Marenzo" ovvero quattro persone su quattro in coda alla cassa della Coop con una borsa riutilizzabile. Queste sono le foto che sarebbe bello ricevere da tutti i comuni che hanno sposato la nostra iniziativa!leggi>>

Ecco una videocartolina da Monte Marenzo

Monteveglio BO: (novembre '09) Davvero ricco è il programma di Monteveglio previsto come partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti con momenti di informazione importanti e momenti di intrattenimento creativo e intelligente che l'assessore all'ambiente ci racconta essere stato soprattutto realizzato col sostegno attivo di tutti gli attori sul territorio. L'ufficializzazione di adesione alla campagna “Porta la Sporta “ avverrà nell'occasione del prossimo consiglio comunale ma il grande lavoro sulle sporte è già partito. I bambini delle scuole primarie e materna hanno già decorato alcune centinaia di sporte di tela che porteranno alle famiglie per incoraggiarne l'uso e alcune volontarie stanno realizzando delle borse con gli abiti dismessi del Mercatino del Riuso che verranno presentate nell'iniziativa in piazza del 29/11. I commercianti sono stati coinvolti nelle consultazioni preventive finalizzate all'adesione alla campagna con riscontri molto positivi. Articoli correlati: Borse di tela e baratto>>, Il primo Comune a fare a meno del petrolio>>
Montaione FI: (aprile 011) E’ in corso a Montaione un'iniziativa che partita durante la settimana nazionale 2011 si protrarrà sino a fine giugno con il coinvolgimento dell'Associazione Borgoalto del Centro Commerciale Naturale.
L'Assessorato all’Ambiente in collaborazione con Publiambiente e con l'Associazione Borgoalto hanno consegnato ai commercianti aderenti del Centro Commerciale Naturale delle borse riutilizzabili e ripiegabili prodotte con plastica riciclata e juta leggera.
Lo borse verranno distribuite dagli esercenti ai loro clienti insieme ad un depliant che spiega le modalità dell'iniziativa e di una tessera. Ogni volta che i clienti utilizzeranno la "sporta" verrà apposto un timbro dai negozi e al completamento della tessera (50 timbri) il possessore consegnerà la tessera all'Ufficio Ambiente del Comune oppure direttamente all’esercente entro il 30 di giugno 2011. Le attività commerciali che aderiscono all’iniziativa sono riconoscibili da una locandina quale contrassegno di adesione alla campagna.
Terminata la campagna verranno raccolte tutte le tessere completate e in una cerimonia pubblica organizzata dal Comune di Montaione si procederà alla consegna di 2 biglietti omaggio per il Sistema Museale della Valdelsa a tutti coloro che avranno completato la tessera. Nella stessa occasione verranno estratte a sorte alcune tessere che daranno ai possessori diritto a ritirare alcuni premi messi a disposizione dall’associazione Borgoalto.
Nonantola MO: (gennaio '10) Ecco a seguito la comunicazione ricevuta dall'ufficio ambiente del comune.
Dopo l’adesione alla Prima giornata internazionale senza il sacchetto di plastica (Plastic bag free day), il 12 settembre 2009, che ha visto la distribuzione in ogni esercizio commerciale di un volantino che riporta sinteticamente i dati e le motivazioni dell’adesione, il Comune di Nonantola ha effettuato un’iniziativa concreta per la limitazione delle sportine di plastica.

In occasione del mercato straordinario del 7 dicembre 2009 sono state infatti distribuite ai commercianti 1.000 sporte di tela da utilizzare per il confezionamento finale delle merci e da dare quindi ai clienti. Le sporte prescelte sono in canvas (cotone a 260 g), certificato Fairtrade (commercio equo e solidale) nelle dimensioni di cm 45x41x15.

Come è possibile vedere dall’immagine, le sporte richiamano il logo “Porta la sporta”, quello del Comune e un chiaro messaggio teso a dissuadere l’uso dei sacchetti di plastica.
L’iniziativa è stata apprezzata dai commercianti e dai clienti e queste sporte robuste sono andate letteralmente a ruba.
Tali sporte estremamente funzionali contiamo che invoglino tutti i clienti a rifiutare in ogni occasione ove ciò sia possibile, le dannosissime sportine di plastica.

Novedrate CO: (gennaio '10) L'amministrazione comunale ha aderito alla campagna e si appresta a comunicarlo alla cittadinanza in prima battuta attraverso l'omaggio di una borsa in juta riutilizzabile che ogni famiglia potrà ricevere insieme all'invito di utilizzarla giornalmente. Insieme alla borsa recandosi in municipio si potrà ritirare il nuovo calendario ecologico e i sacchi per la raccolta differenziata che a Novedrate ha raggiunto buoni risultati. Lo scopo di questo omaggio come ha dichiarato l'Assessore all'Ambiente Brosio è di diffondere una maggiore consapevolezza tra la cittdinanza che contribuisca a modificare stili di consumo non eco-sostenibili.Leggi>>
(novembre '09) La campagna si avvia con la consegna annuale alle famiglie del calendario ecologico e del kit di rifornimento per la raccolta differenziata. Ogni utenza riceverà infatti una comunicazione ad hoc sulla campagna insieme all'omaggio di una borsa in juta naturale con impresso logo della campagna, del comune e link ai due siti.
Oleggio Castello NO: (maggio '10) L'Amministrazione Comunale di Oleggio Castello ha organizzato una serie di eventi previsti per il mese di maggio che, come la partecipazione alla settimana nazionale, costituiscono parte del programma di adesione alla nostra campagna. In collaborazione con il Gruppo Soci Coop di Arona e con la Texno di Briga Novarese, l'Amministrazione Comunale ha fatto realizzare più di mille sporte con il logo di Oleggio, quello della Coop e quello della campagna che verranno distribuite dal Sindaco agli alunni della scuola elementare il 27 maggio. Durante l'incontro verrà inoltre spiegato ai ragazzi quanto i comportamenti di consumo consapevole siano di basilare importanza per l'ambiente. Riceveranno una sporta in omaggio anche i partecipanti alla presentazione del corso di giardinaggio ed orticultura “I sapori dei Nostri Orti” sabato 29 maggio alle ore 20:45 presso il Centro Congressi del Palazzo Visconti.
Domenica 30 maggio invece nel parco del castello dal Pozzo si terrà l'evento "NATURA IN FESTA" . Il Parco farà da cornice alle varie attività che, come denominatore comune, avranno la natura e l’ambiente. Gli espositori popoleranno il parco di fiori, di piante, di dipinti. I visitatori potranno ammirare colori e forme, mentre si terranno incontri sulle buone pratiche ambientali, quali raccolta differenziata, riciclo, produzione e utilizzo di energia alternativa. Un'area della manifestazione sarà dedicata alla sensibilizzazione dei visitatori e, in particolare, della cittadinanza di Oleggio Castello sui valori e gli obiettivi del progetto “Porta La Sporta” . Anche in questa occasione ai visitatori verrà offerta una “sporta” che potrà essere personalizzata utilizzando pennarelli e colori.
Otranto LE: (novembre '10) La campagna è partita con l'affissione di locandine nei negozi e luoghi pubblici e altre attività di informazione per preparare i cittadini ad affrontare l'entrata in vigore di un'ordinanza sindacale che vieta in Città l’uso dei sacchetti di plastica presso le attività artigianali e commerciali dal primo gennaio 2011.Leggi>>
Palmariggi LE: (novembre '09) In fase di delibera comunale, l'amministrazione intende in abbinamento alla attività di coinvolgimento e di sensibilizzazione dei cittadini, regalare per le prossime feste natalizie una borsa a tutte le famiglie.
Parma: (ottobre '09) Dopo l'adesione alla giornata del 12 settembre il comune ufficializzerà l'adesione alla campagna rendendo noto il programma di intervento.

"Porta la sporta!" nella bassa parmense

La Provincia di Parma aderisce alla nostra campagna e si impegnerà a promuovere sul territorio l'uso della borsa riutilizzabile. Alcuni dei comuni della provincia hanno già previsto la partenza di iniziative: Parma, Colorno, Sorbolo, Mezzani, Trecasali. Altri se ne aggiungeranno poiché sarà possibile, per i comuni che presenteranno un progetto, ottenere dei finanziamenti dalla provincia nell'ambito di bandi che promuovono azioni di sostenibilità ambientale.
segue >>
La provincia di Parma si propone, come già lo scorso anno, di promuovere specifiche azioni di riduzione degli shopper tramite un nuovo protocollo di intesa che vedrà coinvolti i principali gruppi della grande distribuzione organizzata che operano nella provincia. I gruppi Coop Nordest, Conad Centro Nord e Gruppo Realco (Sigma) firmatari del protocollo d’intesa del luglio 2008 saranno presto invitati insieme ad altri gruppi a un nuovo tavolo per una verifica delle azioni intraprese e la progettazione di un ulteriore percorso.
Il precedente protocollo di intesa stabiliva degli obiettivi promuovendo una serie di azioni per la riduzione i rifiuti e l’introduzione di buone pratiche ambientali a 360°.
Tra le azioni di riduzione dei rifiuti, i punti vendita potevano decidere di vendere detersivi o altri prodotti alla spina, acqua o altre bevande con vuoto a rendere, prodotti sfusi come pasta, riso, cereali o frutta secca in specifici “Ecopunti” segnalati all’interno dei supermercati. Prevedeva inoltre azioni per ridurre gli imballaggi al banco del fresco e per recuperare l’invenduto attraverso l’adesione a circuiti solidaristici del tipo last-minute market (recupero di alimenti in fase di scadenza) o l’accordo, ad esempio, con i canili.
Tra le buone pratiche ambientali promosse rientravano inoltre azioni per introdurre nuove raccolte differenziate, imballaggi biodegradabili, prodotti biologici o locali da filiera corta; la promozione di iniziative rivolte al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili come il solare termico o il fotovoltaico e l’incentivazione a prediligere l’acqua imbottigliata da fonti di province limitrofe.

http://www.ambiente.parma.it/page.asp?IDCategoria=2444&IDSezione=18025

La Provincia di Lucca aderisce a Porta la Sporta e si impegna a diffondere nei prossimi mesi l'iniziativa sul territorio. I comuni che attiveranno iniziative potranno presentare richiesta di finanziamento facendo riferimento al bando 2008 in cui rientrano progetti di riduzione rifiuti.
Maggiori dettagli saranno forniti più avanti.

La Provincia di Modena aderisce e saranno presto avviate dagli assessorati all'Ambiente e alle Politiche per l'attività locale specifiche azioni di coinvolgimento di comuni, scuole e imprese sul territorio su cui potremo aggiornarvi nelle prossime settimane.

Pedrengo BG: (marzo '10) Le famiglie residenti, circa 2300, riceveranno una borsa in juta con il logo del PLIS, del comune e di Porta la Sporta.Leggi>>
Pegognaga MN: (novembre '09) L'amministrazione ha costruito un piano di intervento che prevede la partecipazione attiva di alcuni motivati cittadini di Pegognaga. Un gruppo di giovani, interessati alle problematiche ambientali e estremamente proattivi, si sono costituiti in un “gruppo ambiente” che coaudiuverà l'Assessorato competente nell'implementazione di "micro-azioni ambientali", in una prospettiva di lungo periodo. Un altro gruppo di collaboratrici volontarie si sta impegnando nella confezione artigianale di sporte in cotone, realizzate con stoffa di recupero utilizzando la sartoria del teatro locale. Le borse saranno messe in vendita per finanziare con il ricavato progetti ambientali per la scuola locale.
La campagna partirà con l'allestimento di un banchetto informativo presso il centro commerciale il lunedì 30.11.2009 che diffonderà il materiale informativo sull'iniziativa ed esporrà in vendita le sporte confezionate.(guarda il video>>)
Successivamente il banchetto sarà presente presso il mercato settimanale di sabato 28.11.2009 e nei giorni 6-13-20/12 durante i mercatini locali di Natale. Inoltre presso ogni esercizio commerciale verrà esposta una locandina informativa della campagna.
I rappresentanti delle associazioni dei commercianti sin qui contattati si sono dimostrati molto sensibili al problema ambientale degli shopper. Si sono infatti dichiarati disponibili a collaborare con l'Assessorato e con il gruppo ambiente, alla formulazione di un protocollo d'intesa, per arrivare a una progressiva riduzione dei sacchetti in plastica distribuiti.
Pesaro e Urbino: (novembre '09) L'Assessorato Ambiente della Provincia di Pesaro e Urbino attraverso il proprio LABTER-CEA, hanno aderito alla campagna. Come prima iniziativa hanno distribuito borse riutilizzabili e materiale informativo ai partecipanti al “IL GIORNO DEL BARATTO”che ha avuto luogo durante la settimana europea per la riduzione dei rifiuti coinvolgendo cittadini e scuole delle città di Pesaro, Urbino e dei centri limitrofi.
Il PLIS “Parco del Serio Nord” della Provincia di Bergamo aderisce a "Porta la Sporta" (marzo '10)
I Sindaci dei comuni di Seriate, Gorle, Pedrengo, Scanzorosciate, Villa di Serio riuniti nel PLIS (Parchi Locali di Interesse Sovracomunale) "Parco del Serio Nord" della Provincia di Bergamo hanno deciso l'adesione alla campagna durante l' Assemblea dei Sindaci del PLIS avvenuta lo scorso novembre.
A Seriate è già partita una campagna di informazione che coinvolgerà la cittadinanza per alcuni mesi. Oltre all'affissione sul territorio comunale e all'interno degli esercizi commerciali della locandina dedicata sei tabelloni luminosi informano i cittadini della partenza della campagna e indirizzano alla pagina del sito comunale preposta per ulteriori informazioni. Anche le scuole parteciperanno nell'ambito di attività di educazione ambientale.
In concomitanza con la distribuzione 2010 dei sacchi per la raccolta differenziata verrà donata alle circa 8000 utenze domestiche iscritte alla TARSU, una borsa in cotone con il logo del Comune e della campagna.
Anche a Gorle si partirà con un primo comunicato alla cittadinanza, con affissioni nei luoghi pubblici, utilizzo dei tabelloni luminosi e del sito web comunale. Le scuole verranno interessate da attività di sensibilizzazione e a tutti gli studenti frequentanti il polo scolastico di Gorle verrà donata una borsa riutilizzabile recanti il logo del PLIS “Parco del Serio Nord” e della campagna.
Stesso schema di azione a Pedrengo dove le famiglie residenti, circa 2300, riceveranno una borsa in juta con il logo del PLIS, del comune e di Porta la Sporta.
(giugno '10) Nell'ambito dell'adesione alla campagna si è concluso con la premiazione il concorso “No alla borsa in plastica! Sì alla borsa riutilizzabile” dedicato alle scuole primarie del PLIS (Parco locale di interesse sovracomunale) SERIO NORD. Agli studenti dei comuni di Seriate, Gorle, Pedrengo, Scanzorosciate, Villa di Serio che hanno partecipato al concorso è stato chiesto di produrre un elaborato grafico, tipo cartellone, fumetto, disegno, per interpretare il messaggio della nostra campagna. A tutti i partecipanti è stata regalata una borsa in cotone e un diploma personalizzato di Sostenitore Ambientale PLIS Serio Nord.
Ecco alcuni dei lavori prodotti per il concorso (clicca sui pulsanti per vedere la rassegna).
A Pedrengo si è svolta inoltre il 6 giugno la giornata del Verde Pulito in cui Amministrazione e cittadini volontari hanno raccolto diversi quintali di rifiuti abbandonati sul territorio comunale. Il Sindaco ha distribuito ai partecipanti borse riutilizzabili in cotone.

Poggio Berni RN: (ottobre '09) A partire dalla partecipazione alla giornata del 12 settembre verranno definite le modalità di adesione.
Pontecagnano Faiano SA: (agosto '10) La campagna è partita ufficialmente a fine maggio con l'approvazione da parte della Giunta Comunale di un piano di intervento articolato gestito dal servizio Politiche Ambientali e con la collaborazione del gruppo locale del WWF. Il 4 giugno è stata inoltre emessa un'ordinanza di divieto per la commercializzazione di sacchetti di plastica, con decorrenza primo settembre, che dovrebbe andare a tagliare drasticamente il consumo dei circa 3.780.000 sacchetti consumati su base annua dai 9461 nuclei familiari residenti a Pontecagnano.
Nei mesi di giugno e luglio il servizio Politiche Ambientali ha organizzato una campagna informativa rivolta alla cittadinanza e agli esercizi commerciali.
La cittadinanza è stata informata sull'ordinanza del Sindaco e sui tempi di avvio del divieto tramite affissioni e un intenso volantinaggio.
Da settembre verranno distribuite gratuitamente alle famiglie 6000 borse riutilizzabili attraverso il sistema a tesserino con cui vengono solitamente distribuite le buste per la raccolta differenziata. Partiranno inoltre con l'apertura delle scuole progetti di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti, sul compostaggio che verrà effettuato con i residui delle mense e sulle tematiche di Porta la Sporta con l'ausilio dei materiali della sezione Scuole del sito.
Oltre 20 commercianti hanno partecipato all'incontro organizzato dal comune a metà luglio in cui si è discusso su come portare avanti l'azione di sensibilizzazione e di eventuali criticità come lo smaltimento delle scorte dei sacchetti di plastica. Gli esercenti presenti hanno inoltre ritirato la locandina della campagna da affiggere nei negozi, alcune borse a rete riutilizzabili da dare in omaggio ai propri clienti e un elenco di suggerimenti per impostare una propria azione. L'incontro è stato proficuo e l'iniziativa sembra essere di gradimento per la categoria tant'è che nuovi esercenti si presentano agli uffici comunali per poter partecipare e ritirare il materiale della campagna. La sensazione che si avverte in comune è che i cittadini stiano condividendo pienamente la decisione di sostituire la plastica e vi partecipino con convinzione.
Pontelongo PD: (ottobre '09) Approvata in giunta l'adesione alla campagna che prende avvio con un'attività di sensibilizzazione verso le famiglie che riceveranno una borsa in cotone con impresso logo del comune, della campagna e un volantino informativo. E' previsto il successivo coinvolgimento dei negozi locali.
Ponte nelle Alpi BL: (novembre '09) Nel comune, appartenente all'associazione dei comuni virtuosi, è stata approvata la delibera ed è partita la distribuzione del materiale informativo verso cittadinanza e esercenti locali.
E' stata coinvolta dal comune recentemente una comunità di recupero nel confezionamento di borse in cotone che sono state decorate dai ragazzi delle scuole e portate alla famiglie.
Le iniziative di Porta la Sporta verranno presentate in occasione di una serata di informazione sulla riduzione dei rifiuti per i cittadini. Verrà con l'occasione promosso l'uso dei pannolini lavabili, mettendo a disposizione di 15 famiglie che vorranno aderire al progetto sperimentale un bonus di € 190,00 per l'acquisto di un kit completo del valore di circa 300 Euro.
Povoletto UD: (marzo '10) Primo comune del Friuli Venezia Giulia ad aderire alla nostra iniziativa augurandoci che altri comuni ne seguano l'esempio. L'assessore alle attività produttive Claudio Bertolutti ha presentato l’adesione nell’ambito dell'iniziativa della "Settimana della Cultura Ambientale" che si è tenuta dal 6 al 14 marzo. Sono state organizzate conferenze sulle seguenti tematiche: presentazione degli studi sulla "Pseudostellaria Europea", sensibilizzazione sulla corretta metodologia di raccolta differenziata, sul ciclo dei rifiuti e le prospettive future nella gestione regionale (con il coinvolgimento degli alunni delle scuole medie); una giornata ecologica dedicata alla pulizia del territorio e una camminata ecologica, come da programma.
A Povoletto partirà una campagna di sensibilizzazione rivolta a ridurre la quantità di sacchetti monouso distribuiti che coinvolgerà cittadini, esercizi commerciali, associazioni e singole persone. "Compra nel tuo Comune, ne guadagnerà l’ambiente!" è il progetto a cui hanno aderito 30 attività commerciali del territorio sponsorizzando la realizzazione di sporte che nei prossimi giorni verranno distribuite ad ogni famiglia. La borsa porterà impressi il logo di porta la sporta, del comune, delle realtà produttive aderenti e lo slogan del progetto. Volantini e locandine all'interno degli esercizi ricorderanno ai cittadini di fare un uso continuativo della sporta offerta. L'assessore Bertolutti si è dichiarato molto soddisfatto della collaborazione ottenuta dagli esercizi commerciali e doppiamente grato del sostegno da loro concesso all'iniziativa in questo particolare momento di ristrettezze economiche . Leggi>>
Provaglio d'Iseo BS: (gennaio '10) Il comune ha promosso la campagna consegnando a tutte le famiglie una borsa riutilizzabile in cotone con il logo del comune e di porta la sporta per invitando i cittadini a farne un uso continuativo. Le borse si troveranno inoltra in vendita presso gli esercenti che hanno aderito all'iniziativa ed espongono le locandine della campagna. Leggi>>
San Giorgio di Mantova MN: (ottobre '09) A partire dall'adesione alla giornata del 12 settembre l'amministrazione si sta attivando per l'adozione del nostro piano operativo che interesserà cittadini e attività commerciali e produttive.
S. Salvatore Telesino BN: (dicembre '09) Busta di plastica: nonostante sia stata condannata a morire entro il 2011 da una Direttiva Europea, gode ancora di ottima salute. La ritroviamo ovunque: in casa, nei centri commerciali, nei piccoli negozi, al mercato e anche per strada. Nessuno sembra volervi rinunciare.
"Disegna la borsa…": a S. Salvatore Telesino un concorso per ragazziIl concorso “Disegna la borsa…” nasce da una domanda: perché usare per pochi minuti un oggetto che può durare anche 100 anni, a scapito dell’ambiente? Promosso dall’Assessorato alle attività produttive del comune di San Salvatore Telesino, in collaborazione con l’associazione “Porta la sporta” e con il Patrocinio della provincia di Benevento, il Concorso desidera sensibilizzare la popolazione locale: promuovere la buona pratica delle sporte riutilizzabili per la spesa, rinunciando all’uso dei sacchetti di plastica.
Attraverso il coinvolgimento degli allievi della Scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo di S. Salvatore Telesino, il Comune intende stimolare la creatività dei giovani affinché riflettano e aiutino a riflettere sulle conseguenze di un gesto apparentemente innocuo.
L’idea è quella di coinvolgere attivamente gli alunni della Scuola perché si rendano attori e non solo spettatori di una vera e propria Campagna di Comunicazione.
Il Concorso comprende tre sezioni: i piccoli della I e II elementare realizzeranno un’immagine da stampare sulle nuove borse della spesa; ai bambini della III, IV e V elementare toccherà scegliere il nome del progetto, creare il logo e inventare lo slogan per la promozione del progetto; i ragazzi della I, II e III media si occuperanno della diffusione delle informazioni e del messaggio attraverso i media: a loro è richiesta la stesura di un comunicato stampa, la realizzazione di uno spot audio-video e la creazione di un blog. Stimolare la creatività dei più giovani, aumentare la consapevolezza nei confronti dell’ambiente, sollecitarli ad assumere comportamenti virtuosi: questo è il senso del Concorso. Il termine per presentare gli elaborati è fissato al 23 gennaio 2010. Per i primi classificati delle tre sezioni è previsto un premio di 150 euro, a tutti i partecipanti verrà rilasciato il “Diploma di Esperto in Ambiente e Ecologia”.
( Comunicazione: Tabula Rasa www.tabularasaeventi.net info@tabularasaeventi.net )
Roncoferraro MN: (febbraio '10) Il comune ha adottato la campagna e istituito un gruppo di lavoro composto da un rappresentante del comune, un rappresentante per ciascuna delle associazioni di volontariato locale e del mondo della scuola. Al gruppo è affidato il compito di concordare un percorso partecipato per arrivare, entro fine anno, a ridurre del 75% il consumo attuale di sacchetti in plastica. Il progetto prevede un coinvolgimento delle scuole con attività di informazione e educazione ambientale adatte al livello scolastico e attività grafico-pittoriche di decorazione di borse.
Alle associazioni verrà proposta la gestione di laboratori di “cuci la sporta” e di sensibilizzazione ambientale. Le produzione di sporte verrà presentata in un concorso aperto a tutta la cittadinanza che premierà gli “artigiani” suddivisi per fasce di età che avranno realizzato le borse più fantasiose e significative.
L'assessorato all'ambiente concorderà con le associazioni dei commercianti un piano di azione finalizzato alla riduzione dei sacchetti distribuiti, che prevede una campagna di comunicazione verso i clienti per promuovere l'adozione della borsa riutilizzabile e l'utilizzo di sacchetti biodegradabili per i casi di necessità. Leggi>>
Roverbella MN: (giugno '10) Per promuovere la riduzione dei rifiuti Roverbella sarà coinvolta dalla campagna di comunicazione “Mettici la testa” durante la quale cittadini, associazioni, scuole e centri estivi saranno interessati da specifiche azioni di sensibilizzazione. Sono stati inoltre organizzati 5 punti informativi per approfondire, condividere dubbi, richieste e proposte in cui verrà distribuito un pieghevole informativo che illustra 6 buone pratiche quotidiane per ridurre la produzione di rifiuti alla fonte. I punti informativi saranno operativi in occasione di cinque serate di eventi previsti il 18 giugno il 10 e il 30 luglio, il 7 agosto e il 10 settembre a Roverbella e dintorni come da dettagli sulla locandina. Presso i punti informativi verrà distribuita a fronte della compilazione di un questionario informativo una borsa riutilizzabile con il logo del comune, di Porta la Sporta e Mantova Ambiente.
San Raffaele Cimena TO: (dicembre '10) E' partita la campagna voluta dall’Amministrazione Comunale nel piccolo comune di San Raffaele Cimena che vede il coinvolgimento degli esercizi locali. L’iniziativa parte con l’adesione della Macelleria “Rettegno” di Via Torino 27 e del negozio di generi alimentari e ortofrutta “Da Michi” di Via Ferrarese 10/c che hanno già volontariamente sostituito le buste di plastica con quelle biodegradabili e che si impegneranno nei prossimi mesi a sensibilizzare la clientela convincendola a ritornare alla buona abitudine della borsa riutilizzabile.
Santarcangelo di Romagna RN: (gennaio '10) EcoNatale 2009, bilancio più che positivo per le iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale e dalle associazioni. Epifania, tutti i premi dell’Albero dei desideri. Leggi>>
(novembre '09) l'amministrazione ha approvato in concomitanza l'adesione alla nostra campagna anche la partecipazione alla Settimana Unesco (9-15 novembre) per l'Educazione allo Sviluppo Sostenibile promuovendo una campagna di informazione ed educazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado. Verranno distribuiti a ragazzi e insegnanti i materiali prodotti dalla regione Emilia Romagna come "Città Sostenibile: Impresa Comune" e "Consumabile – impariamo a stare al mondo". La campagna verrà portata nelle stesse scuole dove i ragazzi riceveranno in omaggio da parte del comune delle borse riutilizzabili da portare alle loro famiglie con una comunicazione di supporto.
La campagna toccherà anche gli abitanti di Santarcangelo tramite il coinvolgimento degli operatori commerciali. I rappresentanti delle associazioni del commercio locale, in occasione di una riunione convocata dal comune il 15 ottobre scorso, hanno espresso il loro apprezzamento per la campagna e messo a punto un programma di iniziative per i prossimi mesi.
Natale a Santarcangelo>> ,
Santarcangelo, Città Sostenibile>>,
EcoNatale 2009, la campagna di comunicazione “Porta la sporta” nella scuole della città>>

Sassoferrato AN: (novembre '09) E' partita con la delibera di adesione alla campagna anche da parte del neo sindaco dei ragazzi Dora Argentati studentessa di terza media l'attività nelle scuole. Leggi>>
sassoferrato(ottobre '09)
Dopo aver approvato il nostro modello di delibera e in poche settimane l'assessore all'ambiente Marco Giulietti è riuscito a ottenere dei risultati per nulla scontati con un 90% tra supermercati e macellerie. Proseguono intanto le concertazioni con le altre categorie di negozi.
L'obiettivo finale è dare il tempo agli esercizi commerciali di finire le scorte dei sacchetti in plastica entro fine la fine del 2009. Da gennaio 2010 i negozi metteranno a disposizione solamente sacchetti in carta o in materiale biodegradabile a pagamento (prezzo ipotizzato 0,25 cent). A breve inizio campagna informativa campagna sponsorizzata dal CIR33 (gestore dei rifiuti) insieme al Comune con distribuzione gratuita a tutti i bambini di sporte in tessuto con la scritta "Sassoferrato senza plastica".
(settembre '09) Al via la campagna di sensibilizzazione per l'eliminazione dei sacchetti di plastica.Leggi>>
(agosto '09) Un'imminente partenza della campagna a Sassoferrato è stata annunciata nel corso di un primo affollato incontro informativo relativo alla raccolta differenziata organizzato lo scorso 29 luglio dalla nuova amministrazione Comunale insieme al CIR33 – Consorzio Vallesina – Misa.
Il Comune, insieme ai commercianti che aderiranno, porterà avanti l’eliminazione graduale delle buste di plastica, come già previsto dalla normativa europea. A livello nazionale, diversi Comuni si sono già attivati e hanno iniziato questa campagna proposta dall’Associazione Comuni Virtuosi insieme al WWF.
Anche a livello locale vari commercianti hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. “A Sassoferrato partiremo nel mese di ottobre,” conferma Giulietti “dopo una importante campagna pubblicitaria dove si darà risalto a tutti gli esercizi aderenti. Ancora abbiamo contattato solo alcuni esercizi commerciali come area test, ma l’auspicio è che l’iniziativa decolli rapidamente.”
Savona: (dicembre '09) "Porta la Sporta!" in Seconda Circoscrizione.Leggi>>
(novembre '09) Nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, un evento-chiave per promuovere azioni sostenibili volte alla prevenzione della produzione di rifiuti e a porre in evidenza l’impatto dei nostri consumi sull’ambiente e sui cambiamenti climatici alla quale la città di Savona ha aderito con la campagna “porta la sporta”. L’iniziativa verrà presentata domani, alle 17, presso la sala della Seconda Circoscrizione del Comune di Savona.
(settembre '09) A partire dall'adesione alla giornata del 12 settembre l'amministrazione si sta attivando per l'adozione del nostro piano operativo che interesserà cittadini e attività commerciali e produttive.
(maggio '09) Il Comune di Savona, attraverso una delibera di Giunta, ha aderito alla campagna nazionale "Porta la Sporta", un progetto promosso dall'Associazione Comuni Virtuosi e patrocinata dal WWF, volta alla sensibilizzazione individuale e collettiva sul tema della riduzione dei rifiuti. Spiega l'Assessore all'Ambiente Jorg Costantino che ha presentato la pratica "La riduzione dei rifiuti passa non solo attraverso le azioni amministrative ma anche attraverso i comportamenti dei cittadini. E' indispensabile ridurre l'utilizzo della plastica, per le problematiche connesse al suo smaltimento, anche a partire da un utilizzo più razionale dei sacchetti e contenitori che si usano per fare la spesa". E' difatti ormai noto che i fiumi, le coste e i mari presentano in alcuni tratti accumuli impressionanti di inquinamento plastico.
segue >>
Anche un semplice gesto quotidiano, ripetuto milioni di volte, come quello di riutilizzare più volte una borsa della spesa anzichè gettarla via subito può essere di grande aiuto. Da qui nasce il decalogo del progetto "Porta la Sporta":
- celare i sacchetti alla vista e consegnare al cliente i prodotti sfusi
- proporre alternative adatte al settore merceologico
- mettere in vendita borse riutilizzabili
- fare pagare i sacchetti monouso di qualsiasi tipologia e materiale
- incentivare la clientela che "porta la sporta" con meccanismi premianti

Il tutto è volto a disincentivare l'uso indiscriminato di sacchetti di plastica, e a creare meccanismi più virtuosi che prevedano l'uso di borse riutilizzabili, ricordando che le risorse del pianeta non sono inesauribili e che anche l'accumulo di plastiche sta già creando problemi enormi. La percentuale di riciclo dei sacchetti è oggi assolutamente irrilevante (inferiore al 10%), e ad esempio nel 2006 solo in Italia sono state immesse sul mercato 12 milioni di tonnellate di imballaggi con un andamento in continua crescita. Il progetto si inserisce nel piano di interventi comunale per il risanamento e la tutela della qualità dell'aria e la riduzione dei gas serra, attraverso l'aumento della raccolta differenziata dei rifiuti.
r.c.

Martedì 05 Maggio 2009

Per saperne di più: leggi >>
Scanzorosciate BG: (marzo '10) Leggi>>
Seriate BG: (gennaio '10) Il Comune di Seriate ha aderito alla campagna con Delibera di Giunta n. 201 del 10 novembre 2009. E' partita una campagna di informazione che coinvolgerà la cittadinanza per alcuni mesi. Oltre all'affissione sul territorio comunale e all'interno degli esercizi commerciali della locandina dedicata sei tabelloni luminosi informano i cittadini della partenza della campagna e indirizzano alla pagina del sito preposta per ulteriori informazioni. Anche le scuole parteciperanno nell'ambito di attività di educazione ambientale.
In concomitanza con la distribuzione 2010 dei sacchi per la raccolta differenziata verrà donata alle circa 8000 utenze domestiche iscritte alla TARSU, una borsa in cotone con il logo del Comune e della campagna.Leggi>>
Soroptimist Club Alto Novarese: (maggio '10) Grande partecipazione alla premiazione del concorso Crea lo slogan!Il Salone della Proloco di Armeno era veramente gremito sabato 8 maggio in occasione della premiazione del concorso Crea lo slogan! bandito dal Soroptimist Club Alto Novarese nell’ottobre scorso nelle scuole elementari del territorio per elaborare lo slogan più adatto a sostenere la campagna di sensibilizzazione per promuovere la diffusione della borsa riutilizzabile di stoffa in sostituzione dei sacchetti in plastica e dei sacchetti monouso in generale. Presenti molti insegnanti, genitori e soprattutto tanti bambini delle 29 classi di scuola elementare partecipanti dei comuni di Agrate Conturbia, Armeno, Briga Novarese, Borgomanero, Cureggio, Gozzano, Maggiate, Romagnano, e San Maurizio d’Opaglio.
La Presidente del Club Mariella Comazzi, insieme all’Assessore all’ambiente Antonio Tenace e alla Presidente del Consiglio provinciale Lavinia Calabrò, in rappresentanza della provincia di Novara che ha patrocinato l’iniziativa, ha consegnato a tutti gli attestati di partecipazione e le “Menzioni d’onore” alla classe 5° di Agrate Conturbia, 1° e 5° C della V. Alfieri di Borgomanero, 5° di Maggiate e 4° dell’istituto Sacro Cuore di Romagnano.
segue >>
Il primo premio di € 500,00 (con il quale verrà acquistato un computer) è andato alla classe 2° della Scuola di Armeno, per lo slogan: PER SALVARE IL PIANETA….CI VUOLE STOFFA…. ! Barbara Primatesta, l’alunna che lo ha coniato ha ricevuto applausi e complimenti da tutti i presenti. Lo slogan è stato riprodotto sul materiale divulgativo della campagna, ma sono stati realizzati (ed esposti per l’occasione) anche lunghi striscioni con una selezione dei messaggi elaborati e dei disegni più mirati.
Domenica 9 maggio in piazza Martiri a Borgomanero, in occasione della Festa della mamma, dalle ore 10 alle 16, si è svolta la prima delle iniziative previste per la diffusione delle borse in tela, realizzate in tante forme e colori dalla cooperativa Il Ponte di Invorio che occupa ragazzi svantaggiati, su disegno di una socia, con tessuti offerti dalla Tessitura di Borgomanero di Cressa. Anche in quella occasione sono stati esposti i lavori segnalati e una piccola selezione dei disegni realizzati che si potranno successivamente visionare anche sabato 29 e domenica 30 maggio a Cureggio presso la Sala Polivalente di via Rossini 1. L’allestimento è a cura di Carlo Maria Re (che coordinerà anche il laboratorio di disegno domenica dalle 15 alle 18). Sabato invece, sempre dalle 15 alle 18, laboratorio sul riciclo coordinato da Ornella Broglio. I partecipanti sono invitati a portare bottiglie e sacchetti di plastica colorati, guanti gomma, portauova in cartone, per imparare a ri-creare nuovi e divertenti oggetti. La partecipazione libera e gratuita è su prenotazione: info@soroptimist-altonovarese.it
Suzzara MN: (giugno '10) Parte la campagna a Suzzara con l'allestimento di un punto informativo il 19 giugno presso il mercato cittadino dalle 9 alle 13 e con l'organizzazione di un incontro pubblico serale in comune previsto per il 22 giugno. In entrambe le occasioni sarà possibile ritirare una borsa in cotone con il logo del comune, di Mantova Ambiente e della nostra campagna.Leggi>>

taormina"Porta la Sporta" a Taormina (giugno '10)
Parte ufficialmente con il 29 maggio la campagna a Taormina promossa dall'Amministrazione Comunale con la collaborazione del Circolo Legambiente di Taormina-Valle Alcantara.
In realtà la sensibilizzazione nelle scuole del Comprensivo 1 è partita lo scorso ottobre, grazie all'iniziativa intrapresa dagli amici del Circolo di Legambiente che hanno promosso il nostro progetto, a partire dal suo inserimento nel POF, con incontri avvenuti nelle scuole del Comprensivo durante l'anno scolastico. Nel mese di maggio i volontari di Legambiente hanno incontrato i ragazzi e gli insegnanti del plesso scolastico di Mazzeo e del Comprensivo 2 allo scopo di poter presentare e successivamente estendere l'iniziativa anche alle famiglie e agli esercenti della frazione Trappitello.
Venerdì 14 maggio a conclusione delle attività legate al progetto nel Comprensorio 1 sono state distribuite ai ragazzi delle classi 3a, 4a e 5a della scuola primaria le borse di tela da loro stessi realizzate nei “laboratori creativi”,con materiali offerti dal Circolo Legambiente e dalla ditta Chartula di Giardini Naxos.
Ai bambini delle altre classi è stato fatto omaggio di una borsa di tela dallo slogan semplice ma efficace: “Se ami la natura Porta la Sporta”. La borsa viene offerta dal Comune di Taormina, per sostenere l’iniziativa, a tutti i ragazzi frequentanti le scuole del comprensorio 1 e 2 ed è accompagnata da una lettera del Sindaco dott. Mauro Passalacqua e dell’Assessore all’Ecologia Corvaia Nunzio che esortano i cittadini taorminesi ad utilizzare la borsa che stanno ricevendo in regalo per i propri acquisti quotidiani.
Gli operatori commerciali che hanno già aderito all’iniziativa “Taormina Porta la Sporta” hanno ricevuto le locandine da esporre alle casse e alcune borse da regalare ai clienti. Dal 29 maggio gli esercenti aderenti, oltre alle azioni elencate nel protocollo d'intesa da loro siglato con il comune, metteranno a disposizione borse riutilizzabili e altre soluzioni per il trasporto e faranno pagare i sacchetti monouso.
Torriana RN: (dicembre '09) Le famiglie di Torriana hanno ricevuto con il numero di dicembre del notiziario comunale Torriana Informa un retino riutilizzabile in cotone per fare la spesa ecottonbag con l'invito ad utilizzarlo quotidianamente. Alla pagina 5 del notiziario si parla di “Porta la sporta” e della partenza di incontri e corsi gratuiti di Ecologia Domestica che si terranno nell'anno nuovo. Si parlerà di rifiuti, risparmio energetico ed idrico e di come sia possibile nella gestione della casa e dell'orto agire nel rispetto dell'ambiente. Durante gli incontri verranno valutate eventuali criticità del nuovo sistema di raccolta differenziata E-gate. Questo sistema introdotto da Hera spa nella provincia di Rimini gestisce la raccolta dell'indifferenziato mediante conferimento in appositi cassonetti accessibili all'utenza privata tramite una chiavetta computerizzata e personalizzata. A Torriana non viene effettuata la raccolta del rifiuto umido e organico ma viene fornita su richiesta e gratuitamente una compostiera con tutte le necessarie istruzioni per l'uso. Una scelta di grande efficacia ai fini della riduzione dei rifiuti prodotti e allo stesso tempo premiante sotto l'aspetto economico. E a Torriana anche i futuri cittadini promettono bene sotto il profilo ecologico considerato che, per il secondo anno consecutivo, le classi della scuola elementare locale vincono il Primo Premio del concorso sul tema del riciclo dei rifiuti e del risparmio idrico Save the Earth.
(novembre '09)
I cittadini di Torriana hanno ricevuto un opuscolo informativo sulla riduzione dei rifiuti con una parte di utilissimi suggerimenti quotidiani per ridurre risparmiando facilmente perseguibili dalle famiglie. Durante la giornata conclusiva di Domenica 29 novembre presso ’Osservatorio Naturalistico dalle ore 15 si potranno vedere i lavori agli studenti della scuola primaria “G. Turci” realizzati nell'ambito del laboratorio “Rifiuti….che melodia! “ . Con l'aiuto di semplici attrezzi e un pò di fantasia, dei “rifiuti” sono stati facilmente trasformati in strumenti musicali per far giocare i bambini. Nella stessa giornata verrà presentata ai cittadini l'adesione alla nostra campagna e le iniziative correlate.
Trento: (giugno '10) Ecco un documento che riassume le iniziative per la riduzione dei rifiuti realizzate dal Servizio Ambiente del Comune di Trento, ulteriori informazioni sul sito>>.
(aprile '10) Il comune ha partecipato all'evento settimana nazionale Porta la Sporta 2010.
(ottobre '09) La nostra campagna è stata adottata in quanto ben si integra tra le azioni concrete per la riduzione dei rifiuti perseguita dal “Piano di riduzione e prevenzione dei rifiuti nel Comune Trento”.
Attualmente è in corso un tavolo di lavoro con i soggetti della Grande Distribuzione della città che ha già portato alla individuazione di azioni condivise di riduzione dei rifiuti prodotti all'interno dei punti vendita che porterà alla firma di un Protocollo di intesa entro la fine del 2009.
E' inoltre in allestimento una campagna informativa nei punti vendita che informerà i consumatori, nel momento dell'acquisto, sulla tipologia di imballaggio e ottimale smaltimento. Un ulteriore tavolo di lavoro del Comune, che a nostro parere merita di essere imitato a livello nazionale, è quello in corso con i rappresentanti delle farmacie allo scopo di arrivare, entro il corrente anno, alla completa eliminazione dei sacchetti in plastica. Nei prossimi giorni verrà anche formalizzata l’adesione ufficiale del Comune di Trento alla nostra campagna che prevede la partenza di azioni di sensibilizzazione nei confronti di numerosi soggetti quali i negozi, le scuole, i consumatori e le loro associazioni, ecc.
Vallio Terme BS: (dicembre '09) Una strenna “ecologica” è l'omaggio ecologico che l’Amministrazione comunale valliese farà a tutte le famiglie del paese. Il Comune infatti ha aderito alla campagna “Porta la sporta” per disincentivare l’uso dei sacchetti di plastica per fare la spesa. Saranno infatti distribuite delle borse di canapa da utilizzare per andare a far la spese, senza ogni volta richiedere un sacchetto di plastica.Segue>>
Vedano al Lambro MB: (novembre '09) Uno dei primi comuni ad aver aderito alla nostra campagna ha promosso l'affissione della nostra locandina personalizzata per campagne comunali presso tutti i negozi locali. In attesa di ricevere notizia su esiti e ulteriori sviluppi.
Venezia: (maggio '11) Il Comune di Venezia ha aderito all’associazione dei Comuni virtuosi e sulla base delle norme europee e nazionali ha recepito con un proprio atto amministrativo e con un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria e dei consumatori l’impegno per bloccare la distribuzione dei sacchetti di plastica. E’ stato infine fatto presente che il 30 giugno è l’ultimo giorno consentito per lo smaltimento delle scorte.Continua>>
(dicembre '10) Il 26 novembre, con il sostegno di "AEres Venezia per l'altra Economia" e il "Filò solidale" di Spazio Mestre Solidaleha preso formalmente avvio una campagna di comunicazione che aderisce a Porta la Sporta e che si articolerà nei prossimi mesi con iniziative nelle scuole, nei mercati, nei centri commerciali e attraverso momenti informativi, banchetti, locandine e la comunicazione via web e social media.
Nell'ambito di una strategia più ampia che ha come obiettivo la riduzione e il completo riciclo dei rifiuti prodotti, lo scorso 23 novembre gli assessori Gianfranco Bettin e Carla Rey (rispettivamente con deleghe all'Ambiente e città sostenibile, e Commercio, tutela dei consumatori e qualità urbana) hanno presentato in giunta una delibera per "bloccare la distribuzione di sacchetti non biodegradabili per l'asporto delle merci" a partire dal 1° luglio 2011” che è stata approvata.

segue >>
Stop alla plastica non biodegradabile, quindi, con oltre sei mesi di tempo per gli operatori commerciali per smaltire le eventuali scorte di sacchetti non biodegradabili.
Il testo del protocollo d'intesa elaborato con la collaborazione delle associazioni di categoria e dei consumatori, prevede l'istituzione di un tavolo di lavoro comune per la gestione condivisa e la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione e informazione verso la cittadinanza e gli operatori commerciali che si svolgeranno da gennaio a giugno 2011.
Il primo appuntamento con la cittadinanza è avvenuto il 3 dicembre con l'allestimento di un punto informativo nei pressi del mercato settimanale di Mestre dove sono state distribuite in un paio di ore oltre 600 borse in rete insieme al nostro volantino personalizzato Aderisci alla Campagna alla presenza degli Assessori Bettin e Rey.
La novità di questo provvedimento è che si tratta del primo in assoluto, e non solamente in Italia, che non si limita a vietare solamente gli shopper non biodegradabili con manici a canottiera ma anche le bustine di plastica che vengono utilizzate come imballo nel comparto alimentare per prodotti di gastronomia e ortofrutta.
Ci auguriamo pertanto che Venezia diventi palestra di sperimentazione della nostra recente proposta di sostituire i sacchetti monouso del settore ortofrutta con soluzioni riutilizzabili su cui abbiamo costruito l'iniziativa di Mettila in Rete, per ora accolta dal punto vendita della Famiglia Cooperativa Alta Valsugana di Caldonazzo.
Per maggiori informazioni visita il sito del comune di Venezia.
Vercelli: (novembre '09) L'adesione alla nostra campagna è stata deliberata in concomitanza con la partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti dal 21 al 29 novembre 2009.
Come prima azione sono stati allestiti alcuni info point per la promozione dell’iniziativa presso i quali i cittadini potranno consegnare sacchetti in plastica e ricevere in cambio sacchetti in tela.
Successive azioni verranno concertate con il coinvolgimento delle sedi locali di ASCOM, Confartigianato, Confindustria e Coldiretti.
Verona: (gennaio '10) Sarà “Come ‘na olta usa la sporta” lo slogan allegato alle borse ecologiche, di rete o di stoffa, che saranno distribuite dal Comune di Verona nell’ambito della campagna nazionale “Porta la sporta”, promossa dall’Associazione dei “Comune Virtuosi”. Leggi>>
(novembre '09)
La città di Verona che ha aderito recentemente alla nostra campagna partecipa alla settimana EWWR con la prima iniziativa Porta la Sporta in programma che vede tutti i dipendenti comunali cimentarsi, tramite l'intranet comunale, in un concorso che consiste nel proporre uno slogan per promuovere la borsa riutilizzabile. Tra gli slogan pervenuti verrà scelto tramite votazione quello destinato a essere utilizzato nella campagna informativa a seguire che coinvolgerà la città. Ciascuno di loro riceverà in regalo una borsa a rete e l'invito a usarla sempre.Leggi>>
(ottobre '09) verona aderisce alla campagna "porta la sporta"Anche la città di Verona aderisce a Porta la Sporta !. La decisione è stata formalizzata nel corso della seduta di giunta dello scorso 30 settembre.
La prima iniziativa verrà realizzata nell'ambito della settimana europea per la riduzione dei rifiuti in cui verranno coinvolti tutti i dipendenti comunali che, oltre a ricevere una borsa a rete, potranno cimentarsi tramite l'intranet comunale in un concorso che consiste nel proporre uno slogan per promuovere la borsa riutilizzabile. leggi>>
Tra gli slogan pervenuti verrà scelto tramite votazione quello destinato a essere utilizzato nella campagna informativa a seguire che coinvolgerà la città.
All'iniziativa verrà dedicata una pagina del sito internet che ospiterà le adesioni degli esercenti e dei cittadini. Sarà dato spazio a proposte ed esperienze perseguibili (che arriveranno a una preposta casella di posta elettronica) che prevedano la sostituzione dei sacchetti in plastica con altre alternative riutilizzabili.
Inoltre anche i ragazzi della classi primarie che hanno aderito al progetto di educazione ambientale EASE-Scuola sostenibile riceveranno una borsa riutilizzabile da portare in famiglia.
Anche le associazioni dei commercianti e la grande distribuzione verranno coinvolte per concertare iniziative di riduzione e sostituzione degli shopper.

"Porta la Sporta" a Vetralla (VT) (luglio '09)

Lo scorso 29 giugno a Vetralla (VT) il Circolo locale dell’Associazione degli Ecologisti Democratici ha organizzato un'iniziativa pomeridiana “Porta la Sporta” in cui protagonisti assoluti dell’evento, sono stati un folto gruppo di bambini che si sono trovati nei locali della biblioteca comunale per visionare il cartone animato “The animals save the planet-plastic bags” e a discutere sui danni che la plastica arreca all'ambiente. Durante l'animato dibattito che ne è scaturito i bimbi partecipanti all’iniziativa hanno tutti convenuto che esiste una soluzione da adottare per cercare di mettere fine a questo scempio: non usare i sacchetti di plastica per andare a fare la spesa, ma borse riutilizzabili.
E a dimostrazione di quanto sopra, un “Piedibus” fatto di bimbi e accompagnatori, una volta conclusosi il dibattito, si è diretto, sporta in spalla, a fare la spesa nei negozi del centro storico dove alcuni negozi locali hanno messo a disposizione gratuitamente alcuni prodotti che i bimbi hanno riposto sfusi nelle loro borse, dei pratici retini in cotone regalati dall'azienda produttrice Fra Production.
“Crediamo di aver centrato in pieno l’obiettivo dell’iniziativa: i bambini, è noto, sono ricettivi e sensibili ai temi che riguardano il rispetto dell’ambiente. Lo scopo della giornata, infatti – spiega Elisa Mancinelli, coordinatrice dell’Associazione – altro non era che far capire al piccolo pubblico presente la pericolosità che la plastica rappresenta per l’inquinamento ambientale. Visto il successo ottenuto contiamo di ripetere l'esperienza”.
Villa di Serio BG: (marzo '10) Leggi>>
Villafranca Piemonte TO: (novembre '09) In occasione della partecipazione alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti l'amministrazione ha promosso la nostra campagna regalando borse riutilizzabili ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie che sono state coinvolte durante la settimana nel progetto. Sono state inoltre distribuite borse ai bambini della scuola per l'infanzia e alle famiglie sino ad esaurimento scorte. Leggi>> (seguiranno presto ulteriori aggiornamenti)
Vinci FI: (febbraio '11) Si conclude con la premiazione dei vincitori l'iniziativa con cui Vinci ha aderito alla campagna . Sono 75 i cittadini che hanno completato la tessera utilizzando per almeno 50 volte la borsa riutilizzabile ricevuta in dono dall'amministrazione di Vinci e Publiambiente. Il 20 febbraio i vincitori riceveranno, alla presenza del Sindaco, del Presidente di Publiambiente e altri ospiti 248 biglietti validi per visitare uno dei musei nel circuito ‘Terre del Rinascimento’ insieme ai propri familiari.Gli esercizi che hanno aderito all'iniziativa sono stati 34.Leggi>>
(novembre '10) 'Porta la sporta', gli assessori festeggiano: "Le borse sono andate a ruba". Leggi>>
(luglio '10) La simpatica e sobria borsetta in materiale ecologico proveniente da riciclo di rifiuti diverrà un autentico must per le famiglie vinciane. La campagna "Porta la sporta", presentata dall'amministrazione comunale e lanciata dal 13 settembre 2010 al 31 gennaio 2011, coinvolgerà i commercianti del comune al fine di poter raggiungere capillarmente la popolazione con la distribuzione diretta ai clienti di quattromila "sporte". Alla fine della campagna, per i clienti più assidui e per le loro famiglie, ci saranno anche premi davvero interessanti.Leggi>>
Ecco la tessera realizzata a Vinci dall'amministrazione in collaborazione con Publiambiente che i cittadini potranno utilizzare presso le attività commerciali che hanno aderito all'iniziativa che si svolgerà dal 13 settembre al 31 gennaio 2011.
I negozi che saranno pubblicizzati dall'amministrazione comunale e riconoscibili dalle vetrofanie e locandine dell'iniziativa apporranno un visto sulla tessera ogni volta che i clienti utilizzeranno la "sporta". Completata la tessera con il raggiungimento di 50 visti il possessore avrà diritto al biglietto di accesso gratuito per tutta la famiglia ai musei del circuito "Le Terre del Rinascimento", che comprende la visita dei musei pubblici dei Comuni di Vinci, Empoli, Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite, Cerreto Guidi e Fucecchio.
(novembre '09) L'adesione alla campagna si andrà provvidenzialmente ad inserire nelle iniziative comunali di informazione e sensibilizzazione che introdurranno ai cittadini il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta. Sono infatti previste 15 assemblee pubbliche per l'illustrazione e la discussione del sistema porta a porta che partirà il 1° febbraio prossimo e che si svolgeranno dal 9 novembre al 9 dicembre 09. Con l'occasione verranno distribuiti ai cittadini materiali informativi e borse riutilizzabili.
Visciano NA: (dicembre '09) Salvare l’ambiente è anche una questione di piccoli gesti. Come sostituire le dannosissime buste di plastica con una sporta. Un oggetto pratico e che dura 100 anni. Questo lo spirito dell’iniziativa “Porta la sporta”, cui ha aderito il comune di Visciano: “La Campagna “Porta la Sporta” non comporta nessun sacrificio particolare. Con un poco di buona volontà e di pazienza, la comunità di Visciano può ottenere un risultato carico di significati pratici e simbolici” scrive il primo cittadino della cittadella della carità, Domenico Montanaro. Leggi>>
Zola Predosa BO: (ottobre '10) "Un sacco bello" è il nome del progetto di sensibilizzazione che aderisce alla nostra campagna. Si tratta di uno dei primi esempi in Italia in cui i classici sacchetti del pane distribuiti dai commercianti potranno essere utilizzati anche per la raccolta del rifiuto organico.
La campagna e l'intero progetto sono state presentate alla stampa nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la Sala Stampa della Regione Emilia Romagna il 7 ottobre 2010, alla presenza dei principali protagonisti istituzionali e non che l'hanno promossa, realizzata o patrocinata.
“Hai un sacco di possibilità per tenere Zola pulita”: è lo slogan che accompagna l'intero progetto con cui l'Amministrazione ha inteso rafforzare e promuovere le buone pratiche in tema di raccolta differenziata.
I sacchetti sono realizzati con carta speciale, rinforzata e traspirante, e vengono forniti dal Comune ai commercianti che aderiscono all'iniziativa.
Grazie alle loro qualità, questi sacchetti impediscono al rifiuto umido di fermentare, prevenendo la formazione di cattivi odori, e lo trasformano in un ottimo prodotto per il compostaggio domestico. Lo speciale sacchetto è un sistema commercializzato da Tradingenia srl di Bolzano, azienda leader del settore.
Per la prima volta in Italia, infatti, i sacchetti saranno uno strumento di comunicazione: veicoleranno informazioni sulla raccolta dell'umido e promuoveranno le buone abitudini della raccolta differenziata. Nell'ambito della campagna di sensibilizzazione sono stati realizzati e affissi su tutto il territorio cartelloni che riportano l'immagine di vari testimonials zolesi che presentano il loro messaggio ai propri concittadini sul perchè e sui benefici della raccolta differenziata.
Rappresentanti delle istituzioni, cittadini, ma anche persone famose per la propria carriera nel mondo dello sport o dello spettacolo - da oggi famose anche per essere cittadini zolesi - si sono prestati a questo progetto, per promuovere uno stile di vita lungimirante e rispettoso dell'ambiente in cui viviamo. Per saperne di più visita il sito di Zola>>
Leggi l'articolo>>

ecolista della spesa
by avanguardia virtuosa - 2009