sacchetti di plastica consumati quest'anno:
 
<<back home page stampa il testostampa il testo
download di firefoxottimizzato per Mozilla Firefox
 (clicca sull'icona per il download)

CAMPAGNE DI PULIZIA

opt cecina
Ogni anno vengono organizzate in varie parti del mondo, da associazioni nazionali ed internazionali e con il contributo volontario di enti e cittadini , giornate e campagne di pulizia per liberare dai rifiuti e dal degrado aree più o meno estese di territorio urbano e rurale in un'azione globale che vuole essere al tempo stesso concreta e simbolica e che risponde all'esigenza di poter abitare un mondo più pulito e vivibile. Tutti possiamo trasformarci in cittadini migliori e stimolare i nostri colleghi, vicini di casa e istituzioni a fare altrettanto.
Un esempio meritevole da seguire che vogliamo segnalare Ŕ quello di un gruppo di cittadini di Marina di Cecina che dopo aver fondato l'Associazione Operazione Territorio Pulito promuove da diversi anni regolari interventi di pulizia del territorio.

 

Chi pulisce il mondo - Alcune associazioni nazionali ed internazionali impegnate in campagne di pulizia.

Clean up the World
Ogni anno Clean Up The World mobilita circa 35 milioni di persone, più di 650 organizzazioni in 115 paesi in una grande azione collettiva di pulizia che libera dai rifiuti e degrado strade, piazze, fiumi, spiagge nel mondo. Clean up the world nasce nel 1993 come estensione mondiale di un'iniziativa nata in Australia nel 1989 a Sidney (Clean Up Sydney Harbour Day).

Puliamo il mondo
In Italia dal 1993 Legambiente cura l'edizione annuale di Clean Up the World con la collaborazione volontaria di oltre 1000 gruppi che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine. Puliamo il Mondo è un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.
Per ulteriori informazioni vai al sito dell'iniziativa>>

Clean up the Med, Spiagge e Fondali Puliti
Ogni anno, nell'ultimo weekend di maggio Legambiente mobilita con Spiagge e Fondali Puliti migliaia di volontari che partono all'attacco con guanti e rastrelli delle tonnellate di rifiuti abbandonati nell'ambiente che deturpano e inquinano litorali ma anche gli argini di fiumi e laghi. Con l'ausilio di subacquei le operazioni di pulizia scendono si estendono anche ai fondali. L'iniziativa intende sollecitare comportamenti più responsabili da parte di tutti i cittadini esprimibili in semplici gesti come non buttare nell'ambiente mozziconi di sigaretta, buttare sempre i rifiuti negli appositi contenitori, rispettare gli animali marini nel proprio habitat. Allo stesso tempo viene chiesto alle amministrazioni una maggiore attenzione alla tutela del territorio e un impegno coerente e continuo nel tempo: come piani spiaggia che valorizzino le coste e le difendano da abusi e illegalità, l'accesso in spiaggia garantito per tutti, la promozione del turismo sostenibile e della raccolta differenziata dei rifiuti.

ICC International Coastal Cleanup
La società, Ocean Conservancy, lancia ogni anno, il terzo sabato di settembre, la campagna internazionale di pulizia costiera, ICC International Coastal Cleanup. Una giornata di pulizia di spiagge e coste che si realizza in migliaia di luoghi più o meno estesi a opera di volontari e che a partire dall'edizione del 2008 sta interessando anche fiumi e laghi. Questo perché i rifiuti che raggiungono gli oceani arrivano per lo più dalla terra ferma, anche viaggiando per centinaia di chilometri attraverso scarichi e corsi d'acqua .
Sulla base dei rifiuti complessivamente raccolti viene pubblicato ogni anno un minuzioso rapporto che documenta la natura e la provenienza dei rifiuti raccolti durante la giornata dai volontari che partecipano in tutto il mondo. Tra i diversi tipi di rifiuti raccolti ai primi posti figurano mozziconi di sigarette, sacchetti in plastica e contenitori o imballaggi di vari prodotti alimentari.

“Iniziative Oceaniche

Surfrider Foundation Europe organizza dal 1995 ogni primo week end di primavera le “Iniziative Oceaniche”, un grande week-end di pulizia e sensibilizzazione ambientale dedicato alla protezione del nostro litorale, dei nostri laghi e dei nostri fiumi.

Per aderire a un'iniziativa giÓ organizzata vicina a dove risiedi o per organizzarne una tu vai sul sito www.initiativesoceanes.org dove troverai una mappa delle iniziative giÓ registrate, tutte le informazioni e materiali di comunicazione disponibili in diverse lingue.Surfrider Foundation è un’organizzazione non governativa che nasce nel 1984 ad opera di alcuni surfisti a Malibu in California per la salvaguardia dei mari. La sede europea viene inaugurata nel 1990 a Biarritz in Francia.

Surfrider Europe ha promosso un programma di sensibilizzazione verso cittadini, istituzioni europee e industrie sulla problematica dei macro-rifiuti che attanagliano mari e coste .

Questa forma di inquinamento ad oggi non viene riconosciuta come tale né a livello europeo né internazionale con il risultato che non vengono messe in campo politiche di prevenzione e di contrasto.


 

 

Per sollecitare la comunità europea ad affrontare questa emergenza Surfrider ha lanciato una petizione nel 2009 che ha raccolto 43.000 firme di cittadini europei. Le firme sono state consegnate durante la terza edizione European Maritime Days tenutasi il 20 maggio 2010 a Gijon in Spagna a Maria Damanaki, Commissario per gli Affari Marittimi e la Pesca .

 

unisciti a noi:porta la sporta

by avanguardia virtuosa - 2009